Passa ai contenuti principali

Campionato del Mondo di Street Magic – Torino


PER LA PRIMA VOLTA IL CAMPIONATO MONDIALE DI STREET MAGIC A TORINO NELLA XVII EDIZIONE DEL MASTERS OF MAGIC WORLD

la convention mondiale di magia ospitata eccezionalmente all’interno di un bene patrimonio dell’UNESCO.

Attesi oltre 1500 prestigiatori da 40 nazioni per 100 ore di spettacolo

Reggia di Venaria, 16 - 19 maggio 2019

Per la prima volta un convegno di maghi e prestigiatori sarà ospitato all’interno di un bene patrimonio dell’UNESCO. Dal 16 al 19 maggio la prestigiosa Reggia di Venaria apre le porte alla XVII del Masters of Magic World, l’unico evento in Italia in grado di riunire oltre 1500 prestigiatori professionistiprovenienti da 40 nazioni. Un appuntamento di richiamo internazionale, sotto la direzione artistica di Walter Rolfo, con cinquanta eventi aperti al pubblico e 100 ore ininterrotte di spettacolo che trasformeranno le sale storiche della residenzareale sabauda: qui, in anteprima mondiale, saranno presentati nuovi segreti e show che stupiranno il pubblico di tutto il mondo. Il programma comprenderà concorsiinternazionali, il Campionato Italiano di Magia, 12 conferenze, 7 workshop e 4 Gran Gala del Masters of Magic World Tour e per la prima volta a Torino il Campionato Mondiale di Street Magic. La Masters of Magic World Convention, che nel tempo ha ospitato importanti maghi come David Copperfield, Dynamo, David Blaine e Ciryl Takayama, quest’anno vedrà la partecipazione straordinaria di Marco Tempest, l’illusionista americano che grazie alla sua creatività è stato assunto dalla NASA per collaborare a un nuovo approccio per le missioni spaziali.

L’evento è realizzato grazie al contributo di Regione Piemonte, Città di Torino e dellaCamera di commercio di Torino, con il patrocinio del Comune di Venaria Reale, in collaborazione con VisitPiemonte e Fondazione Piemonte dal Vivo e con il supporto diTurismo Torino e Provincia Convention Bureau e del Consorzio delle Residenze RealiSabaude. A rendere unica questa iniziativa sarà in particolare l’apertura per la prima volta alpubblico di “babbani” - i non maghi - del congresso. Nell’epoca della condivisione online e della trasparenza, il punto di forza di un mago non è più il segreto ma è l’emozione che crea.

“È per me un grande onore e una grande soddisfazione portare questo evento a Torino e in Piemonte, e trovo sia una naturale conseguenza che si tenga proprio qui nella capitale mondiale della magia - dichiara Walter Rolfo, presidente di Masters of Magic - Nella mia città, Torino, la convention può crescere ancora e trasformarsi in vero e proprio festival culturale dedicato alle famiglie: per questo abbiamo programmato conferenze, incontri, spettacoli nei diversi angoli della città: perché tutti possano respirare un momento di straordinaria magia e viverne sempre di più anno dopo anno. Per la prima volta nella storia della convention, inoltre, saremo ospitati all’interno di un museo, alla Reggia di Venaria: un altro grande passo per l’arte magica che passa così ufficialmente da forma di intrattenimento spettacolare a vero e proprio movimento culturale”.

Campionato del Mondo di Street Magic – Torino

Per il Campionato del Mondo di Street Magic 2019, che si svolgerà per la prima volta aTorino sabato 18 e domenica 19 maggio, sono stati selezionati - tra più di 500 candidati - i 10 migliori perfomer che si sfideranno nelle strade e nelle piazze della città (piazza San Carlo, piazza Carlo Alberto, via Roma, via Buozzi). A selezionare i 4 finalisti sarà una giuria composta anche dal pubblico (gli spettatori potranno votare direttamente sul sito di Masters of Magic).

Domenica 19 maggio, alle ore 18.00, in piazza San Carlo, si terrà la finalissima al termine della quale verrà eletto il Campione mondiale di Street Magic. La Street Magic è una forma dell’arte molto antica e contemporaneamente nuova: antica perché tradizionalmente i prestigiatori si esibivano nelle piazze e nelle vie; nuova perché,negli ultimi anni ha assunto caratteri del tutto inediti diventando, grazie alla televisione e ai social network, la forma d’arte magica più diffusa e praticata nel mondo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol