Passa ai contenuti principali

Spring Awakening - 18 e 19 maggio al Teatro Guanella di Milano

                          

                  DOPO I DUE SOLD OUT A BUCINE E FIRENZE

IL 18 E 19 MAGGIO ARRIVA A MILANO

IL PLURIPREMIATO ROCK MUSICAL

SPRING AWAKENING

 

UN NUOVO ALLESTIMENTO REALIZZATO DAL REGISTA E PRODUTTORE DENNY LANZA

 

L’EMOZIONANTE SCHOOL EDITION DEL

CONTROVERSO MUSICAL SULL’ADOLESCENZA,

VEDE PROTAGONISTI GLI ALLIEVI DI

MTA – MUSICAL TIMES ACADEMY, L’ACCADEMIA DI MUSICAL PIÙ IMPORTANTE DELLA TOSCANA

 

Tratto dall’opera di Frank Wedekind

Libretto e Testi Steven Sater

Musiche Duncan Sheik

 

Regia Denny Lanza

Coreografie Denny Lanza e Giovanni Ceniccola

Direzione Musicale Armando Polito

Traduzione e adattamento Maria Chiara Chiti

Aiuto regia: Rocco Di Donato

Questa produzione è presentata grazie a un accordo con Music Theatre International

 



Musical Times, realtà di formazione e produzione diretta da Denny Lanza, porta in scena il nuovo allestimento italiano di Spring Awakening, il controverso rock musical vincitore di numerosi Tony Awards, basato sull’opera di Frank Wedekind, su musiche di Duncan Sheik, con libretto e testi di Steven Sater.

Dopo il grande successo delle date di Bucine e Firenze che hanno registrato il tutto esaurito, lo spettacolo arriva venerdì 29 e sabato 30 aprile al Teatro Guanella di Milano.

La regia dello spettacolo è affidata a Denny Lanza, la direzione musicale ad Armando Polito, le coreografie sono di Denny Lanza e Giovanni Ceniccola. La School Edition di Spring Awakening vede protagonisti le allieve e gli allievi di MAGDA – Scuola di Musical - da poco diventata MTA – Musical Times Academy - di Calenzano (FI), che hanno un’età simile a quella dei personaggi della storia: un gruppo di oltre 20 persone divise in due cast. Lo spettacolo per la prima volta viene allestito interamente in italiano, con testi tradotti e adattati da Maria Chiara Chiti.

Il tour si concluderà il 6 maggio al Teatro Verdi di Montecatini.

La storia, ambientata alla fine dell’Ottocento, racconta di un gruppo di adolescenti alla scoperta della sessualità. L’opera originale è stata vietata in Germania per molti anni a causa delle tematiche rappresentate, quali la masturbazione, l’aborto, lo stupro e il suicidio. Racconta di un mondo dove la giovane Wendla (Federica Alcione/Matilde Guidotti/Francesca Montecchi) esplora i misteri del suo corpo e si chiede da dove vengono i bambini. Un mondo in cui il giovane e brillante Melchior (Federico Pieroni) irrompe in una lezione di latino per difendere il suo amico Moritz (Davide Contu), un ragazzo così traumatizzato dalla pubertà e dalla rigida educazione familiare che non riesce a concentrarsi su nulla. Un mondo in cui una giovane come Ilse (Amelia Pupi/Vittoria Carrai/Reva Cavicchi) viene allontanata dalla comunità per aver confessato un’oscura verità e Martha (Sabrina Tortelli/Fjoralba Kraja/Andrea Garota) ha paura di raccontare il proprio segreto temendo di essere emarginata come l’amica. Un giorno Melchior e Wendla si incontrano e presto scoprono un desiderio diverso da qualsiasi cosa abbiano mai provato prima. Questo gruppo di giovani donne e uomini percorre la strada irta e rocciosa dell’adolescenza, alla scoperta dei loro corpi, delle loro menti e di sé stessi, sfidando gli adulti e le convenzioni di un’epoca.

“Spring Awakening è un rock musical vibrante e pieno di passione. Racconta le vicende di giovanissimi ragazzi di fine ‘800 alle prese con la scoperta del proprio corpo e della propria sessualità in un’epoca nella quale gli adulti vivevano questi argomenti come scabrosi e non affrontabili. È una narrazione che si intreccerà con amori e scelte coraggiose, incorniciata da musiche travolgenti.” – dichiara il regista Denny Lanza – “Il testo dello spettacolo è interamente in italiano e il lavoro che abbiamo fatto è stato minuzioso e conseguenziale a un periodo di studio. Siamo entrati emotivamente nel linguaggio dell'epoca e ci siamo tuffati in quel mondo. Abbiamo lavorato sul testo per rimanere fedelissimi all'originale, ma abbiamo anche cercato una chiave ironica e comunicativa per il pubblico italiano. Le canzoni per la prima volta saranno completamente in italiano. Il lavoro di Maria Chiara Chiti, autrice dell'adattamento, è stato straordinario. Rimangono vive le sonorità che hanno reso Spring Awakening il capolavoro che è e viene esaltata tutta la poesia dello spettacolo.”

MTA – Musical Times Academy è la più importante Scuola di Musical in Toscana ed è diretta dal regista, coreografo e produttore Denny Lanza. Ideata e fondata nel 2017 con la finalità di formare gli attori del teatro musicale di domani, MTA vanta un corpo docenti composto da grandi professionisti del musical italiano. Oltre allo stesso Lanza: Simone De Rose (The Addams Family, Hairspray, Cats, Grease, La febbre del sabato sera, Spamalot e tanti altri), Marco Stabile (Jersey Boys, Kinky Boots, Shrek, Grease e tanti altri), Claudio Ferretti (Singin' in the Rain, Pretty Woman), Lucio Leone (autore, giornalista, storico del musical) e molti altri.

Commenti

Post popolari in questo blog

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent