Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2022

Spring Awakening - 18 e 19 maggio al Teatro Guanella di Milano

                                             DOPO I DUE SOLD OUT A BUCINE E FIRENZE IL 18 E 19 MAGGIO ARRIVA A MILANO IL PLURIPREMIATO ROCK MUSICAL SPRING   AWAKENING   UN NUOVO ALLESTIMENTO REALIZZATO DAL REGISTA E PRODUTTORE   DENNY LANZA   L’EMOZIONANTE  SCHOOL EDITION  DEL CONTROVERSO MUSICAL SULL’ADOLESCENZA, VEDE PROTAGONISTI GLI ALLIEVI DI MTA – MUSICAL TIMES ACADEMY , L’ACCADEMIA DI MUSICAL PIÙ IMPORTANTE DELLA TOSCANA   Tratto dall’opera di Frank Wedekind Libretto e Testi Steven Sater Musiche Duncan Sheik   Regia Denny Lanza Coreografie Denny Lanza e Giovanni Ceniccola Direzione Musicale Armando Polito Traduzione e adattamento Maria Chiara Chiti Aiuto regia: Rocco Di Donato Questa produzione è presentata grazie a un accordo con Music Theatre International   Musical Times, realtà di formazione e produzione diretta da Denny Lanza, porta in scena il nuovo allestimento italiano di Spring Awakening, il controverso rock musical vincitore di numerosi Tony Awards, basato sull’opera di

Arriva al Teatro Marconi "Il Vizietto" diretto e interpretato da Claudio Insegno

  DA GIOVEDI 5 A DOMENICA 8 MAGGIO 2022 IL VIZIETTO REGIA CLAUDIO INSEGNO Tratto dall’opera “La Cage aux Folles” di Jean Poiret Con Claudio INSEGNO, Eraldo MORETTO, Guido RUFFA, Alessandra SARNO, Mirko DARAR, Andrea CARLI, Niccolò MINONZIO, Francesco BIANCHINI, Eleonora SAITTA. E la partecipazione straordinaria di Sabrina PELLEGRINO nel ruolo di Claire   Renato ama la sua vita: è impresario di uno dei locali più alla moda di Saint-Tropez e ha “il vizietto” per le donne. Niente di strano, peccato che Renato sia omosessuale dichiarato, convivente da anni con un altro uomo, l’eccentrico Albin drag queen nota con il nome di Zaza Napoli.

Il messaggio universale di HAIR rivive in un nuovo tour teatrale

  Alla fine degli anni sessanta un musical, che da lì a pochi anni sarebbe diventato un film, scosse profondamente l’opinione americana. Tra sesso, scandalo, droghe e musica rock Hair raccontava la storia di una ribellione, contro la tradizione, il conservatorismo e le guerre, soprattutto contro la traumatica guerra del Vietnam. E proprio i capelli rappresentano simbolicamente il rifiuto totale nei confronti della guerra, i protagonisti del musical portano i capelli lunghi come espressione del rifiuto di entrare a far parte dell’esercito americano. Il musical debutta nel 1967 a New York in un teatro minore e poi, dopo 45 repliche, arriva a Broadway. Numerose le messe in scena successive, da Los Angeles a Londra, a Sidney, fino ad arrivare a Roma, al Sistina dove i giovanissimi Renato Zero, Loredana Bertè e Teo Teocoli, con la regia di Victor Spinetti e l’adattamento dei testi di Giuseppe Patroni Griffi, portarono il rock, un cast multietnico ed il primo nudo in scena nel tempio dei mu

Una favola senza tempo che incanta da 48 anni.

  di Melania Di Giorgio Ma voi, la voce di lassù… di Dio intendo... ve la siete mai immaginata? Penso che possa succedere nel corso della vita e ognuno, ovviamente, la sente in modo diverso. Dopo il grandioso successo di: Tutti parlando di Jamie – il musical , Alessandro Longobardi per Viola Produzioni in collaborazione con Officine del Teatro Italiano, riporta al Brancaccio “Aggiungi un posto a tavola” . L’indubbia firma di Garinei e Giovannini è tornata ad affascinarci con questa favola senza tempo che incanta le platee da 48 anni.  "... un piccolo paese di montagna che sta qui, li… dovunque piaccia a chi sta ascoltando..." prende forma sul palcoscenico con l’inconfondibile scenografia realizzata dalla scenotecnica di Mario Amodio, che fu il costruttore nella prima edizione del ’74 e da Antonio Dari per la parte meccanica. Questo incantevole spettacolo fu scritto tra il 1973 e 1974 da Pietro Garinei e Sandro Giovannini con Jaja Fiastri , i quali si ispirarono al roma

"La piccola bottega degli orrori" al Teatro Nazionale di Milano.

ALESSANDRO LONGOBARDI OTI - OFFICINE DEL TEATRO ITALIANO IN COPRODUZIONE CON VIOLA PRODUZIONI E CON BOTTEGA TEATRO MARCHE PRESENTANO LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI GIAMPIERO INGRASSIA - SEYMOUR  FABIO CANINO - MUSHNIK BELIA MARTIN – AUDREY TESTI E LIBRETTO DI HOWARD ASHMAN MUSICHE DI ALAN MENKEN BASATO SUL FILM DI ROGER CORMAN - SCENEGGIATURA DI CHARLES GRIFFITH E CON EMILIANO GEPPETTI - ORIN SCRIVELLO  LORENZO DI PIETRO in arte VELMA K - AUDREY II GIOVANNA D’ANGI - CRYSTAL  ELENA NIERI - CHIFFON  CLAUDIA PORTALE   - RONNETTE ENSEMBLE: JESSICA AIELLO | PAOLO CIFERRI | MARIO PIANA | GAIA SOPRANO SCENE GIANLUCA AMODIO I COSTUMI FRANCESCA GROSSI COREOGRAFIE LUCA PELUSO I DIREZIONE MUSICALE DINO SCUDERI REALIZZAZIONE BASI RICCARDO DI PAOLA | DISEGNO LUCI OSCAR LEPORE DIRETTORE DI PRODUZIONE CARLO BUTTO'   SUPERVISIONE ARTISTICA ALESSANDRO LONGOBARDI ADATTAMENTO E REGIA PIERO DI BLASIO

Aggiungi un posto a tavola - grande ritorno al Brancaccio!

DAL 7 AL 30 APRILE 2022 TEATRO BRANCACCIO Oltre 300 mila spettatori per tre stagioni teatrali ogni sera hanno applaudito il simbolo della purezza, la “Colomba”, sintesi di gioia e rinascita, in emozionanti standing ovation sulle note finali dello spettacolo. Pubblico commosso e felice. E così ben 250 repliche in giro per l’Italia portano Alessandro Longobardi a riprendere il tour di AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA per la stagione teatrale 2021-2022 con un cast composto da 24 artisti, cantanti, ballerini. Una tra le più amate commedie musicali italiane, di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, scritta con Jaja Fiastri, protagonisti insuperati di un’epoca leggendaria per il teatro italiano. Le musiche, composte da Armando Trovajoli, hanno incantato intere generazioni. Rappresentata per la prima volta nel 1974, fu un successo senza precedenti, con centinaia di migliaia di spettatori entusiasti, affermandosi anche sulla scena internazionale con oltre 30 edizioni e circa 15 milioni di spettatori