Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

Debutta in prima assoluta al Teatro Studio Uno dal 4 al 7 aprile “Giacomina”



GIACOMINA


testo e regia Salvatore Cannova

con Clara IngargiolaEletta Del Castillo

elementi scenici, costumi e luci Salvatore Cannova
assistente alla regia Chiara Buzzone
assistente alle scene Lorenzo Randazzo
illustrazione Isabella Ceravolo
graphic designer Giorgio Dilluvio

produzione Fenice TeatriBabel Crew
con il sostegno del Teatro Studio Uno di Roma

Dal 4 al 7 aprile 2019
Teatro Studio Uno via Carlo della Rocca, 6 Roma


Al Teatro Studio Uno dal 4 al 7 aprile debutta in prima assoluta lo spettacolo “Giacomina”, scritto e diretto da Salvatore Cannova con protagoniste le attrici Clara Ingargiola ed Eletta Del Castillo. In scena un racconto delicato tratto da una storia vera che ha come tema il profondo ed oscuro male del''anima: la depressione.

“Giacomina” racconta la storia di un'amicizia circondata dalla nera, non compresa e spesso latente "malattia del secolo", come oggi viene definita la depressione. Una riflessione che non condanna né giudica la malattia o le scelte estreme a lei connesse, bensì ne riporta i fatti soffermandosi su chi sta intorno: su chi le inventa tutte pur di far allontanare i cattivi pensieri.

Attraverso un dialogo tra due amiche che ripercorre un’amicizia lunga una vita, fatta di giochi, pianti, sacrifici, ricordi, scopriamo la storia di Giacomina e del suo male, affrontato grazie al supporto dell'amica Cettina. Dai primi amori, alle crisi non comprese; dai giochi adolescenziali, alle balere carnevalesche; dalla mancanza del marito, alla scelta estrema di farla finita.

Un racconto che segue le vicende autobiografiche della nonna del regista: “Sorridente, truccata e sempre con un vestito diverso: così ricordo mia nonna Giacoma –spiega Salvatore Cannova- Una donna dall'aspetto sempre curato capace di nascondere, ai molti, il suo profondo malessere: il "mal di vivere", come avrebbe detto Montale. L'origine della sua depressione fu sempre un mistero, come la ragione per cui decise di farla finita; sono tante, quindi, le ipotesi rimaste senza certezze. Giorni come quello in cui si tolse la vita, lanciandosi nel vuoto dal balcone di casa, rimangono indelebili nella memoria e ricordano la natura imprevedibile degli eventi che, come fulmini a ciel sereno, stravolgono il nostro vivere”.


Giacomina” 4-7 aprile | Sala Teatro
Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).
Ingr. 12 euro. Tessera associativa gratuita
Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1
Per info: 3494356219- 3298027943

Commenti

Post più popolari