Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

TEATROSOPHIA: UOMINI DA MARTE - DONNE DA VENERE





UOMINI DA MARTE - DONNE DA VENERE

Reading teatrale ispirato al libro 
Gli uomini vengono da Marte le donne da Venere di John Gray
Regia ed Interpreti Roberta Rossi e Paolo Scannavino


DAL 25 AL 27 GENNAIO 2019

TEATROSOPHIA
Via delle Vetrina 7


Dal 25 al 27 gennaio al Teatrosophia  è in scena Uomini da Marte, Donne da Venere,reading teatrale ispirato al libro Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere di John Gray. In scena Roberta Rossi e Paolo Scannavino che firmano entrambi la regia.



“Tanto tempo fa, i marziani e le venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla Terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi.”

La performance si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, di parlare, di amare ed i loro comportamenti assumono quindi spesso significati diametralmente opposti. Per esempio tanto l’uomo, in determinati momenti della sua giornata o della sua esperienza di vita, ha bisogno di “ritirarsi nella sua caverna” in solitudine, quanto la donna, negli stessi momenti ed esperienze, sente di voler “condividere” i propri sentimenti con lui.

Attraverso la trasformazione in molti personaggi e l’utilizzo di uno stile leggero che fa pensare ridendo, i due attori conducono gli spettatori nella quotidianità di ogni essere umano, nel confronto tra maschile e femminile e rispettive dinamiche, in un ironico viaggio che minaccia di essere anche utile.




Avviso ai soci di
Teatrosophia
via della Vetrina 7 – Roma
25/26/27 gennaio
ore 21.00 domenica ore 18.00
Info e contatti: info@teatrosophia.it – 
tel: 06.68801089 – 375.5488661
web.www.teatrosophia.com
Biglietti 13€ + 2€ tessera associativa del teatro 
Fb:www.facebook.com/teatrosophia2018/

Commenti

Post più popolari