Passa ai contenuti principali

ABBONAMENTO PER TUTTI - Stagione 2019/2020


Nella stagione 2019/2020 torna “L’Abbonamento per tutti”, iniziativa dell’ANECrealizzata in collaborazione con la Regione Lazio, fortemente voluta anche dai Teatri di Roma, che nelle scorse edizioni ha registrato un grandissimo successo con un imponente riscontro di pubblico.

Quest’anno gli spettatori potranno acquistare l’abbonamento al costo di 102 euro, e creare così una stagione “su misura” scegliendo 10 spettacolitra quelli in programma nei 24 teatri aderenti.

La Regione Lazio, in collaborazione con LAZIOcrea, supporterà i Teatri aderenti all’iniziativa nella diffusione capillare su tutto il territorio, a partire dalla creazione di un apposito sito web dedicato alla campagna e costantemente aggiornato:www.abbonamentopertutti.it.

Sarà inoltre realizzata una piattaforma online per la gestione e la vendita degli abbonamenti e dei singoli biglietti, compatibile con i diversi sistemi di biglietteria e che consentirà agli abbonati di effettuare rapidamente l’acquisto dell’abbonamento. Allo stesso tempo, i teatri aderenti avranno una postazione operativa per la gestione dell'attività durante tutta la stagione teatrale, grazie anche all’attivazione di una mail e un numero telefonico a disposizione del pubblico e di tutti gli operatori coinvolti.

L’iniziativa sarà supportata da un’importante campagna di comunicazione dedicata.

I 24 teatri che hanno aderito all’abbonamento sono: Anfitrione, Arcobaleno, Belli, Brancaccino, De’ Servi, Della Cometa, Delle Muse, Spazio Diamante, Di Documenti, Duse, Euclide, Flaiano, Ghione, Golden, La Casetta, Nino Manfredi, Manzoni, Marconi, Quirino, Roma, Sala Umberto, Tirso De Molina, Trastevere, Vittoria.

Molteplici gli spettacoli che aderiranno all’iniziativa, fra questi:Shakespeare Re di Napolidiretto da Ruggero Capuccio (Teatro Brancaccino); Una Zitella da Sposare diretto da Marco Simeoli (Teatro de’ Servi); Non è vero ma ci credo con Enzo De Caro (Teatro della Cometa);Il coraggiodiretto da Geppy Di Stasio (Teatro delle Muse); Io e Woodydiretto da Antonello Avallone (Teatro Flaiano);Io non sono solo di Federica Mancini (Teatro La Casetta); Ho fatto un sogno anzi tanti direttoda Paola Riolo (Teatro Flaiano); Due donne in fugacon Marisa Laurito e Fioretta Mari (Teatro Manfredi); Mostellariadi Plauto (Teatro Arcobaleno); L'attimo fuggente con Ettore Bassi (Teatro Ghione); Coppia aperta quasi spalancata di Dario Fo e Franca Rame (Teatro Belli); 1984diretto da Tommaso De Portu (Teatro Euclide); Coyoti da tastiera diretto da Sandro Torella (Teatro Duse); Donchisci@ttecon Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi (Teatro Golden);Ricette d'amore con Diego Ruiz (Teatro Manzoni); Uscita d'emergenzadiretto da Claudio Boccaccini (Teatro Marconi); Gente di Facili costumi con Pietro Longhi e Paola Tiziana Cruciani (Teatro Roma);Il Grigiocon Elio (Teatro Sala Umberto); Spettridi Ibsen (Teatro di Documenti); I Love Baucon Enzo Salvi (Teatro Tirso De Molina); Processo a Gesùdiretto da Geppy Gleijeses (Teatro Quirino); Capitano Ulisse di Andrea Martella (Teatro Trastevere); Rumori fuori scenadi Michael Frayn (Teatro Vittoria).

Questa iniziativa vuole offrire agli spettatori una scelta sempre più vasta e l’opportunità di scoprire diverse realtà di spettacolo in scena nei differenti teatri grandi e piccoli che contribuiscono, tutti insieme, a rendere straordinaria l’offerta culturale del nostro territorio: infatti l'Abbonato dovrà scegliere i 10 spettacoli con il vincolo di poter usare l'Abbonamento non più di una sola volta nello stesso teatro.

www.abbonamentopertutti.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol