Passa ai contenuti principali

VIDEO INTERVISTA A GIAMPIERO INGRASSIA



Uno degli artisti più amati in Italia: Giampiero Ingrassia. Il 2 febbraio ha debuttato al Teatro Nuovo di Milano nel ruolo di Edna Turnblad nel musical HAIRSPRAY - Grasso è bello, diretto da Claudio Insegno, interpretando il ruolo che fu di John Travolta nel remake cinematografico del 2007.

A questo link la mia recensione
 WELCOME TO THE 60'S - HAIRSPRAY! VISTO PER VOI

Ecco la video intervista dal suo camerino milanese. Si parla di HAIRSPRAY... ma non solo! Buona visione!





BIOGRAFIA
Nato a Roma, si è diplomato al Laboratorio Teatrale di Gigi Proietti. Debutta in teatro nel 1983 con lo spettacolo “L’asso nella manica” per la regia di Raffaele Stame. Da allora costruisce una brillante carriera trentennale tra prosa, tv, cinema e radio.

In teatro recita accanto a Gigi Proietti in “Cirano”; è diretto da Alvaro Piccardi in “Oh, Luciano!” e “Il viaggio di L.”, da Riccardo Reim in “Il frate”, da Luigi Squarzina in “I cinque sensi” (con Sergio Fantoni), da Massimo Cinque nella commedia di Neil Simon “Invito in scena con delitto”. Seguono: “I topi ballano” regia di Mattia Sbragia, “I guardiani di porci” con Flavio Insinna, “Luv” con Edy Angelillo e Fabio Ferrari per la regia di Patrick R. Gastaldi, “Prigionieri di Guerra” insieme a Luca Zingaretti che ne cura anche la regia. Duccio Camerini lo dirige in “Zot” e in “Dieci decimi”. È il protagonista di “Lennon e John” con Giuseppe Cederna diretto da Massimo Natale e Giancarlo Lucariello, della commedia “Harry ti presento Sally” con Marina Massironi e di “Quattro matrimoni e un funerale”, entrambi per la regia di Daniele Falleri, di “Destinatario sconosciuto” con Mauro Mandolini, di “Michelina” con Maria Amelia Monti per la regia di Alessandro Benvenuti e di “Testimoni” di Angelo Longoni. Nel 2010 con Gianluca Guidi è al Globe Theatre di Roma con la commedia di W. Shakespeare “I due gentiluomini di Verona”, tradotta da Vincenzo Cerami, musicata da Nicola Piovani, diretta da Francesco Sala e supervisionata da Gigi Proietti. Nel 2011 debutta alla regia con “Colpevoli” con cui vince il bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel maggio 2014 affianca Gianluca Guidi in “Taxi a due piazze”, la travolgente commedia nata dall’ironica penna del commediografo inglese Ray Cooney e tradotta e adattata da Jaja Fiastri.

In televisione partecipa a: “Beauty Center Show”, al fianco di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, “Con licenza dell’autore” con Sergio Zecca, “Grand Hotel” regia di Giancarlo Nicotra. È uno dei protagonisti dei serial “Classe di Ferro (1 e 2) e “Quelli della speciale” diretti da Bruno Corbucci. Conduce più di 100 puntate del quiz “Tira e molla” con Luisa Corna, “Campioni di Ballo” con Lorella Cuccarini e ”Matinée” insieme a Rossella Brescia. Seguono i tv movie “Tutti per uno” con Anna Valle e Franco Castellano e “Così come la vita” diretto da Roberta Orlandi, il film “La Banda” per la regia di Claudio Fragasso, la fiction “Ma il portiere non c’è mai?” con la regia di Pipolo e Carlo Corbucci.

Per il cinema ricordiamo: “La caccia, il cacciatore, la preda” di Andrea Marzari, “Ti amo Maria” con la regia di Carlo Delle Piane, “Stressati” di Mauro Cappelloni, “Come inguaiammo il cinema italiano” di Ciprì e Maresco, “Terapia Roosevelt” di Vittorio Muscia, il cortometraggio “Bastiano” diretto da Andreij Tarkovskj jr, “Ti stramo” regia di Pino Insegno e Gianluca Sodaro, “The Museum of Wonders” di Domiziano Cristopharo, “Il rito” regia di Mikael Hafstrom, “Un Natale stupefacente” con Lillo e Greg.

Con il musical, però, instaura un amore di lunga data: nel 1989 è il protagonista di “La piccola bottega degli orrori”, primo musical della Compagnia della Rancia, con Edy Angelillo e Cesare Bocci; nel 1995 è Capitan Tempesta ne “Il pianeta proibito” con la regia di Patrick Rossi Gastaldi; dal 1997 al 1999 veste il giubbetto di pelle di Danny Zuko nella prima storica edizione di “Grease”, a fianco di Lorella Cuccarini. Nel 2000 è Erode nel “Jesus Christ Superstar” di Massimo R. Piparo con Carl Anderson; nel 2001 debutta, con Tosca, al Festival di Taormina con il musical “Salvatore Giuliano” di Dino Scuderi, che riprende esattamente dieci anni dopo con Barbara Cola al suo fianco. Dal 2001 al 2003 si “spoglia” con Rodolfo Laganà e Bob Messini in “The Full Monty” per la regia di Gigi Proietti; seguono “Nights on Broadway”con la regia di Massimo R. Piparo (2002) e la versione musicale di “Sogno di una notte di mezza estate”, con Giorgio Albertazzi (che ne cura anche la regia), Serena Autieri ed Enrico Brignano. Nella stagione 2011/2012 è in tournée con la commedia musicale “Stanno suonando la nostra canzone” insieme a Simona Samarelli, diretti da Gianluca Guidi. Dal 2012 al 2015 ha vestito i panni del protagonista - il brillante e stimato dottor Frederick “Frankenst-I-n”, che al cinema fu di Gene Wilder, con cui ha vinto il Premio Flaiano 2013 - nel musical prodotto da Compagnia della Rancia “Frankenstein Junior”.

Nell’agosto 2016 debutta a Borgio Verezzi, al fianco di Gianluca Guidi, nell’originale e intrigante commedia musicale di Douglas J. Cohen “Serial killer per signora” e a settembre vince il Premio Persefone 2016 come migliore attore protagonista di musical per “Cabaret”.

Nel 2017 debutta sempre a Borgio Verezzi con la commedia NON MI HAI PIU’ DETTO TI AMO con Lorella Cuccarini in tour fino al 2018/19 in tutta Italia.

Come cantante, conta anche esperienze come lead vocal di gruppi Hard Rock. Libri? Ancora no, ma ha scritto una sentita e divertente prefazione per “Due cialtroni alla rovescia” (2004), un libro di Fabio Piccione sulle origini della comicità di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. Nel 2006 diventa uno dei soci e creatori della Fonderia delle Arti di Roma, scuola di musica, teatro, cinema e fotografia, nonché direttore della sezione Teatro e Musical.






Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d