Passa ai contenuti principali

ROMEO L'ULTRA' & GIULIETTA L'IRRIDUCIBILE [Storia d' amore e tifo, con tragedia finale]


Da Giovedì 3 a domenica 13 ottobre 2019

EMOZIONANTE, DIVERTENTE, DURO, COMMOVENTE!
14 ATTORI PER UNA SFIDA SENZA ESCLUSIONE DI COLPI.
UN INNO ALL' AMORE, ALLA GIOVENTU'
E ALLA PUREZZA DEI SENTIMENTI.
UNA STORIA COATTA, INGENUA E TRAGICA!
Tutto questo è
ROMEO L'ULTRA' &
GIULIETTA L'IRRIDUCIBILE
[Storia d' amore e tifo, con tragedia finale]
SCRITTO E DIRETTO: Gianni Clementi

Sarà uno spettacolo davvero coinvolgente ad inaugurare il nuovo cartellone del Teatro Ciak di Roma: a dare il via ad una ricchissima stagione, il prossimo giovedì 3 ottobre, sarà infatti ROMEO L'ULTRA' & GIULIETTA L'IRRIDUCIBILE [Storia d' amore e tifo, con tragedia finale], scritto e diretto da Gianni Clementi con Enzo Ardone, Alessio D'Amico, Giulia Fiume, Edoardo Frullini, Federico Le Pera, Daniele Locci, Luca Paniconi, Simone Pulcini, Pietro Rebora, Luna Romani, Kabir Tavani, Daniele Trombetti, Gianmarco Vettori e con la partecipazione straordinaria di Stefano Ambrogi. Lo spettacolo sarà in scena fino a domenica 13 ottobre.

Due ragazzi, giovani, immaturi, ma pieni d’amore, come è giusto alla loro età. In cerca d’amore. Dell’ “Amore”, quello con la A maiuscola. Due giovani destinati a incontrarsi, a incrociare i loro sguardi, e quando questo avviene il destino è segnato. Romeo non può che innamorarsi perdutamente di Giulietta e la ragazza altrettanto. Montecchi e Capuleti, Borghesia e proletariato, Bianchi e Neri…la riscrittura dell’opera shakespeariana ha da sempre stimolato autori e registi in tutto il mondo, spingendoli ad adattamenti e modernizzazioni. “Romeo l’Ultrà e Giulietta l’Irriducibile” è l’ennesima scommessa, che però, oltre all’azzardo artistico, vuole provare ad avere anche una funzione “sociale”. L’idea nasce da una considerazione di fondo: l’uomo (Ma anche l’animale), per sua natura, sviluppa fin da piccolo l’istinto “all’appartenenza”. 

 La classe, il branco. La religione. La fazione politica. La razza. Ma in anni come questi, di grande confusione e incertezza socio-politica, una fede ha trovato e trova a moltissime latitudini milioni di adepti, pronti a tutto pur di assaporare il trionfo: il Calcio. Una passione da sempre molto presente nel nostro Paese, ma mai come in questi ultimi anni cresciuta esponenzialmente al diluvio di informazione che, in ogni momento della giornata, inocula nel tifoso un’inquietante dipendenza, che spesso sfocia nell’ossessione. Aggiungiamo a questo il clima difficile, in termini socio-economici, che si respira da tempo nella nostra società e che contribuisce non poco a generare incertezza e paura, e la miscela diventa davvero esplosiva. 

 La violenza delle “Curve” diventa allora una costante dei fine settimana italiani (Ma anche nel mondo intero non si scherza mica!), quasi che lo Stadio sia diventato ormai l’unico luogo di ritrovo di un popolo in cerca di riferimenti, di certezze, ma soprattutto il vero, fondamentale momento di appagante sensazione d’appartenenza a qualcosa. Anche Romeo l’Ultrà e Giulietta l’Irriducibile sono ragazzi dei nostri tempi e, come la maggior parte di loro, soffrono le incertezze proprie della giovinezza e del futuro. 

 Anche loro sono creature delle Curve, abituati a gridare al cielo un odio preconcetto e spesso predeterminato dai vari Capipolo. E’ possibile morire per un gioco, anche se affascinante come il calcio? Uno spettacolo che, senza sconti, vuole porre sul piatto questo incredibile interrogativo, cui le cronache sportive spesso rispondono purtroppo e tragicamente in modo positivo: sì, è possibile. Ma Romeo l’ultrà e Giulietta l’irriducibile moriranno non certo per loro scelta. Altri hanno deciso per loro. Il testo adotta il linguaggio crudo delle curve, ma al contempo tenta di “volare alto” usando il verso.

Una storia coatta, scanzonata, ma soprattutto piena d’amore e di passione. 14 attori in scena, di cui 11 ragazzi, che vogliono raccontare ai loro coetanei, in una chiave mai vista prima, la più straordinaria delle storie d’amore.



TEATRO CIAK

Via Cassia, 692 - 00189 Roma

www.teatrociakroma.it

info@teatrociakroma.it

Per info e prenotazioni 06.33249268



Orario spettacoli

Serali ore 21.00

Pomeridiane ore 17.30



Prezzo biglietti:

Intero € 25,00

Ridotto € 22,00 (under 20, over 65, gruppi 10+ e disabili)

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide