Passa ai contenuti principali

Il fascino senza tempo di Rugantino

di Melania Di Giorgio


Gonne a balze che volteggiano in una coreografia armoniosa ed un Rugantino malandrino messo in punizione per un furto: così, si distingue l’inizio della nona edizione del noto spettacolo “Rugantino”, la celebre maschera di carnevale più famosa di Roma.

Questa esuberante commedia, che rimane tuttora senza tempo, ha esordito per la prima volta nel 1962 presso l’illustre Teatro Sistina di Roma con un cast che riuniva i miglior esponenti della comicità italiana: Nino Manfredi nei panni di Rugantino, Lea Massari in quelli di Rosetta, Aldo Fabrizi interprete di Mastro Titta e infine Bice Valori nel ruolo di Eusebia. La maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei straordinari Garinei & Giovannini, riscosse talmente tanto successo che l’impresario teatrale Alexander Cohen , decise di portare la commedia anche in America; difatti nel 1964 approdò a Broadway e per tre settimane, registrò il sold-out.

Negli anni si sono susseguite varie edizioni arrivando fino a quest’ultima, inizialmente prevista per il 2020, ma forzatamente fermata a causa della pandemia. Dunque, dopo due anni, finalmente, il pubblico è tornato ad essere deliziato da questo grande classico del teatro musicale italiano. Lo spettacolo è andato in scena dal 10 al 27 marzo con la regia originale di Pietro Garinei, le emozionanti musiche di Armando Trovajoli e le sfarzose scene e costumi di Giulio Coltellacci. Il tutto, sotto la supervisione di Massimo Romeo Piparo, direttore artistico del Teatro Sistina.

Nei panni di Rugantino, questa volta abbiamo visto l’eccezionale attore e commediografo romano: Michele La Ginestra. 
La sua straordinaria interpretazione, ha rispettato tutti i tempi comici della maschera romana per eccellenza, trasportando l’intero pubblico in incredibili risate a crepa pelle. Rosetta, invece, è stata interpretata dall’incantevole Serena Autieri. 

Il dialetto romano del suo personaggio è risultato un po’ artificioso, ma è passato in secondo piano grazie alla sua prodigiosa agilità vocale e destrezza canora che inevitabilmente ci ha emozionati e trascinati nella storia.

Massimo Wertmuller, ci ha deliziati con Mastro Titta. La sua comicità senza eguali, ha convolato a nozze con lo spassoso Rugantino. Ma non sono mancati momenti emozionanti con l’interpretazione de: “È bello avè ‘na donna dentro casa” che ci ha fatto riflettere sull’importanza dell’amore e della figura della donna. Ad interpretare nuovamente Eusebia, c’è stata la raggiante Edy Angelillo, la quale ha donato al personaggio, un tocco di pura e genuina comicità italiana .

Sensazionale, invece, è stato il connubio tra Don Nicolò Paritelli (Giulio Farnese) e sua moglie Donna Marta (Brunella Platania). È stata chiaramente la coppia che ha suscitato maggior applausi ed aggiungerei ripetutamente, grazie alla loro comicità spontanea ed acuta.


Il fascino dello spettacolo, è stato sicuramente supportato da una magnificente scenografia girevole ideata da Giulio Coltellacci, il quale ha riposto una strabiliante cura del dettaglio che si percepiva attraverso le fontane con vera acqua oppure le colonne portentose che, solo nell’antica Roma, hai la possibilità di ammirare; oltre, poi, all’elaborazione dei bellissimi costumi che ci hanno catapultati nella Roma dell’800. 

 Anche la velocità con cui cambiavano gli scenari, ci ha dato la sensazione di vivere un film più che una commedia teatrale. Senza dubbio, anche il tocco armonioso e allegro delle coreografie di Roberto Croce, hanno contribuito alla spettacolarità del tutto.

La commedia musicale, infine, si è conclusa con l’intonazione unanime e commovente, tra il cast ed il pubblico, de la nota canzone: “Roma nun fa’ la stupida stasera”. Un brano che comprova la bellezza senza spazio e tempo di questa rappresentazione della Roma ottocentesca, ironica, nostalgica e commovente.

Per chiudere: uno spettacolo come Rugantino, è la conferma che il teatro è amore, armonia, è rivoluzione dei costumi, è sorriso, umanità, gentilezza, riflessione, è unione... è dare un senso alla nostra vita! Dunque, a maggio...  nun fate li stupidi, annate a vede’ Rugantino!!!

--------------------------

Lo spettacolo ritornerà in scena al Sistina dal 13 al 22 maggio 2022

https://www.ilsistina.it/

Commenti

Post popolari in questo blog

DAREC ACADEMY: APERTE LE SELEZIONI PER L’ACCADEMIA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AL MUSICAL

  La Darec Academy, fiera dei risultati ottenuti dai suoi allievi, tra cui Luca Gaudiano, vincitore del Festival di Sanremo 2021 nella sezione  Nuove Proposte, è lieta di annunciare l’apertura delle selezioni per il prossimo biennio.   Darec Academy è L’Accademia di Musical con la direzione artistica di Gino Landi (Regista e Coreografo delle commedie musicali di Garinei e Giovannini del Teatro Sistina di Roma e dei più famosi varietà della RAI) e diretta da Riccardo Trucchi, suo collaboratore da oltre trent ’ anni, prima come performer poi come regista RAI e di musical con la supervisione artistica del Maestro Gino Landi. I prossimi provini si terranno su PRENOTAZIONE il 16 e il 25 settembre e il 5 ottobre presso la sede della Darec Academy, Via Lucio Elio Seiano, 21 (Zona Tuscolana - Metro A - Giulio Agricola). Per prenotare la tua audizione clicca qui e compila il form: https://www.darec-academy.it/audizioni/   Il comitato direttivo offre l’opportunità di ottenere borse

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

PRETTY WOMAN - IL MUSICAL. DAL 28 SETTEMBRE A MILANO!

                                     Dal 28 settembre 2021 all’8 gennaio 2022     Stage Entertainment Matteo Forte & Dan Hinde presentano PRETTY WOMAN il Musical Scritto da Musiche e Testi di GARRY MARSHALL & J.F. LAWTON Musiche e Testi di  BRYAN ADAMS & JIM VALLANCE Basato sul film della Touchstone Pictures scritto da J.F.Lawton Presentato in accordo con Music Theatre International: www.mtishows.eu   “VOGLIO DI PIÙ, VOGLIO LA FAVOLA”   TEAM CREATIVO   Regia CARLINE BROUWER Regia Associata CHIARA NOSCHESE Coreografie DENISE HOLLAND BETHKE Supervisione musicale SIMONE MANFREDINI Direzione Musicale ANDREA CALANDRINI Scene CARLA JANSSEN HÖFELT Costumi IVAN STEFANUTTI Disegno Fonico ARMANDO VERTULLO Disegno Luci FRANCESCO VIGNATI Traduzione, adattamento e versi italiani FRANCO TRAVAGLIO   CAST   Vivian Ward    BEATRICE BALDACCINI Edward Lewis   THOMAS SANTU Happy Man / Mr. Thompson / Mr. Hollister   CRISTIA