Passa ai contenuti principali

In primo piano

NASCE L' ASSOCIAZIONE STEFANO D'ORAZIO

                                                           Ad un anno dalla scomparsa di uno dei più amati artisti italiani   NASCE L’ASSOCIAZIONE STEFANO D’ORAZIO   UN PROGETTO RIVOLTO A GIOVANI ARTISTI DI TALENTO   «Vorrei poter contribuire ad accendere degli entusiasmi e delle attenzioni verso qualcuno che meriti una storia di successo fortunata come la mia» Stefano D’Orazio     Ad un anno dalla scomparsa di un grande artista, che insieme ai Pooh ha fatto la storia della musica italiana nasce l’Associazione Stefano D’Orazio, un progetto rivolto a giovani artisti di talento. Lo scopo dell’Associazione è quello costituire un polo di eccellenza nel settore artistico-musicale-imprenditoriale, un’accademia di alta formazione professionale ed imprenditoriale per giovani artisti, quale strumento di integrazione sociale e culturale, con potenziale innovativo e di crescita per il sistema economico, occupazionale e sociale. Associazione Stefano D’Orazio si pone come obiettivo quello di organi

SONO UN SEGNO - scritto, diretto e interpretato da Laura Dotta



SONO UN SEGNO
di e con Laura Dotta – Rosso


TEATRO DUE – ROMA
vicolo dei due Macelli, 37

dal 3 al 6 ottobre 2019

Chi sono gli intersessuali? Sappiamo cosa vuol dire? Sappiamo come si sentono? Siamo in grado di comportarci in maniera naturale parlando di qualsiasi argomento con una persona intersessuale? Vogliamo metterci in gioco? 

Sono queste le domande che si pone Sono un segno lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Laura Dotta – Rosso che dal 3 al 6 ottobre è in scena al Teatro Due di Roma.

Sono un segno è un’opera che racconta un percorso: quello di una persona che vuole conoscere, informarsi, vuole capire e divulgare i messaggi appresi perché una persona non intersessuale, non per forza non si è mai sentita fuori luogo e non ha provato le stesse angosce. Sicuramente le ha provate solo in ambiti diversi.

Siamo tutti dei segni nel momento stesso in cui nasciamo, nel momento in cui decidiamo di esistere e dobbiamo capire che le nostre sensazioni, se condivise, possono essere più potenti. Intersessuali non è un segno di vergogna o di emarginazione.

“Ho voluto informarmi, capire, andare oltre me stessa, sperimentare il giudizio naturale che a me, e alle persone, veniva purtroppo spontaneo senza conoscere o provare a percepire le emozioni delle persone intersessuali. Volevo andare oltre la prima impressione, eliminare paure infondate, far comprendere alla gente che se tutti dichiarassimo la nostra percezione del mondo avremmo la sensazione di essere meno soli e meno strani” afferma l'attrice.

Un segno, un movimento nell'aria che indica che tutti possiamo creare uno spostamento, essere di ispirazione per qualcuno, tutti noi abbiamo le potenzialità per migliorare o peggiorare la vita di una persona.
---------------------------------------------

SONO UN SEGNO

scritto diretto e interpretato da Laura Dotta – Rosso

Teatro Due

vicolo dei due Macelli 37 – Roma

dal Giovedi al Sabato ore 21.00

Domenica ore 18.00

Biglietto 10 euro

Info 3459430465 – 329 8136968 oppure 06 678 8259




Commenti

Post più popolari