Passa ai contenuti principali

Centro Teatrale Santacristina - LA SCUOLA D’ESTATE 2019

15 luglio 14 agosto 2019
Centro Teatrale Santacristina

LA SCUOLA D’ESTATE 2019

Il filo del presente: il teatro tra memoria e realtà



Dal 15 luglio riapre la Scuola d’estate al Centro Teatrale Santacristina, fondato da Luca Ronconi e diretto da Roberta Carlotto.

La scelta artistica per il 2019 mostra come l’eredità di Luca Ronconi continui a trovare nuove declinazioni, sia sul versante della formazione, sia su quello dell’approfondimento e del confronto, con le giornate di studio.

Per quanto riguarda la formazione, a condurre i circa trenta attori in parte già professionisti e in parte provenienti dalle migliori scuole di teatro italiane saranno Massimo Popolizio e Carmelo Rifici.

Massimo Popolizio, elemento di continuità sia nella storia di Santacristina sia rispetto alla figura artistica di Luca Ronconi, reduce dalla fortunata messinscena di Nemico del popolo di Ibsen, guiderà un gruppo di allievi dell’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico in un percorso tra teatro, letteratura e scienza, a partire dal racconto Il sistema periodico tratto dall’omonimo testo di Primo Levi.

Carmelo Rifici, Direttore artistico di LuganoInScena e a lungo assistente di Ronconi, ha scelto il Centro Teatrale Santacristina come fucina privilegiata per la creazione dei nuovi spettacoli che andranno in scena al LAC di Lugano nella stagione 2019-2020: il Macbeth, le cose nascoste da William Shakespeare per la sua regia, Lo Zoo di Vetro di Tennessee Williams per la regia di Leonardo Lidi, che nel 2017 ha vinto il premio di produzione per registi under 30 della Biennale College - Teatro di Venezia.

Per coniugare pratica teatrale e teoria e per fornire agli allievi un approfondimento critico del quadro culturale e artistico con cui confrontarsi e da cui attingere spunti e suggestioni, il Centro Teatrale Santacristina organizza due giorni di incontri Il filo del presente: il teatro tra memoria e realtà, che riprendono la fortunata formula adottata negli ultimi anni, con la testimonianza di artisti e approfondimenti storici e critici.

Le parole chiave attorno alle quali ruoteranno le riflessioni di quest’anno sono due: memoria, a cominciare dall’archivio di Luca Ronconi tramite il quale è stato possibile arrivare alla pubblicazione di Luca Ronconi. Prove di autobiografia a cura di Giovanni Agosti (Feltrinelli, 2019). La riflessione sulla memoria ci porta a discutere sul valore degli archivi dello spettacolo dal vivo, ma anche sulla riproducibilità dello spettacolo, in un confronto con le arti visive: da Mario Martone che da poco ha rimesso in scena Tango glaciale alla recente personale a Palazzo Strozzi in cui Marina Abramovic ha riproposto alcune tra le sue più celebri perfomance del passato.

La seconda parola chiave è realtà, ovvero le diverse articolazioni che sta assumendo oggi il rapporto tra la scena e il reale, una relazione che Ronconi ha esplorato con intuizioni geniali e anticipatrici.

Le giornate di studio ruotano intorno a una questione per noi fondamentale: come rendere la memoria un elemento vivo per capire e interpretare il nostro presente? In parallelo, le giornate offriranno uno sguardo sulla trasformazione del teatro contemporaneo italiano ed europeo, un teatro di autori e registi che testimoniano la crisi e i cambiamenti del mondo e della società di oggi.

Quest’anno gli incontri si svolgono il 22-23 luglio a Santacristina e sono curati da Giovanni Agosti e Oliviero Ponte di Pino. Diversi i relatori previsti, tra registi, drammaturghi, attori, studiosi e responsabili di alcuni importanti archivi in Italia e in Europa.

Ad oggi hanno confermato la presenza: Emmanuel Barbeau (Théâtrothèque Gaston Baty), Alberto Benedetto, Maria Ida Biggi (Fondazione Giorgio Cini), Stefano Boeri (Presidente della Triennale di Milano), Nicola Borghesi (KEPLER 452), Andrew Bovell, Annalisa Cavazzuti (Archivio Mondadori), Daria Deflorian, Claudia Di Giacomo (PAV – Fabulamundi), Lisa Ferlazzo Natoli, Goffredo Fofi, Hergald Haug (Rimini-Protokoll), Leonardo Lidi, Claudio Longhi (Direttore Emilia Romagna Teatro), Paola Manfredi (Teatro Periferico), Mario Martone, Andrés Neumann, Margherita Palli, Anna Peyron (Centro Studi Teatro Stabile Torino), Massimo Popolizio, Francesca Romana Rietti (Odin Teatret Archives), Carmelo Rifici (Direttore LuganoInScena), Rossella Santolamazza (Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Umbria e delle Marche), Roberta Scaglione (PAV – Fabulamundi), Emanuele Trevi, Gérard Watkins.

Le attività 2019 del Centro Teatrale Santacristina sono realizzate con il sostegno di MIBAC e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e il contributo dell’Accademia Nazionale di Arte Drammatica Silvio d’Amico e il LAC di Lugano.

Commenti

Post popolari in questo blog

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

BROADWAY CELEBRATION - I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO

                                                                  Tour 2021/22 BROADWAY CELEBRATION I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia! Sister Act, Les Misérables, Cats, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera… PRESENTA UMBERTO SCIDA Una produzione Marco Caselle, Alex Negro per Palco5. I due fondatori uniscono la loro ventennale esperienza nel settore del Musical il primo, e nel Gospel internazionale il secondo, per dar vita ad una serata imperdibile con un cast di 24 performer e musicisti per i grandi successi del Musical. 10 sono i performer di fama nazionale che compongono la sezione dei solisti, accompagnati da una band d’eccezione e supportati da altrettanti coristi. Non sarà un semplice concerto, ma una esperienza di storytelling attraverso parole e canzoni, come insegna il teatro di Broadway. La serata, infatti, verrà raccontata da Umberto Scida, già noto in tutto il Paese

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio