Passa ai contenuti principali

AUDIZIONI: SINGIN’ IN THE RAIN - CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA



ANNUNCIA AUDIZIONI
Per la nuova produzione Italiana di
SINGIN’ IN THE RAIN - CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA
Regia di Chiara Noschese, coreografie di Fabrizio Angelini
presso il Teatro Nazionale CheBanca! di Milano per la stagione 2019-20

Il giorno
22 MAGGIO
(Call Back/Final giorno 23 maggio)
Presso il Teatro Nazionale CheBanca!
Via Giordano Rota 1, Milano

Si cercano
DANZATORI-CANTANTI-ATTORI di tutte le etnie
Per Ruoli-Ensemble
ETÀ SCENICA 20-40 ANNI

Requisiti fondamentali richiesti a tutti i candidati
DANZA: BUONA BASE CLASSICA E JAZZ + OTTIMA TECNICA DI TIP TAP

CANTO: OTTIMA PREPARAZIONE NEL CANTO, VOCALITÀ STILE BROADWAY CLASSIC (LEGIT),
PER I RUOLI: DONNE RICHESTA ESTENSIONE FINO AL MIb4, UOMINI FINO AL LAb3
PER L’ENSEMBLE: SOPRANI E TENORI FINO AL LA4/LA3, CONTRALTI E BARITONI FINO AL FA4/FA3

RECITAZIONE: BUONE CAPACITÀ ATTORIALI, SPICCATE ATTITUDINI INTERPRETATIVE

Impegno di lavoro:
DA OTTOBRE 2019 A GENNAIO 2020 A MILANO

Prima selezione di DANZA
Verranno insegnate due coreografie in loco – 1 sequenza di jazz + 1 sequenza di Tap

Eventualmente, a seguire

- CANTO: Tutti i candidati sono tenuti a preparare a memoria uno tra i seguenti brani, secondo la struttura e tonalità previste dagli spartiti scaricabili a questo link: https://www.dropbox.com/sh/8i1sbszj2s2q1yj/AAAy3W56jzaKF3FphGeknzNna?dl=0


DONNE (RUOLI E ENSEMBLE): I Could Have Danced All Night (My Fair Lady), I Feel Pretty (West Side Story), Practically Perfect (Mary Poppins), Getting To Know You (The King And I), If I Were A Bell (Guys And Dolls), Many A New Day (Oklahoma!).


UOMINI (RUOLI E ENSEMBLE): On This Night Of A Thousand Stars (Evita), I Am Aldolpho (The Drowsy Chaperone), On The Street Where You Live (My Fair Lady), Man Of La Mancha (Man Of La Mancha), Where Is The Life That Late I Led (Kiss Me, Kate).


- RECITAZIONE (in seguito alla prova di canto): Tutti i candidati sono tenuti a preparare a memoria un monologo brillante (no drammatico) della durata massima di un minuto


COME INVIARE LA CANDIDATURA


Per partecipare all’audizione e per conoscere il proprio orario di convocazione è obbligatorio prenotarsi all’indirizzo www.teatronazionale.it/audizioni


inviando Curriculum Vitae aggiornato (NB all’interno di un unico file formato PDF: 2 foto, 1 figura intera e 1 primo piano) in cui siano specificati registro vocale, estensione completa (nota più grave e più acuta), età anagrafica ed età scenica, entro e non oltre il 15 maggio 2019.

Il materiale verrà visionato dalla commissione e i candidati verranno contattati via mail e convocati durante la giornata di audizione esclusivamente se ritenuti idonei, entro 5 giorni prima dell’inizio delle audizioni. In occasione della convocazione riceverete l’eventuale materiale su parte tratto dallo show da preparare per il giorno successivo in caso di call back.

SOLO PER INFO: Audizioni2@stage-entertainment.com



TUTTI I CANDITATI CHE VERRANNO CONVOCATI SONO TENUTI A PRESENTARSI IL GIORNO DELL’AUDIZIONE CON:


1. Una foto in primo piano (formato massimo 13cm x 18cm) e curriculum vitae della lunghezza massima di 1 pagina (no fronte retro) contenente unicamente: nome, cognome, data di nascita, recapiti, formazione e, se presenti, esperienze lavorative di carattere artistico professionali (di queste si indichi unicamente: titolo della produzione, ruolo, anno e società di produzione)

2. Un abbigliamento idoneo per la prova di danza, si consiglia di indossare abiti attillati che valorizzino le vostre caratteristiche fisiche; per le donne portare anche un paio di scarpe con tacco. Per tutti portare scarpe da Tap.

I candidati che non si presenteranno secondo le modalità richieste non potranno partecipare all’audizione.

Tutti i candidati dovranno essere disponibili fino al 23 maggio per gli eventuali Call Back e Final.


RISPOSTE A DOMANDE RICORRENTI


La partecipazione alle audizioni è gratuita? Sì.


È possibile assistere alle audizioni senza parteciparvi? No.


È possibile presentarsi all’audizione a un altro orario rispetto a quello assegnato? No.


È possibile presentarsi all’audizione anche se non si ha mai danzato? No.


È necessario avere un’età minima per partecipare all’audizione? È necessario aver compiuto 18 anni.


Foto e curriculum vitae verranno restituiti? No.


È previsto l’uso del microfono durante l’audizione? No.


È necessario preparare una coreografia per la prova di danza? No. Verrà insegnata una coreografia sul posto.


È necessario portare lo spartito stampato del brano scelto per la prova di canto? No. Il pianista accompagnatore avrà già tutto il materiale necessario.


E’ possibile presentarsi con spartiti con accordi per accompagnamento al pianoforte? No. Gli unici spartiti ammessi sono quelli previsti dal bando.


È possibile essere accompagnati al pianoforte dal proprio maestro per la prova di canto? No.


Quanto tempo impiegherà l’audizione? Un massimo di otto ore dal proprio orario di convocazione. È richiesta la disponibilità anche il giorno successivo.


È previsto un call back? Per chi passa la prima selezione, verrà eventualmente comunicato in sede d’audizione l’orario per call back e final del giorno successivo. Si chiede quindi di essere disponibili entrambe le giornate.


Verrà indetto un bando di audizione per le stesse produzioni anche altrove o in un secondo momento? No.


Come e quando sarà possibile conoscere l’esito dell’audizione? Si verrà contattati telefonicamente al recapito indicato sulla scheda di partecipazione in sede di audizione, unicamente in caso di esito positivo, entro 35 giorni dall’audizione stessa.



Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol