Passa ai contenuti principali

In primo piano

NASCE L' ASSOCIAZIONE STEFANO D'ORAZIO

                                                           Ad un anno dalla scomparsa di uno dei più amati artisti italiani   NASCE L’ASSOCIAZIONE STEFANO D’ORAZIO   UN PROGETTO RIVOLTO A GIOVANI ARTISTI DI TALENTO   «Vorrei poter contribuire ad accendere degli entusiasmi e delle attenzioni verso qualcuno che meriti una storia di successo fortunata come la mia» Stefano D’Orazio     Ad un anno dalla scomparsa di un grande artista, che insieme ai Pooh ha fatto la storia della musica italiana nasce l’Associazione Stefano D’Orazio, un progetto rivolto a giovani artisti di talento. Lo scopo dell’Associazione è quello costituire un polo di eccellenza nel settore artistico-musicale-imprenditoriale, un’accademia di alta formazione professionale ed imprenditoriale per giovani artisti, quale strumento di integrazione sociale e culturale, con potenziale innovativo e di crescita per il sistema economico, occupazionale e sociale. Associazione Stefano D’Orazio si pone come obiettivo quello di organi

“Le Béè…attrici” Storie e destini di donne comuni e non.




Le Béè…attrici”
Storie e destini di donne comuni e non.

Dopo il successo de “La dura verità”, venerdì 3 Maggio 2019 ore 21.00 approda al Teatrò di Abano Terme la compagnia Enne Enne Teatro con “Le Béè…attrici”, uno spettacolo dedicato alle donne per entrare in un mondo femminile privo dei soliti clichè. 

Come canta una canzone di Ligabue “Siamo chi siamo, siamo arrivati qui come eravamo..abbiamo parcheggiato fuori mano”, così la compagnia Enne Enne Teatro nasce nel giugno 2014 quando i membri dell’associazione, allontanandosi da altre situazioni o da altre compagnie, hanno deciso di iniziare una nuova avventura, portando sul palcoscenico le loro esperienze maturate nel tempo nelle altre compagnie “senza mezzi ma anche senza padrini e senza padroni”.

Lo spettacolo che propongono è tratto dal testo teatrale "Le Beatrici" di Stefano Benni: uno "spartito” di voci, un’opera unica tra teatro e racconto. Otto Donne, otto finestre un po’ estremizzate sul mondo femminile, otto caratteri estremamente diversi tra di loro, otto storie che vengono raccontate con un linguaggio popolare ed immediato che arriva al pubblico, anche se non appassionato, e lo strega, prendendo sostanzialmente in giro la realtà umana.

Spiccano, tra le altre, una suora assatanata e senza freni, una manager senza scrupoli, una mocciosa esibizionista, la Beatrice di Dante per nulla angelicata.

Regia di Antonio Ponno e supervisione artistica di Bruna Laura Filippini. Sul palco gli interpreti Roberta Chinellato, Marialuisa Favaro, Patrizia Zamengo, Loreta Burbello e Franco Zobia.

Il costo del biglietto singolo e' di 10,00 per gli interi, 7,00 per i ridotti (bambini tra i 4 e i 12 anni, adulti over 65, studenti universitari previa esibizione del libretto universitario a teatro).

L'acquisto dei biglietti potra' essere fatto direttamente sul sito www.vivaticket.it, presso la segreteria della Dreaming in via Monta', 75 (PD) o direttamente al botteghino del teatro. Per maggiori informazioni potete contattare: 049 2021937 – www.teatroabanoterme.it

Trattandosi di attivita' culturali di teatro e danza, gli spettacoli della rassegna rientrano nell'iniziativa 18App, promossa dal Governo per tutti i ragazzi che hanno compiuto 18 anni nel 2018.

"Benvenuti a teatro. Dove tutto è finto ma niente è falso.." (Gigi Proietti)










Commenti

Post più popolari