Passa ai contenuti principali

In primo piano

Bando audizione - Ghost il musical

  SI CERCA CANTANTE/ATTRICE – con attitudine alla danza di colore o carnagione scura per il ruolo di Clara (sorella Oda Mae) - Ensemble ed eventuale sostituzioni di ruolo principale DISPONIBILITÀ PROVE e LAVORO DA DICEMBRE 2021 A METÀ APRILE 2022 Il provino verrà svolto in due fasi; I fase non in presenza LE CANDIDATE PER L’AUDIZIONE SONO TENUTE A INVIARE alla mail casting@showbees.it (utilizzando servizi di trasferimento di file di grande formato e non allegando alla mail) entro e non oltre il 31.10.2021: 1. Video di presentazione indicando nome, cognome e data di nascita 2. Video delle seguenti parti vocali cantate; a. TRACK #16 “Miracle” (in italiano) - da battuta 71 a battuta 94 (studiare linea vocale inferiore) b. TRACK #9 “Are you a believer” (in italiano) - da lettera A a lettera B (linea vocale di Clara) Le basi e gli spartiti con la traduzione sono disponibili al seguente link: https://www.dropbox.com/sh/91uivrvv6eoewb5/AADJJ89hY3AA5VSov5RlfjPea?dl

LADY MACBETH - SCENE DA UN MATRIMONIO




MARIA ALBERTA NAVELLO

LADY MACBETH 

SCENE DA UN MATRIMONIO

UN PROGETTO DI MICHELE DE VITA CONTI E GIAN MANUEL RAU


SCENE LUCIA MENEGAZZO | COSTUMI BRIGIDA SACERDOTI | DISEGNO LUCI MAURO PANIZZA

SCRITTO E DIRETTO DA

MICHELE DE VITA CONTI

PRODUZIONE ONDA LARSEN

17-20 OTTOBRE 2019
TEATRO BRANCACCINO
dal giovedì al sabato ore 20.00; domenica ore 18.45



Quello tra Lady Macbeth e suo marito è l’unico matrimonio davvero funzionante in Shakespeare, dice con ragione molta della critica ufficiale. Un’unione fatta di amore, ambizione, attrazione e certamente, complicità. Fino ad un certo punto, fino a quando lei, come potrebbe capitare e capita in molti matrimoni, non vede un lato di lui che la delude profondamente. Fino a quando Shakespeare smette di mostrarceli in scena assieme. Fino a quando lei si suicida.

La protagonista spiega e analizza con macabra ironia tutto questo ed altro, come una ricercatrice di laboratorio, costretta in una sorta di limbo, forse quello cui sono condannati i suicidi, dove rivive la sua storia d’amore e la scompone per il pubblico. Lo fa in modo crudo e crudele. Prima di tutto con sé stessa.

Più che scene da un matrimonio, autopsia di un matrimonio.

Dopo aver provato a far rivivere Orson Welles, Mia Martini e Poe, Michele De Vita Conti propone ora un esperimento un po’ differente con un arcinoto personaggio shakespeariano, trattandolo come fosse realmente esistito. In fondo, pensiamo, i personaggi di Shakespeare sono talmente radicati nel nostro immaginario e nella nostra cultura che non è troppo azzardato dire che sono, a tutti gli effetti, parte della nostra storia.

BRANCACCINO Via Mecenate 2, Roma - www.teatrobrancaccio.it

Biglietto: 18,00 € - Prevendita su Ticketone.it e presso i punti vendita tradizionali

BOTTEGHINO DEL TEATRO BRANCACCIO - Via Merulana, 244 | tel 06 80687231 | botteghino@teatrobrancaccio.it

Commenti

Post più popolari