Passa ai contenuti principali

Torna in scena in versione recital "Raffaello e Fornarina", libretto e musiche del Maestro Giancarlo Acquisti

 


Teatro dei Ginnasi

Roma- Via delle Botteghe Oscure, 42

Domenica 3 ottobre 2021 ore 21:00

 

 MUSICA IN SCENA presenta

Dall’Opera Musical Moderna

RAFFAELLO e la LEGGENDA della FORNARINA

 

Versione Recital

Raffaello e Fornarina”

Opera andata in scena, nella versione integrale, al

TEATRO ARGENTINA (2011), ai MUSEI CAPITOLINI (2012)

e al TEATRO SALONE MARGHERITA (2014)

 

Libretto e Musiche

GIANCARLO ACQUISTI

Liriche

GIANCARLO ed ALESSANDRO ACQUISTI

Coreografie e Regia

MARCELLO SINDICI

 

Con

BRUNELLA PLATANIA nel ruolo di Fornarina

MINO CAPRIO nel ruolo di Gia Fort Shoping

LUCA NOTARI nel ruolo di Raffaello Sanzio

MANUEL AMICUCCI nel ruolo di Agostino Chigi

 

e con

Roberta Cannizzaro, Adina De Santis, Camilla De Bernart, Ilenia De Cristofaro, Rossella De Rubertis, Sofia Doria, Melania Di Giorgio, Jasmine Gheorghe, Alessandro Gravano, Gabriel Mannozzi De Cristofaro, Paolo Mannozzi, Patrizia Novelli, Carlotta Parlagreco, Cesare Pizzuto, Beatrice Rinaldi, Alice Rossi, Valentina Simonetto, Luca Virone.

 

Costumi: Simonetta Gregori - Assistenti costumisti: Ilenia De Cristofaro, Patrizia Meuti, Laura Delreno - Assistente scenografa e direttore di scena: Angela Carano - Segreteria Organizzativa: Tiziana Argenti

Social Media Manager: Claudia Grohovaz - Foto di Scena: Alex Bresciani

 

SINOSSI

  5 aprile 1520, Venerdì Santo, sono le tre di notte.

Raffaello Sanzio, il Grande Pittore del Rinascimento, muore improvvisamente, in una vecchia casa in via di Santa Dorotea in Trastevere, nel letto della sua modella Margherita, detta 'la Fornarina'. Aveva 37 anni ed era al culmine del successo.

E' Gia Fort Shoping, uno scrittore dei nostri giorni, con fama di perdigiorno e attaccabrighe, dedito più al rum che al lavoro, a ricostruire la storia in cui leggenda, realtà e fantasia popolare si intrecciano.

Lui stava cercando una storia vera, ricca di passione, amore, scandali e tutto nasce quando legge “Le  vite dei più eccellenti pittori” del Vasari e vede, alla Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini, il ritratto della 'Fornarina' dipinto da Raffaello.

Shoping si incuriosisce, cerca informazioni, raccoglie pettegolezzi frugando nei ricordi e nelle leggende del Rione Trastevere; ricostruisce l'infuocata storia d'amore tra il Grande Pittore Raffaello e la sua affascinante modella.

Una storia d'amore ardente ma breve che si conclude tragicamente.

Le cronache dell'epoca non chiariscono bene le cause del decesso di Raffaello.

Fornarina, sconvolta dalla triste vicenda, si ritirerà nel Convento delle Suore di S.Apollonia dove trascorrerà il resto della sua vita.

Della avvenente modella non si saprà più nulla.

Ma Shoping raccoglie anche una leggenda, trasferita di bocca in bocca dai vecchi del Rione, secondo cui, alla morte di Fornarina, si sia riunito un tribunale di defunti per giudicarla. Erano presenti le anime dei suoi cari, degli amici, degli abitanti del rione e dell'amato Raffaello.

Purtroppo per Fornarina il   tribunale è presieduto dal ricco banchiere di Roma Agostino Chigi, un suo precedente (presunto) amante, che nutre per lei un profondo rancore: la giudicherà responsabile della morte di Raffaello e la condannerà a una dura pena: dovrà scontare le sue colpe vagando senza pace.

Ma un dubbio assale Shoping: la morte di Raffaello è avvolta di mistero, non tutto è chiaro; cosa è successo negli ultimi momenti di vita del Grande Pittore?

 

Posto Unico: € 15,00

Prevedita online https://bit.ly/2V10EE6

 

Info e Prenotazioni:

 

tel 345 8564336

mail: piccoloteatroacilia@gmail.com

www.piccoloteatroacilia.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol