Passa ai contenuti principali

WELCOME TO THE 60's - HAIRSPRAY! VISTO PER VOI


Baltimore. Siamo nel 1962. Tracy è una sedicenne allegra, piena di vita con un grande sogno: diventare famosa ballando nel programma televisivo più seguito del momento il "Corny Collins Show"

Certamente tutti gli appassionati di musical sapranno che sto parlando di HAIRSPRAY - Grasso è bello, reso famoso dall'adattamento cinematografico del 2007 che vede protagonista John Travolta, Zac Efron, Michelle Pfeiffer e Christopher Walken.



Il musical, che ha debuttato a Broadway nel 2002, con musiche di Marc Shaiman, parole di Scott Wittman e libretto di Mark O'Donnell e Thomas Meehan, vanta più di 2500 repliche ed è vincitore di 8 Tony Awards.

Hairspray è ritornato in Italia con una nuova produzione firmata Teatro Nuovo di Milano, con la regia di Claudio Insegno, coreografie di Valeriano Longoni, direzione musicale e orchestra dal vivo affidati al Maestro Angelo Racz, costumi di Alessia Donnini, riadattamento scene di Roberto e Andrea Comotti e un cast di performer strepitosi.

Uno spettacolo pieno di ritmo e colore, unico aspetto un pò sotto tono riguarda le scenografie, che sono in stile con l'epoca, ma un pò troppo semplici. 



Per la seconda volta Giampiero Ingrassia veste i panni di John Travolta (la prima era Grease ovviamente)... panni abbastanza ingombranti direi, quelli di Edna Turnblad, la mamma "in sovrappeso" di Tracy. Un personaggio meraviglioso, dolce, tenero e combattivo. Per niente facile cantare, ballare e muoversi con un "impalcatura" di gomma piuma addosso, e solo Giampiero Ingrassia poteva riuscirci così bene, di questo non avevo dubbi, ma a vederlo in scena ne ho avuto la conferma.

Per la prima volta in un ruolo... e che ruolo... Mary La Targia, la spumeggiante Tracy. Giovane e fresca ha padronanza del palco come una veterana della scena. Davvero brava!




E poi che dire della fantastica Helen Tesfazghi, che molti hanno visto in The Bodyguard nel ruolo di Whitney Houston. Motormouth Maybelle è affascinante, bella, elegante, con un bel caratterino e una voce... sublime! 

Simpaticissime Floriana Monici e Beatrice Baldaccini nei ruoli di Velma e Amber Von Tussle, le due "cattivelle" del Corny Collins Show. Affiatate e scintillanti! 😁
E chi è Corny Collins? Ma chi poteva essere se non Gianluca Sticotti! Ciuffo e talento sempre al top!




Tutti meritano una menzione speciale: la poliedrica Claudia Campolongo; ormai colaudatissimo performer di talento Riccardo Sinisi nel ruolo dell'affascinante Link; Roberto Colombo che interpreta Wilbur Turnblad, padre di Tracy e marito di Edna; Elder Dias volto e voce di Seewed, piacevole rivelazione Giulia Sol nel ruolo di Penny, Luca Spadaro, le Dynamites (Cristina Benedetti, Francesca Piersante e Stephanie Dansou) e il favoloso ensemble maschile e femminile (Fabio Gentile, Max Francese, Robert Ediogu, Giuseppe Brancato, Martina Lunghi, Monica Ruggeri, Federica Nicolò)

Una storia meravigliosa raccontata in musical con brani davvero eccezionali, tutti suonati e cantati dal vivo con l'orchestra diretta dal Maestro Angelo Racz
Tastiera 2 Stefano Damiano - Chitarre Luca Bettolini e Marco Tersigni - Basso Daniele Catalucci - Batteria Marco Campagna – Reed 1 Ezio Allevi – Reed 2 Alessio Zanovello - Tromba Marcello Ronchi – Trombone Pietro Spina – Violini Carmelo Emanuele Patti e Chiara Tofani


Le liriche italiane tradotte e adattate da Emiliano Dominici, sono molto orecchiabili e già qualche ritornello si canta alla fine del primo atto.



