Passa ai contenuti principali

"City of Angels" secondo titolo del Summer Musical Festival


Debutta il 16 luglio il secondo titolo dell’VIII edizione di “A Summer Musical Festival” organizzato dalla Bernstein School of Musical Theater, con la Direzione Artistica di Shawna Farrell. 

City Of Angels sarà in scena per tre repliche consecutive presso lo spazio Open Air della BSMT con la regia e le coreografie di Fabrizio Angelini, Francesca Taverni come regista collaboratore e la direzione musicale di Vincenzo Li Causi.

Un musical del 1989 che racconta le vicende di uno scrittore di romanzi polizieschi e del suo eroe detective. Ambientato nella Hollywood anni quaranta con una accattivante colonna sonora jazz, lo spettacolo è stato vincitore di 6 Tony Awards fra cui quello per miglior musical, grazie al libretto di Larry Gelbart, le musiche del compositore e pianista Cy Coleman e testi di David Zippel.

Sul palcoscenico, creato per l’occasione nello spazio esterno all’Accademia, saliranno i giovani talenti della scuola, oltre 40 performer per uno spettacolo che racconta il “cinema nel teatro. Protagonista Stine, uno scrittore a cui viene offerta l'opportunità di adattare i suoi libri in un film per il grande schermo. Ha inizio per lui una strana avventura tra vita reale e vita cinematografica, in cui si alternano le vicende dei personaggi reali e quelli che prendono vita sul set.

Le musiche trovano nel jazz e nello swing il linguaggio fondamentale su cui si intersecano le vicende dei personaggi. City of Angels non è un musical corale, ma in scena il gruppo dei “City Angels” funge da interlocutore, come il coro della tragedia greca, fa da collante fra la parte cinematografica e la “realtà” teatrale del racconto rivolgendosi anche al pubblico. Vincenzo Li Causi è rimasto fedele alla partitura originale mantenendo, anche nella lingua italiana, lo stile jazzistico scritto da Cy Coleman.

I brani sono eseguiti dal vivo: Maria Galantino al pianoforte e direzione ensemble musicale, Claudio Bonora (batteria), Camilla Missio (basso acustico/elettrico) Alessio Alberghini (sax alto/tenore, flauto e clarinetto).

Note di regia


Parafrasando le frase “Teatro nel Teatro”, CITY OF ANGELS si potrebbe definire “Cinema nel Teatro”, dal momento che questo musical ci permette non solo di scrutare il dietro le quinte di un set cinematografico nella Hollywood degli anni ’40, ma anche letteralmente di vedere le scene del film in questione mentre vengono scritte, raccontate e persino corrette. L’artificio delle scene e dei costumi in bianco e nero (il film) oppure colorati (la vita reale) ci permette di seguire la non semplice trama delle due storie che alternativamente lo spettatore si trova di fronte.

Affrontare questo lavoro in un periodo di restrizioni e misure anti-Covid è stata una vera sfida: gli interpreti non possono toccarsi (salvo la presenza di guanti), e devono anzi stare a una distanza minima che aumenta nel momento in cui cantano l’uno verso l’altro le meravigliose melodie di Cy Coleman. Questo è stato contemporaneamente un limite e uno stimolo, perché ci ha costretto a trovare delle soluzioni diverse da quelle più immediate, insieme all’uso di un impianto minimalista per un lavoro che vedrebbe ben 40 cambi scena.

Siamo dunque in qualche modo andati all’essenza, sia estetica che interpretativa, per cercare di trasmettere allo spettatore certe emozioni e certe suggestioni delle quali c’è un gran bisogno in questo periodo non facile, nel quale regna una grande incertezza per ciò che riguarda il futuro del Teatro e di chi vi lavora.

Andare comunque in scena vuole essere un segnale positivo nel guardare oltre, con ottimismo e determinazione. Un grosso grazie dunque a Shawna Farrell e alla BSMT per avermi coinvolto in questo progetto e soprattutto per aver perseverato nel portarlo avanti in un momento così difficile e così delicato (Fabrizio Angelini).
-------------------------------------------------

An amateur production by arrangement with Concord Theatricals Ltd.

on behalf of Tams-Witmark LLC

L’VIII edizione di A Summer Musical Festival si concluderà con Oklahoma! in scena il 6, 7 e 8 agosto.

Prevendite su vivaticket.com

Prezzo biglietti (posto unico):

INTERO: 10 € - RIDOTTO: 5 € (under 12)

BSMT Open Air – Via Paolo Nanni Costa 12/6

Orari spettacoli:
16, 17 e 18 luglio ore 21.00

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide