Passa ai contenuti principali

Partnership tra Repower e Forumnet: il Teatro della Luna diventa Teatro Repower

Foto Francesco Prandoni
Il Teatro della Luna diventa Teatro Repower: il celebre teatro fondato nel 2003 da Forumnet da oggi prende il nome del Gruppo Svizzero, attivo nel settore energy da oltre 100 anni. Teatro Repower si presenta così al pubblico con un nuovo nome e un nuovo concept di comunicazione ispirato alla mobilità elettrica e alla sostenibilità.


L’operazione va oltre la pura title sponsorship, caratterizzandosi come vera e propria partnership tra due realtà che, nonostante i settori differenti di riferimento, condividono moltissimi valori: la qualità dei servizi, l’attenzione per la relazione, senza dimenticare l’innovazione.

Repower, da sempre attenta al legame con il territorio milanese e protagonista di molteplici iniziative negli ultimi anni sul fronte della mobilità elettrica e della sostenibilità, personalizzerà gli spazi esterni e interni del Teatro con un nuovo progetto di grande impatto scenografico.

Il Teatro Repower sarà inoltre servito da un hub per la mobilità elettrica costituito da 10 PALINA, le stazioni per la ricarica innovative e di design firmate da Italo Rota e Alessandro Pedretti, grazie alle quali l’azienda è diventata un player di riferimento in questo settore. Presenti anche altre soluzioni per la mobilità sostenibile firmate Repower, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico del teatro su questo tema e allo stesso tempo di offrire una vera alternativa di mobilità sostenibile per raggiungere la struttura.

“Con questo progetto Repower entra sempre di più nell’immaginario collettivo, avvicinandosi a chi ama il teatro e condividendo i propri valori chiave, quali innovazione, sostenibilità e cultura del servizio e della relazione” commenta Fabio Bocchiola, Ad di Repower Italia. “Vogliamo portare agli spettatori del Teatro Repower la nostra visione ed esperienza maturata nel mondo energy e della mobilità sostenibile. In particolare, in quest’ultimo settore oggi godiamo di una posizione solida e riconosciuta dal mercato, grazie a progetti di grande successo come Ricarica 101, la nostra rete di stazioni di ricarica per auto elettriche diffusa in tutta Italia”.

“Dietro le quinte, sul palcoscenico, tra gli applausi del pubblico: il teatro vive di energia positiva, ed è quello che cerchiamo di trasferire in ogni momento ai nostri spettatori” commenta Giancarlo Sarli, Ad di Forumnet. “La scelta di un partner come Repower incarna perfettamente questi obiettivi, che rafforzeremo insieme.”

Forumnet giunge a questa importante partnership forte di esperienze di eccellenza nel campo dei naming rights: “Siamo certi che – conclude Sarli – offriremo al pubblico una esperienza teatrale ancora più completa, portando sempre con noi tutta la storia del nostro Teatro, con uno sguardo attento anche ai temi della sostenibilità.”


Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol