Passa ai contenuti principali

La compagnia argentina TOIA & CALLACI presenta "L'ANGELO DELLA VALIGIA"


La compagnia argentina TOIA & CALLACI 
presenta
L'ANGELO DELLA VALIGIA
scritto e diretto da Sergio Mercurio 
con Severo Callaci
UNA COMEDIA POETICA E FANTASTICA 
28 febbraio 2019 h 21
TEATRO PORTA PORTESE - ROMA
Questa é la storia di un uomo comune, a cui viene 
proposto un lavoro straordinario: essere un angelo.

È il Teatro Porta Portese ad accogliere la tappa romana del lungo tour de L'angelo della valigia. Il testo scritto e diretto daSergio Mercurio che arriva direttamente dall'Argentina e selezionato nei più prestigiosi festival teatrali, interpretato da Severo Callaci con la produzione di Agustina Toia. Un lavoro che, dopo una lunga tournée in Italia e in Svizzera, sarà in scena nella Capitale il 28 febbraio.

Uno spettacolo istrionico dove la magia del teatro permette all'attore una continua evoluzione di personaggi. Un insieme di gesti e parole, un mix di psicologia e ideologia che porta per mano lo spettatore nelle sue emozioni più profonde, fino alla risata fragorosa dettata da un sottile umorismo.

Un corpo, un telo, un bastone, una valigia e dieci personaggi diversi per raccontare il nostro tempo, dove il superfluo, l'intangibile e l'incomprensibile ci inseguono costantemente. Questa é la storia di un uomo comune per un lavoro straordinario: essere un angelo. Un teatro popolare, dove la gente ride, si emoziona e vede quello che non ha mai visto.

Ezequiel Sanguinetti è una persona normale che vive in una piccola comunità. Un giorno viene designato per un lavoro molto particolare: essere un angelo. A tal fine deve spogliarsi di tutto, ma non vuole liberarsi della sua valigia.
Severo Callaci usa il gioco della recitazione per rappresentare 10 personaggi che raccontano una storia tra cielo e terra, attaccamento e libertà.

Questo lavoro è un' unione tra sforzo, amicizia, distanze e tante altre variabili strettamente legate all'uomo. SpiegaCallaci. “Il teatro che noi facciamo non ha mobili, si fa con un corpo, un telo, un bastone e una valigia. Con il mio corpo e la mia voce compongo dieci personaggi diversi. Il principale si chiama Ezequiel Sanguinetti, un ragazzo semplice, che si prende cura di uno degli oggetti più preziosi per le persone: le macchine. Lui, infatti, é un parcheggiatore ambulante. Facciamo questo lavoro nel nostro tempo, dove il superfluo, l'intangibile e l'incomprensibile ci insegue. Questa é la storia di un uomo comune, a cui viene proposto un lavoro straordinario: essere un angelo.
----------------------------------

L'ANGELO DELLA VALIGIA

Creazione dei personaggi e recitazione: Severo Callaci

Testo e regia: Sergio Mercurio
Assistenza tecnica: Andrés Martorell - Agustina Toia

Musica originale: Marcelo Torrone

Disegno luci: Sergio Mercurio

Dispositivi scenici: Lucas Comparetto Costumi:Laura Perales
Graphic Design: Adriano Di Mauro

Illustrazione:Komar
Fotografia:César D'Angelo
Stampa:Lara Pellegrini

Produzione:Agustina Toia

Traduzione italiana: Agustina Toia




TEATRO PORTA PORTESE

Via portuense, 102 - Roma

28 febbraio 2019 ore 21.00

Biglietti: 13€

Info e prenotazioni : 333.5631 601 / 065812395


Commenti

Post popolari in questo blog

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

BROADWAY CELEBRATION - I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO

                                                                  Tour 2021/22 BROADWAY CELEBRATION I GRANDI SUCCESSI DEL MUSICAL IN CONCERTO SPETTACOLO Rocky Horror Show, Jesus Christ Superstar, Rent, Mamma Mia! Sister Act, Les Misérables, Cats, Hairspray, Hair, Grease, Evita, The Phantom of the Opera… PRESENTA UMBERTO SCIDA Una produzione Marco Caselle, Alex Negro per Palco5. I due fondatori uniscono la loro ventennale esperienza nel settore del Musical il primo, e nel Gospel internazionale il secondo, per dar vita ad una serata imperdibile con un cast di 24 performer e musicisti per i grandi successi del Musical. 10 sono i performer di fama nazionale che compongono la sezione dei solisti, accompagnati da una band d’eccezione e supportati da altrettanti coristi. Non sarà un semplice concerto, ma una esperienza di storytelling attraverso parole e canzoni, come insegna il teatro di Broadway. La serata, infatti, verrà raccontata da Umberto Scida, già noto in tutto il Paese

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio