Passa ai contenuti principali

In primo piano

NASCE L' ASSOCIAZIONE STEFANO D'ORAZIO

                                                           Ad un anno dalla scomparsa di uno dei più amati artisti italiani   NASCE L’ASSOCIAZIONE STEFANO D’ORAZIO   UN PROGETTO RIVOLTO A GIOVANI ARTISTI DI TALENTO   «Vorrei poter contribuire ad accendere degli entusiasmi e delle attenzioni verso qualcuno che meriti una storia di successo fortunata come la mia» Stefano D’Orazio     Ad un anno dalla scomparsa di un grande artista, che insieme ai Pooh ha fatto la storia della musica italiana nasce l’Associazione Stefano D’Orazio, un progetto rivolto a giovani artisti di talento. Lo scopo dell’Associazione è quello costituire un polo di eccellenza nel settore artistico-musicale-imprenditoriale, un’accademia di alta formazione professionale ed imprenditoriale per giovani artisti, quale strumento di integrazione sociale e culturale, con potenziale innovativo e di crescita per il sistema economico, occupazionale e sociale. Associazione Stefano D’Orazio si pone come obiettivo quello di organi

ASPETTANDO CHE CI TORNI LA MEMORIA

E’ sempre rischioso dimenticare cosa è accaduto in passato soprattutto se si tratta di cose terribili e atroci come la Shoah. 

Una settimana prima della celebrazione della “giornata della memoria” Teatribù mette in scena uno spettacolo dove si intrecciano ricordi, letture, musica da camera e improvvisazione teatrale con una sola domanda in testa: può uno spettacolo compiersi tra il serio e il faceto? 

Se maneggiamo il rispetto necessario si, secondo noi si! 

Perché tenere viva la memoria è sempre necessario ed ognuno lo fa a modo suo 

Con la compagnia Teatribù, la partecipazione gradita di Andrea Bienati, Maura Levi e al violoncello Marcella Schiavelli.




Sabato 18 gennaio 2020 ore 21.00

Teatro EDY BARRIO’S

P.zza Donne Partigiane (zona Barona) Milano

Ingresso intero € 15 – ridotto € 12

Info e prenotazioni http://www.teatribu.it/milano/spettacoli/prossimi-spettacoli/232-aspettando-che-ci-torni-la-memoria-by-teatribu

Commenti