Passa ai contenuti principali

TORNA ITALY BARES CON LA VISIONE IN STREAMING

 LA PRIMA VOLTA, lo strepitoso spettacolo che ha segnato l’arrivo nel nostro paese di Italy Bares, è andato in scena lo scorso 12 ottobre a Milano riscuotendo un grande successo. Lo show è nato dall'intuizione e dall'impegno di Giorgio Camandona (Peter Pan, Grease, A ChorusLine), attore, danzatore e coreografo che da molti anni lavora nel panorama del musical ed è riuscito con entusiasmo a raccogliere intorno a questo progetto una vera e propria comunità. Italy Bares prende ispirazione da Broadway Bares, il progetto americano del noto coreografo Jerry Mitchell, nato nel 1992 come risposta della comunità teatrale alla violenta crisi provocata da HIV e AIDS e diventato l’appuntamento annuale per star e performance internazionali, raccogliendo oltre 285 milioni di dollari per la causa. La finalità di questo progetto, a favore di una cultura meno stigmatizzante, è stata da sempre quella di sensibilizzare e raccogliere fondi per la prevenzione, esattamente come sta facendo Italy Bares con ANLAIDS. 


La situazione sanitaria generale, le relative conseguenze organizzative per il mondo dello spettacolo e le limitazioni per il pubblico non hanno diminuito l'entusiasmo e l’impegno del gruppo di lavoro di Italy Bares che, considerata l’impossibilità di tornare in teatro per un momento di condivisione con gli spettatori, ha trovato modalità alternative per sostenere la ricerca e la prevenzione di ANLAIDS senza disperdere l’esperienza del 2019.

Anche nel 2020 l’appuntamento è per il 12 ottobre, data che quest’anno segna l’arrivo, della visione in streaming de LA PRIMA VOLTA alle ore 21.00: sarà la piattaforma di MYmovies, in collaborazione con DNC ENTERTAINMENT FACTORY, a trasmettere lo show che ha visto in scena con Guglielmo Scilla, Diego Passoni Jonathan Bazzi e Francesca Taverni, e la regia di Mauro Simone, i migliori performer di musical italiani. In un’alternanza tra momenti di grande divertimento e situazioni più riflessive, che accompagnano gli spettatori in un viaggio attraverso la propria coscienza, vengono a galla paure, consapevolezze, pregiudizi e quella strana vergogna rispetto alla tematica dell’HIV in cui il pubblico potrà riconoscersi, ispirato dal tema principale di Italy Bares: imparare a spogliarsi dei pregiudizi e delle paure. Compagnia della Rancia, prima realtà teatrale specializzata nella produzione di musical in Italia, ha da subito sostenuto la messa in scena di LA PRIMA VOLTA e anche quest’anno è a fianco di Italy Bares per ogni aspetto dell’iniziativa.

La raccolta fondi, scopo primario di Italy Bares, passa attraverso l'acquisto di "poltrone virtuali" per sostenere ANLAIDS e applaudire da casa il talento degli artisti che lo scorso anno si sono messi a disposizione per la causa. Al "biglietto virtuale" (€ 9,90) ciascuno spettatore potrà aggiungere una donazione da € 10 a € 100 direttamente dalla piattaforma di acquisto. Lo streaming singolo sarà disponibile inoltre on demand dal 13 ottobre al 1 dicembre, con validità 30 giorni dall’acquisto e 48 ore dal primo PLAY. La vendita dei biglietti è aperta da oggi, si può acquistare la poltrona qui www.mymovies.it/ondemand/italy-bares/accrediti/ accontentando così i moltissimi che non hanno potuto vedere lo spettacolo in teatro lo scorso anno.


"FERMATA OBBLIGATORIA"

domenica 11 ottobre 2020, aspettando LA PRIMA VOLTA

Per il giorno che precede la messa in onda de LA PRIMA VOLTA il team di Italy Bares ha ideato un pomeriggio di attesa, un contenitore in diretta streaming, sempre su MYmovies, destinato a intrattenere, informare, divertire ma soprattutto invitare il maggior numero possibile di persone alla visione dello spettacolo. Si tratta di un "viaggio" per le vie di Milano che i due protagonisti, Diego Passoni e Guglielmo Scilla, dovranno compiere per poter raggiungere la loro destinazione dopo aver superato una serie di sfide, per poter ricevere il codice necessario per la visione in streaming, la sera seguente, de LA PRIMA VOLTA su MYmovies. Durante questo percorso i due protagonisti incontreranno cantanti, personaggi della tv e del cinema, influencer, chef, con cui condivideranno performance, discussioni, confronti, ma soprattutto per non dimenticare la tematica principale del progetto Italy Bares: la sensibilizzazione rispetto ad AIDS/HIV e ai virus che in questo particolare momento storico preoccupano e coinvolgono l’intera popolazione.

Il "viaggio" si concluderà al Teatro Repower di Milano, dove, su un palcoscenico "nudo", prenderanno vita tre momenti coreografici di straordinaria attualità; Diego e Guglielmo rinnoveranno a tutti coloro che li avranno seguiti durante la maratona di FERMATA OBBLIGATORIA l'invito all’acquisto delle poltrone di MYmovies per LA PRIMA VOLTA e alle donazioni a favore di ANLAIDS.

Nel rispetto dello spirito di Italy Bares, ogni artista, talent o collaboratore che partecipa a FERMATA OBBLIGATORIA lo farà anche quest’anno a titolo gratuito.

Tutte le attività social che ruotano intorno al progetto Italy Bares sono coordinate da TheDigitalisti, agenzia di marketing digitale con sede a Roma e Milano: social media manager, fotografi, videomaker, storyteller e developer “non-convenzionalisti”.

Info e contatti:

@italybares

www.instagram.com/italybares/

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol