Passa ai contenuti principali

In primo piano

DAREC ACADEMY: APERTE LE SELEZIONI PER L’ACCADEMIA DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AL MUSICAL

  La Darec Academy, fiera dei risultati ottenuti dai suoi allievi, tra cui Luca Gaudiano, vincitore del Festival di Sanremo 2021 nella sezione  Nuove Proposte, è lieta di annunciare l’apertura delle selezioni per il prossimo biennio.   Darec Academy è L’Accademia di Musical con la direzione artistica di Gino Landi (Regista e Coreografo delle commedie musicali di Garinei e Giovannini del Teatro Sistina di Roma e dei più famosi varietà della RAI) e diretta da Riccardo Trucchi, suo collaboratore da oltre trent ’ anni, prima come performer poi come regista RAI e di musical con la supervisione artistica del Maestro Gino Landi. I prossimi provini si terranno su PRENOTAZIONE il 16 e il 25 settembre e il 5 ottobre presso la sede della Darec Academy, Via Lucio Elio Seiano, 21 (Zona Tuscolana - Metro A - Giulio Agricola). Per prenotare la tua audizione clicca qui e compila il form: https://www.darec-academy.it/audizioni/   Il comitato direttivo offre l’opportunità di ottenere borse

I COLORI MATURANO LA NOTTE - Confessioni di una diversa Alda Merini


I COLORI MATURANO LA NOTTE. 

Confessioni di una diversa Alda Merini

Voce e corpo narrante
Marzia Ercolani

Musiche originali Stefano Scarfone

Ideato, scritto e diretto da Marzia Ercolani

Giovedì 4 aprile ore 21
Teatro Tor Bella Monaca

"Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non così i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li ho incontrati dopo, quando sono uscita.”

Giovedì 4 aprile sul palcoscenico del Teatro Tor Bella Monaca va in scena “I COLORI MATURANO LA NOTTE. Confessioni di una diversa Alda Merini”, spettacolo ideato, scritto, diretto e interpretato da Marzia Ercolani, dedicato al ricordo della celebre e sensibile poetessa milanese e alla sua esperienza di vita vissuta tra le “ombre” della realtà dei manicomi.

A 40 anni dalla legge Basaglia, Alda Merini ci accompagna con ironia e schiettezza, nei padiglioni psichiatrici che sono stati la sua casa per lunghi anni, prima dell’avvento della legge 180. Reparti infernali, luoghi di tortura, amori innocenti, visioni di morte, ribellioni e brutali distacchi. L’altra verità di una diversa tra i diversi. Un piccolo frammento di quel mondo alla rovescia che è stata l’Italia manicomiale pre basagliana, quella “Terra Santa”, quell'inferno sacro, cieca applicazione del potere, della sua omologante sanità che deforma, tortura e ghettizza ogni diversità, nei confronti della quale è doveroso e democratico praticare rispetto, cura, ascolto. Poichè, citando Franco Basaglia, “Visto da vicino nessuno è normale”. Una confessione sincera, toccante e spontanea che ci rivela un volto inedito di Alda Merini, conducendoci tra quella che erano le “stanze” e i luoghi dei “diversi”. 

Le mie impronte digitali

prese in manicomio

hanno perseguitato le mie mani

come un rantolo

che salisse la vena della vita,

quelle impronte digitali dannate

sono state registrate in cielo

e vibrano assieme , ahimè

alle stelle dell’orsa maggiore.

sono state registrate nel cielo


Alda Merini 
-------------------
I COLORI MATURANO LA NOTTE

Confessioni di una diversa Alda Merini


con Marzia Ercolani (voce e corpo narrante) e Stefano Scarfone (musiche originali)
ideato, scritto e diretto Marzia Ercolani
assistenti Elena Tenga, Caterina Dazzi, Luigi Acunzo
foto di scena Tamara Casula
disegno Luci e scenografie Marzia Ercolani

Atto Nomade Teatro

Giovedì 4 aprile ore 21 Teatro Tor Bella Monaca -via Bruno Cirino | 00133, Roma
all'angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca



BIGLIETTI
intero 10,50 Euro
ridotto 8,50 Euro
giovani 7,00 Euro
invalidità 5,00 Euro
diversamente abili 2,50 Euro
prezzo speciale GIFT CARD 7,50 Euro

info e prenotazioni 06/2010579
promozione@teatrotorbellamonaca.it

Botteghino: feriali ore 18-21.30, festivi ore 15-18.30

www.teatrotorbellamonaca.it - www.teatriincomune.roma.it


Commenti