Quello che mi è sempre piaciuto di questa storia, che nel musical trovo ancora più accentuata rispetto al film, è la lotta di questa ragazza verso un mondo migliore, dove bianchi e neri possano ballare insieme, dove non ci sia diversità di nessun tipo. Tracy rincorre il suo sogno e, nonostante non sia il prototipo di ragazza fisicamente giusta per apparire in televisione, lei non si arrende... va avanti! E riuscirà a ballare nel popolarissimo Corny Collins Show, a trovare l'amore, e aiutare i suoi amici di colore.
E non dimentichiamoci poi l'accettazione di noi stessi. A Tracy non importa di di essere "grossa", a lei interessano i suoi obbiettivi e sarà proprio lei a spronare la madre Edna, che non esce di casa da molti anni perchè si vergogna del suo aspetto, facendole capire quanto tutto posssa essere meraviglioso là fuori!
Trovo che Hairspray debba essere visto dai giovani, dalle scolaresche, perchè sono argomenti che non smetteranno mai di essere attuali e, la musica, è il linguaggio più adatto e che arriva diretto e schietto. 

E questa è la chiave giusta per vivere: non arrendersi mai!

Secondo musical della stagione per Claudio Insegno che, nel giro di pochi mesi, ci ha regalato due storie meravigliose e diverse tra loro, Spamalot e Hairspray, e il pubblico ne aveva veramente bisogno. Quando si ha la passione per il proprio lavoro, i risultati si vedono!

Rifornitevi di lacca e andate a conoscere gli abitanti di Baltimore! Attenzione: stare fermi in poltrona senza ballare sarà impossibile!
#youcantstopthebeat

Al Teatro Nuovo di Milano fino al 18 febbario e al Teatro Brancaccio di Roma dal 20 febbraio al 4 marzo. Biglietti su www.ticketone.it

Fotografie di Luca Vantusso http://www.lkv.photo/web/



HAIRSPRAY

Libretto: Mark O'Donnel, Thomas Meehan

Musiche: Marc Shaiman

Testi: Scott Whittman, Marc Shaiman


GIAMPIERO INGRASSIA - Edna Turnblad

MARY LA TARGIA - Tracy Turnblad

FLORIANA MONICI - Velma Von Tussle

GIANLUCA STICOTTI - Corny Collins

BEATRICE BALDACCINI - Amber Von Tussle

RICCARDO SINISI - Link Larkin

CLAUDIA CAMPOLONGO - Prudy Pingleton

GIULIA SOL - Penny Pingleton

ROBERTO COLOMBO - Wilbur Turnblad

ELDER DIAS - Seaweed J. Stubbs

LUCA SPADARO - Mr. Pinky/Harriman F.Spritzer

CRISTINA BENEDETTI -Little Insez/Dynamites

FRANCESCA PIERSANTE - The Dynamites

STEPHANIE DANSOU - The Dynamites

HELEN TESFAZGHI - Motormouth Maybelle

E con FABIO GENTILE – FEDERICA NICOLO' – MONICA RUGGERI - MARTINA LUNGHI – GIUSEPPE BRANCATO – MAX FRANCESE -ROBERT EDIOGU


L'Orchestra

Tastiera 2 Stefano Damiano - Chitarre Luca Bettolini e Marco Tersigni - Basso Daniele Catalucci - Batteria Marco Campagna – Reed 1 Ezio Allevi – Reed 2 Alessio Zanovello - Tromba Marcello Ronchi – Trombone Pietro Spina – Violini Carmelo Emanuele Patti e Chiara Tofani


Disegno Luci - Alin Teodor Pop

Disegno Audio - Simone Della Scala

Riadattamento Scene - Roberto e Andrea Comotti

Costumi ripresi da Alessia Donnini

Trucco – Chiara Mastellaro

Foto - Luca Vantusso/ Angela Bartolo LKV Photo Agency 

Direzione Musicale/Tastiera 1 – M° Angelo Racz

Coreografie - Valeriano Longoni


REGIA CLAUDIO INSEGNO

Pagina Facebook HAIRSPRAY - Il musical




Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide