Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

Seconda Settimana di Agorà Teatro E Musica alle Radici


AGORA'

TEATRO E MUSICA ALLE RADICI

RESISTENZE”

Seconda Settimana di programmazione

21 e 22 settembre 2019
Anfiteatro di via Bombicci
(Pietralata)
INGRESSO LIBERO

Come ogni anno, anche l'ottava edizione di Agorà Teatro e Musica alle Radici è stata accolta con grande entusiasmo dal pubblico. Dopo gli applausi delle prime due serate, grande attesa per i prossimo appuntamenti. 

Sabato 21 alle 18.00 si parte con il Laboratorio Teatrale: Parole Parole Parole e alle 20.00 lo spettacolo con Tiziana Scrocca a Chaiara Casarico dal titolo Pesci fuor d'acqua. Due personaggi disillusi che, dai margini sbiaditi di un fiume, osservano il mondo che va a rotoli. Una favola-poetica di passione politica e civile e d’amicizia.

Il 22 settembre si parte alle 17,00 con il Laboratorio di danze popolari e alle 19.00 in scena uno spettacolo di Teatro Canzone che vede sul palco di Largo Bombicci, Chiara Casarico, Tiziana Scrocca, Giuseppe De Trizio e la straordinaria partecipazione di Raiz.

Al centro del lavoro “La Restanza” un nuovo termine che deriva da restare, un restare che è un resistere, resistere alla tentazione di fuggire, di lasciare la propria periferia e correre verso un centro.

Un centro che tutto muove, che tutto ingloba, che tutto inghiotte, tritura e poi rigetta.

Un lavoro delicato e che mescola reading a recitazione e musica. Sul palco tante storie, quelle vere della resistenza. Come quella di Alì, un giovane pakistano che si innamora di una ragazza italiana, storie che danno coraggio, che non sono solo atto di resistenza ma anche di amore. Come quella della Paranza, il peschereccio che esce in mare per prendere il pesce e se ne torna al porto con le reti piene di cozze, di vongole, di scorfani, di gamberi e gamberetti, di pesci e pesciotti.

Ma a Napoli, “La Paranza” è anche una cooperativa nata nel sottosuolo della città. Napoli, città di forti contrasti, Napoli che sale in alto a guardare il mare del Vesuvio, dalla reggia di Capodimonte, dalle terrazze di Posillipo e poi se ne scende in basso, per ripiegarsi su i suoi vicoli, i bassi, a piangere sulle sue sozzure e sulla sua fame. Tanti i racconti che accompagneranno il pubblico: da personaggi sconosciuti a storie note come quella di Peppino Impastato. Vite che mescolano in un'ora di spettacolo dove le note del canto si fondono con parole che narrano la bellezza, la giustizia, la pace, la resistenza.
-----------------------------------------------

Agorà – Teatro e Musica alle Radici

21 e 22 settembre

Anfiteatro di via Bombicci (Pietralata)

Per info e prenotazioni:

telefono: 331 6175118– email: info@ilnaufragarmedolce.it


Ingresso Libero

www.ilnaufragarmedolce.it

Facebook:www.facebook.com/ilnaufragarmedolce/

Instagram:www.instagram.com/ilnaufragarmedolce/

Twitter:https://mobile.twitter.com/NaufragarMe

Commenti

Post più popolari