Passa ai contenuti principali

L’ACCADEMIA IL SISTINA SVELA I TALENTI DI DOMANI

Tre emozionanti spettacoli dal vivo
il 7, 13 e 14 settembre al Teatro Sistina, ore 21
Direzione artistica Massimo Romeo Piparo
Il talento vissuto come un dono, ma anche come passione e divertimento, impegno e voglia di mettersi in gioco: è con questo spirito che i giovanissimi artisti dell’Accademia il Sistina saliranno sul palcoscenico del celebre teatro italiano per essere protagonisti di uno straordinario spettacolo dal vivo i prossimi 7, 13 e 14 settembre. Tre grandi allestimenti in altrettante serate con i talentuosi ragazzi dagli 8 ai 16 anni, tutti allievi della scuola creativa multidisciplinare che il direttore artistico del Sistina Massimo Romeo Piparo ha ideato e realizzato per insegnare l’arte del Teatro e del Musical e creare così non solo gli artisti ma soprattutto un appassionato pubblico di ‘domani’: sarà per i ragazzi un’occasione unica per regalare agli spettatori l’emozione di un grande show dimostrando ‘sul campo’, su uno storico palcoscenico e di fronte a un vero pubblico, quello che hanno imparato nel “Tempio” della Commedia musicale italiana.
Tre appuntamenti da non perdere, che inizieranno alle ore 21,00 in tutte e tre le date, aperte al pubblico con biglietto a 18 Euro: primo appuntamento sabato sera, 7 settembre, con i ragazzi del 3° anno, che porteranno in scena la versione integrale del celebre musical "HairSpray", sulle orme di una fortunatissima edizione firmata da Piparo nel 2008. Poi venerdì 13 settembre sarà la volta degli allievi del 1° anno, protagonisti di brani tratti da "Billy Elliot", "Tutti Insieme Appassionatamente", "Matilda", "School of Rock" e "Cats". Infine gli studenti del 2° anno, che sabato 14 interpreteranno nel primo atto una versione ridotta di "Grease" e nel secondo un originale medley ideato per loro dal titolo "MusicLand".

Le serate, aperte al pubblico saranno presentate da Tancredi di Marco, l’ultimo Billy Elliot di Piparo nel tour italiano del 2017/18; sarà presente un grande ledwall (oltre 150mq) e saranno coinvolte tutte le squadre tecniche del Teatro Sistina.

Dalla recitazione al canto (in italiano e in inglese), dalla danza classica al circo, dizione, tip tap, doppiaggio, hip hop, per finire con la recente sezione di musica denominata “Scuola di Rock”: questi gli ambiti in cui gli allievi (numero chiuso di 95 ragazzi selezionati dagli 8 ai 16 anni) si cimenteranno, per mettere in pratica i preziosi insegnamenti ricevuti nei corsi tenuti dai primi di luglio a metà settembre da Maestri d’eccezione.

Le tre serate sono dunque un grande show in stile Sistina, fatto su misura per i giovani artisti dell’Accademia ma pensato soprattutto per il pubblico: gli spettatori infatti potranno lasciarsi trascinare dall’entusiasmo e dall’energia contagiosa di ragazzi straordinari che stanno realizzando il proprio sogno di diventare dei veri artisti e poter magari lavorare da professionisti nel mondo dello spettacolo. Alcuni allievi sono già stati scelti nei mesi scorsi per prendere parte ad alcune importanti produzioni di Massimo Romeo Piparo, da “Billy Elliot” a “Tutti insieme Appassionatamente”, da “È cosa buona e giusta” con Michele La Ginestra, fino all'ultimo grande successo “School of Rock” al fianco di Lillo e di un grande cast. Del resto è proprio questo il punto di forza del grande vivaio dell’arte diretto con passione da Piparo, quello di creare un ponte tra la formazione artistica multidisciplinare e il lavoro, offrendo al tempo stesso l’opportunità ai giovanissimi studenti di vivere un’esperienza indimenticabile, che fa crescere e divertire.

Un obiettivo reso possibile dalla serietà e dalla professionalità dei Docenti, tutti estremamente qualificati e selezionati da Massimo Romeo Piparo: con il coordinamento generale di Claudia Tocchi e la direzione musicale di Emanuele Friello, i corsi di recitazione con Francesca Draghetti, Andrea Palotto, Nico Di Crescenzo, Matteo Guma; la Danza con Roberto Croce, Claudia Scimonelli, Francesca Zaccherini e Fabrizia Scaccia; il Canto in lingua inglese con Tia Architto e in lingua italiana con Nico Di Crescenzo, Carlo Alberto Gioja e Matteo Guma; la Dizione con Cristina Noci, il Tap con Marco Rea, l’Hip Hop con Ilenja Rossi, Daniele Rapagnà e il Circo con Paolo Scannavino.

Ad Andrea Palotto è invece affidata la direzione dello spettacolo di fine triennio.


Programma:

Sabato 7 settembre con gli allievi del 3° anno:

"HairSpray" – versione integrale tradotta e adattata da Massimo Romeo Piparo:

Regia Andrea Palotto

Direzione Musicale Emanuele Friello

Coreografie Roberto Croce

Direzione Musicale associata Federico Zylka

Costumi Katia Viva

Luci Daniele Ceprani
--------------------------

Venerdì 13 settembre con gli allievi del 1° anno:

Primo atto- estratti da: "Billy Elliot", "Tutti Insieme Appassionatamente", "Matilda", "School of Rock"

Secondo atto: riduzione da "Cats"

Regia Nico Di Crescenzo e Matteo Guma

Direzione Musicale Emanuele Friello

Coreografie Francesca Zaccherini

Tap Marco Rea

Costumi Katia Viva

Luci Daniele Ceprani
----------------------------

Sabato 14 settembre con gli allievi 2° anno:

Primo atto "Grease"

Secondo atto "MusicLand"

Regia Francesca Draghetti

Direzione Musicale Emanuele Friello

Coreografie Claudia Scimonelli

Tap Marco Rea

Costumi Katia Viva

Luci Daniele Ceprani
----------------------------

Tutte le info su

www.accademiailsistina.it

FB https://www.facebook.com/accademiailsistina/

Instagram @accademiailsistina

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol