Passa ai contenuti principali

Roma – Dublino: solo andata


Associazione Culturale Sottovoce
presenta
Antonello Coggiatti
in
 Roma - Dublino: solo andata
Scritto, diretto e interpretato da Antonello Coggiatti

Teatro Porta Portese
12 e 13 ottobre 2019

Antonio è un cuoco romano in piena crisi di identità: dopo una forte delusione si rende conto che la sua vita è ormai da anni su un binario morto e che non sta andando da nessuna parte.

Decide di cambiare vita: emigra e si trasferisce a Dublino, dove già da anni vive il fratello.

Decide anche di non cucinare più e, intanto, cerca le risposte alle sue domande.

Quello di Antonio sarà un viaggio non solo fisico, ma soprattutto interiore, che lo porterà a vedere se stesso e il mondo sotto una luce completamente nuova.

Note di regia

Mi sono imbattuto in diversi quesiti del testo da dover risolvere e altrettante esigenze da dover soddisfare.

Raccontare due città di due Paesi culturalmente distanti come Italia e Irlanda è stata una sfida.

Ho dato importanza ai personaggi, sia quelli presenti in scena che quelli assenti, muovendoli in un impianto scenografico essenziale. Avevo davanti a me una storia allo stesso tempo realistica e metaforica: il racconto della crisi d'identità vissuta dal protagonista.

In un momento storico come questo, in cui i temi dell’immigrazione e della emigrazione sono continuamente dibattuti, ho cercato una chiave per parlare del rapporto tra un individuo e la sua identità culturale

Si parla spesso di “fuga di cervelli”, ma in questo caso si tratta di una “fuga di braccia”: esiste una grandissima forza lavoro che spesso è costretta ad emigrare per cercare per sé qualcosa di meglio.

Antonio è uno fra i tanti e ha una storia da raccontare.



Biografia Antonello Coggiatti


Antonello Coggiatti nasce a Roma nel 1985.

Ha scritto, diretto e interpretato la serie web “Metodo Zaganovski”. Ha lavorato nel “Giulio Cesare” con Giorgio Albertazzi andato in scena al Silvano Toti Globe Theatre. Ha portato in tournée nazionale con la Compagnia Italiana di Operette “La vedova allegra”, “La duchessa di Chicago” e “Il paese dei campanelli”.

Ha portato in scena lavori di repertorio come “Taxi a due piazze”, “Il gioco dell’epidemia”, “Confusioni” e lavori contemporanei come “Tre delitti”, “Donalbain – tragedia senza tempo” e “L’Amore è ‘na cicatrice”.

Ha lavorato con registi come Mauro Mandolini, Daniele Salvo e Marco Simeoli. Nel 2011 è in tournée in tutta Italia con lo spettacolo sul bullismo “Colpevoli” di cui è autore, per la regia di Giampiero Ingrassia. Lavora nel musical “Sweeney Todd” per la regia di Marco Simeoli, le coreografie di Fabrizio Angelini e la direzione musicale di Dino Scuderi.

Ha scritto, diretto e interpretato “Punti di vista”, “Quando meno te lo aspetti”, “Tu che ne pensi?”, “Trilogia della stanza” e “Mea Culpa”. Come autore-regista ha portato in scena “Uomini: istruzioni per l’uso” e “L’Addormentata”.

A 13 anni vince il premio come miglior attore protagonista in un concorso tra scuole per il ruolo di Macbeth. Nel 2012 vince il “Premio Teatro Traiano” per il monologo “L’Ornitologo”. Nel 2015 riceve una menzione speciale al concorso “Una commedia in cerca di autori” per il testo “Le bugie hanno le gambe lunghe”. Nel 2017 il cortometraggio “L'ornitologo” vince il premio del pubblico al festival Corto Corrente di Fiumicino. Nel 2018, sempre il cortometraggio “L'ornitologo” vince il premio “Writing the distance” al Festival delle lettere.
-----------------------------

Roma - Dublino: solo andata

Scritto, diretto e interpretato da Antonello Coggiatti

Con la partecipazione di Simone Giulietti (voce fuori campo)

Sabato 12 ottobre ore 21.00

Domenica 13 ottobre ore 17.00

Locandina e grafica Susanna Cirillo.

Teatro Porta Portese

Via Portuense n° 102

Info e prenotazioni:

teatroportaportese@gmail.com

065812395

3926036125



Biglietti:

prezzo unico 10 euro più 2 euro di tessera del teatro

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/620812458444576/

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide