Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

PASSAGGI SEGRETI nella storia di Milano. Spettacolo itinerante al Palazzo del Senato

Il 27 giugno arriva un nuovo progetto de La Bilancia Produzioni. La scena si sposta nei cortili dello storico Palazzo del Senato, oggi Archivio di Stato, per MILANO SVELATA, spettacolo itinerante alla scoperta del passato del capoluogo tra il Seicento e l’Unità d’Italia. 

Il 27 giugno con lo spettacolo di teatro itinerante “Milano svelata” (10 repliche, fino al 14 luglio) nei cortili del Palazzo del Senato esordisce Passaggi Segreti, un nuovo progetto de La Bilancia Produzioni –la società che gestisce il Teatro Martinitt- con il contributo di Fondazione Cariplo e il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano. Passaggi sono gli itinerari all’interno di siti storici, i viaggi nello spazio e nel tempo, ma anche nelle emozioni che quei luoghi non possono fare a meno di suscitare. Sono sentieri inediti che la storia ha tracciato, ma che sono ancora segreti, appunto. 

Ogni appuntamento si trasforma in un percorso privilegiato per il pubblico, cui viene offerto uno spettacolo-evento che armonizza architettura, narrazione e storia della città in un copione originale elaborato ad hoc per il luogo, partendo dalle evidenze storiche e dalle testimonianze, senza disdegnare aneddoti e leggende. 


La regia si affida alla scenografia originale, senza interventi atti a modificarla con palchi, sipari e quinte. Il Palazzo del Senato si trasformerà da austero edificio a luogo di spettacolo e da luogo di spettacolo a punto di incontro e scambio esperienziale. Il progetto punta pertanto alla valorizzazione del patrimonio culturale, architettonico e storico non solo attraverso salvaguardia e tutela, ma soprattutto restituendogli nuova vita.

MILANO SVELATA – spettacolo itinerante scritto e diretto da Roberto Marafante, con Ussi Alzati, Ottavio Bordone, Veronica Franzosi, Caterina Luciani, Nazzareno Patruno, Tony Rucco, Emanuele Turetta e Fabio Zulli. Scene Rosella Inzillo, Costumi Giusy Nicoletti, Disegno Luci Stefano Valentini, Progetto Sonoro Lorenzo Pacifici, Produzione La Bilancia. Nella Milano che brulica si nascondono luoghi silenziosi e inediti, cui si accede solo attraverso... Passaggi Segreti.
Come il Palazzo del Senato, capolavoro barocco che ospitava il Senato del Regno d’Italia. Uno spettacolo teatrale inconsueto e coinvolgente conduce non solo nei cortili del Palazzo, ma nel cuore della sua storia. Un’esperienza unica, un magico viaggio nel tempo, carico di suggestioni e prodigo di incontri.
Il menestrello meneghino Barbapedana introduce invasori e ribelli, potenti e popolani, artisti e mostri, donne ardite e giovani rivoluzionari.
Là dove oggi è l’Archivio di Stato, lo spettacolo si fa memoria grazie a una rappresentazione itinerante dall’impianto narrativo insolito e fortemente evocativo, che alterna grandi arie, concertati e cori come in un melodramma.

Il 27, 28, 29 e 30 giugno e il 5, 6, 7, 12, 13 e 14 luglio, ore 21.15.

Nei cortili di Palazzo del Senato, via Senato 10 (5 minuti dalla Fermata Metro Palestro)

Prenotazione obbligatoria. Biglietti acquistabili esclusivamente in prevendita presso il Teatro Martinitt o al sito www.teatromartinitt.it.

Costo 25 euro intero, 20 euro ridotto (abbonati 2019/2020, over 65 e gruppi di 15 o più persone). Durata 1 ora e un quarto circa. Consigliate scarpe comode.

In caso di pioggia è previsto il rimborso del biglietto o lo spostamento data a scelta.

Informazioni: Teatro Martinitt, tel. 02.36.58.00.10 e www.teatromartinitt.it.

Commenti