Passa ai contenuti principali

AGORA' TEATRO E MUSICA ALLE RADICI “RESISTENZE” - Ottava Edizione

Lucilla Galeazzi

AGORA'

TEATRO E MUSICA ALLE RADICI

RESISTENZE”

Ottava Edizione
14-29 settembre 2019
Anfiteatro di via Bombicci
(Pietralata)
INGRESSO LIBERO

Anche quest'anno l'Anfiteatro di via Bombicci a Roma sarà animato dagli eventi organizzati dall’associazione culturale Il NaufragarMèDolce. Torna, infatti, per l'ottavo anno consecutivo, la Rassegna “Agorà – Teatro e Musica alle radici”- “Resistenze”.E' proprio questo il tema centrale attorno al quale ruota l'intera manifestazione. Sei le date all’interno della manifestazione, diversi gli eventi a cui sarà possibile assistere, anche partecipando attivamente, dal 14 al 29 settembre,presso l’Anfiteatro ‘Colosseo di Pietralata’. L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE, con il contributo della Tavola Valdese. 


Da ormai diciotto anni, l’associazione culturale Il NaufragarMèDolce porta lo spettacolo dal vivo fuori dai consueti spazi teatrali e musicali, realizzando una serie di eventi nelle periferie storiche di Roma. Da otto anni “Agorà” è il festival che anima l’estate romana nella periferia est della Capitale.

La rassegna ha lo scopo di far diventare il teatro strumento conoscenza, impegno sociale e integrazione, l’arte come finestra su un mondo lontano attraverso le realtà di casa nostra. Un insieme di spettacoli, eventi e proposte artistiche all’insegna dell’esplorazione e della ricerca che si inserisce nel territorio e lo fa parte integrante dello spettacolo stesso.

In scena si alterneranno, tra gli altri, artisti del calibro di Lucilla Galeazzi, tra le più grandi cantanti di musica popolare italiana ed europea, madrina di Agorà fin dalla prima edizione. Lucilla Galeazzi aprirà la rassegna sabato 14 settembre insieme a Stefania Placidi con “Canti per Resistere”. Torna anche quest'anno Radicanto che sceglie la cornice di Agorà per lanciare il nuovo disco “Le Indie di quaggiù”. Domenica 15 settembre alle ore 19.00.

Sabato 21 settembre in scena “Pesci fuor d'acqua”di e con Chiara Casarico e Tiziana Scrocca.Due personaggi disillusi che, dai margini sbiaditi di un fiume, osservano il mondo che va a rotoli. Una favola-poetica di passione politica e civile e d’amicizia.

Le due attrici saranno sul palco sempre alle 19.00 del 22 settembre insieme a Giuseppe Trizio e la straordinaria partecipazione diRAIZ degli Almamegrettta con“Resistenze”:il teatro e la musica dialogano e si intrecciano per opporsi alla disgregazione sociale e costruire identità, percorsi e possibilità di liberazione,

Sabato 28 settembre sale sul palco il grande Nando Citarella conCafè Loti.Accanto al musicista si esibiranno Stefano Salettie Pejam Tadayon. Cafè Loti è una palpitante mappatura sonora spazio-temporale, in cui si mescolano passato e presente, musica antica, stilemi colti e popolari, strutture modali mediorientali, ritmi tradizionali popolari dalla Spagna all’Egeo, passando dalle parti del Vesuvio.

L'ultimo appuntamento, quello del 29 settembre, vede come protagonista un grande lavoro internazionale “Taiko No-Koe” di e con Rita Superbi e la Scuola Taiko. Si dice che l’O-DAIKO, il grande tamburo, riproduca il suono del battito del cuore ampliandolo e interpretandone accelerazioni, sussulti, rallentamenti: una vibrazione profonda che risuona già nell’aria, anticipata dal gesto preparatorio, quasi una danza, del musicista che si accinge a percuotere il tamburo.

Dopo il successo delle passate edizioni tornano anche quest'anno i percorsi itineranti. Sabato 14 settembrealle ore 19.30 Tiziana Scrocca con la collaborazione di Jessica Bertagni, Francesco De Miranda e Danilo Turnaturi dà vita ai percorsiRoma Popolare Itineraridi altro turismo.Con questo appuntamento, che torna anche il 28 e 29 settembre, si dà spazio alle storie narrate e testimonianze di vita, passeggiando per una Roma, quella popolare, tra i cortili dove si racconta agli spettatori, tra passato e presente, tra memoria letteraria e spaccati di vita.

Non mancano i laboratoricome quello di Canto condotto da Chiara Casarico, domenica 15 settembre alle ore 18.00; oppure quello teatrale del 21 settembre condotto da Tiziana Scrocca. Il 22 settembre, invece, alle 17.00 si terrà il Laboratorio di Danze Popolari Internazionalia cura di Lucrezia Lo Bianco del Folk Atelier di Reggio Emilia. Al termine la compagnia si esibirà nello spettacolo di danze tradizionali greche e italiane dal titolo “Agorà”. Il 28 settembre alle 18.30 Movimento Comicosi esibirà con lo spettacolo del proprio Laboratorio di Teatro Clown“Absurdité”diretto da Anna Rizzi.

Laboratori di canto e teatro, laboratori di danze popolari con percorsi e giornate dedicate, stimoleranno la partecipazione e il coinvolgimento attivo degli spettatori. Sarà possibile prenotare via mail all’indirizzo info@ilnaufragarmedolce.itoppure telefonando al numero 331 6175118.
----------------------------

Agorà – Teatro e Musica alle Radici

dal 14 al 29 settembre

Anfiteatro di via Bombicci (Pietralata)

Per info e prenotazioni:

telefono: 331 6175118– email: info@ilnaufragarmedolce.it




Ingresso Libero

www.ilnaufragarmedolce.it

Facebook:www.facebook.com/ilnaufragarmedolce/

Instagram:www.instagram.com/ilnaufragarmedolce/

Twitter:https://mobile.twitter.com/NaufragarMe

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol