Passa ai contenuti principali

TEATRAMM’ - intervista a Emiliano De Martino

Emiliano De Martino, in qualità di Direttore artistico dell’evento, in collaborazione con Felice Della Corte, in qualità di Direttore artistico del Teatro Marconi, presenta la terza edizione del concorso teatrale TEATRAMM’ che si terrà a Roma al Teatro Marconi sito in Viale Marconi 698/E dal 30 agosto al 4 settembre 2021. L'evento vedrà alternarsi sul palco gli spettacoli di 11 compagnie provenienti da tutta Italia, mentre il 5 settembre si svolgerà la serata finale di gala con la premiazione delle nove categorie in concorso, con ospiti a sorpresa, presentazione di film e show live.
Abbiamo avuto il piacere di intervistare Emiliano De Martino.

Terza Edizione per Teatramm. Quanta emozione?

L'emozione cresce ogni anno perché, come una vera e propria creatura, Teatramm' cresce e si nutre di sé stesso. Edizione dopo edizione.

Con quale obiettivo è nato questo Festival?

La finalità principale è quella di fare squadra, di creare opportunità e sinergie fra tutte le parti coinvolte. Dagli artisti alle maestranze, alla giuria al pubblico, ai giornalisti. L'idea era quella di creare un polo artistico che divenisse un punto fisso ogni anno ed hanno accesso al bando sia i professionisti che gli emergenti provenienti da tutta Italia, in modo eterogeneo. Soprattutto la finalità degli ultimi due anni è stata quella di fare resistenza ma farla insieme, per venir fuori da un periodo quanto mai delicato. Perché il teatro è come la musica, si fa insieme. Ecco perché il nome TEATRAMM': in napoletano "facciamo teatro".

Ci può anticipare le compagnie che partecipano quest'anno?

Come ogni anno le compagnie provengono da tutta Italia oltre che ovviamente da Roma e dintorni. Fra piccoli e grandi cast vedrete in scena storie molto diverse fra loro. Storie di denuncia, storie introspettive, storie poetiche e sicuramente tanta voglia comune di calcare di nuovo il palcoscenico. Ci saranno anche vari spettacoli che sono stati allestiti proprio per il Festival, quindi TEATRAMM' sarà occasione di debutto per spettacoli che non erano ancora riusciti a vedere la luce ed è per me motivo di grande orgoglio.

Si parla di una serata di gala con ospiti a sorpresa? Un'anticipazione?

Nella serata di gala consegneremo i nove premi in palio che verranno decisi dalla giuria tecnica che segue ogni sera il concorso. Ci saranno ospiti che premieranno, colleghi che ci verranno a trovare, tutte le compagnie che si saranno esibite e anche il cast del cortometraggio ANTONIO, la mia opera prima cinematografica che proprio in questi giorni è stata presentata alla Mostra del Cinema di Venezia.

Sicuramente non è solo in questa avventura. Chi l'accompagna in questo percorso?


La collaborazione ormai consolidata con Felice Della Corte, Direttore Artistico del Teatro Marconi, è come ogni anno fondamentale. Ma TEATRAMM' è sinergia in tutti i sensi quindi sono preziose tutte le collaborazioni che lo nutrono. I media Partners, lo staff tecnico, gli sponsor, gli uffici stampa e le agenzie di comunicazione. Non posso prescindere poi dal mio braccio destro in EDM Produzione e Distribuzione, con cui ideammo anni fa questo Festival, Valentina Proietto Scipioni, motore e anima di TEATRAMM', e Gianluca Lombardi, Instancabile e intoccabile parte operativa di EDM.

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide