Passa ai contenuti principali

Per la prima volta in Italia il musical "Bring It On"

 


Arriva per la prima volta in Italia Bring it On, il musical del pluripremiato Lin-Manuel Miranda, secondo titolo della decima edizione di “A Summer Musical Festival”, che sarà sul palco di BOAT dal 9 all’11 giugno

Per raccontare il mondo delle cheerleader, tra rivalità e nuove amicizie, la BSMT diretta da Shawna Farrell, ha scelto di affidare la regia e le coreografie dello spettacolo a Eugenio Contenti, che dopo anni di lavoro in Italia ha proseguito la sua formazione a New York dove attualmente vive e lavora come autore e regista. Regia associata e coreografie associate sono di Silvia Contenti, mentre la Direzione Musicale è di Roberto Tommasoli.

Anche in questo secondo spettacolo del Festival ritroviamo la tematica dedicata al “Tempo delle donne”, Bring it On infatti è ambientato in una classica “high school” americana, in cui le ragazze sono in competizione tra loro come una sottile metafora della società odierna.

In questo caso è una gara tra cheerleader, senza esclusione di colpi, ma dove alla fine la giovane protagonista, Campbell Davis, dimostrerà quanto quel sistema sia completamente sbagliato. Nel suo percorso la giovane ragazza si confronterà non solo con la rivalità che si nasconde nel mondo agonistico, ma anche con l’amicizia vera, che può scaturire dal riconoscere e accogliere persone diverse da noi stessi.

Eugenio Contenti, con la regia associata di Silvia Contenti, dà vita uno spettacolo in cui i personaggi, essendo adolescenti, vivono visceralmente eventi formativi per la loro identità come la scoperta di una forte passione, l’esperienza del tradimento, il sentimento di vendetta, e soprattutto, la capacita di scoprire le amicizie vere sapendole apprezzare in tutte le loro sfumature. La storia delle cheerleader è solo veicolo per raccontare alcuni temi nei quali chiunque nel pubblico potrà rispecchiarsi.

Eugenio, che si è occupato anche delle coreografie, ha potuto così dare al musical un ritmo serrato tra scene recitate, sequenze di cheerleader, hip hop, rap e teatro musicale tradizionale. «Bring It On ci ricorda che, anche se molto spesso crediamo di essere nati per omologarci – perché così ci viene detto - in realtà solo abbracciando chi siamo, con coraggio e vulnerabilità, possiamo spiccare il volo e vivere una vita piena e all’altezza del nostro potenziale. “NON PUOI SAPERE CHI SEI SE NON OSI MAI”

 La rivalità delle due scuole è stata sottolineata anche a livello vocale: Roberto Tomassoli ha lavorato su un suono più squillante tipicamente americano per i protagonisti della Truman High School e su un suono più scuro, black e soul per quelli della Jackson. Sullo spartito originale ha curato le sfumature, per rendere i suoni molto dinamici. I numeri di maggiore impatto sono quelli di ensemble, in cui i ragazzi, mentre ballano, sono impegnati in pezzi corali di grande effetto.

Protagonisti di tutti gli spettacoli del “A Summer Musical Festival” sono gli allievi del Corso di Laurea della BSMT.

Fanno parte del cast di Bring it On sei cheerleader professionisti, del gruppo Black Ops, che daranno spettacolo, insieme ai ragazzi dell’Accademia, di bellissime performance con salti e prese acrobatiche: Francesca Luppi, Sofia Siciliano, Edoardo Boniello, Patric Miselli, Simone Branchetti e Nicolas Poluzzi.

Gli spettacoli in scena presso BOAT fanno parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Territorio Turistico Bologna-Modena.

Oltre ai titoli del Summer Musical Festival, BOAT ospiterà alcune produzioni tra le quali: "Test-il Musical", spaccato del mondo dei giovani d’oggi, della compagnia AreaAzione e ideato da Simona Nolli, "Stato liquido", targato Intervallo Teatro, pièce teatrale che racconta gli anni decisivi dall’istruttoria del maxi processo alle stragi di Capaci e via D’Amelio e non mancherà una serata di Street Dance ideata da Cristiano Buzzi (in arte Kris) dal titolo Uno, Nessuno, Centomila… e chissenefrega”.

 

Musiche: Tom Kitt e Lin-Manuel Miranda

Liriche: Amanda Green e Lin-Manuel Miranda

Libretto: Jeff Whitty

Traduzione: Lorenzo Scuda

 

BRING IT ON

Bologna Open Air Theatre

Via Paolo Nanni Costa 12/6 – BOLOGNA

 

9, 10, 11 GIUGNO 2022

ORARIO: 21.00

PREZZO BIGLIETTO – POSTO UNICO

INTERO 18

RIDOTTO (under 14) 12 €

 

I biglietti per gli spettacoli presso BOAT sono acquistabili su vivaticket https://www.vivaticket.com/it/tour/bsmt-open-air-theatre/2990

 

Per “Qualcosa di marcio” (Something Rotten) al Teatro Comunale di Ferrara i biglietti sono acquistabili anche presso la biglietteria del teatro in Corso Martiri della Libertà 21; aperta il martedì e mercoledì dalle 16 alle 19, giovedì, venerdì e sabato dalle 10 alle 12,30 e dalle 16 alle 19. Lunedì, domenica e festivi chiuso.

Per ulteriori informazioni sul calendario degli spettacoli: www.bsmt.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol