Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

PAROLACCE SOTTOVOCE


Associazione Culturale Teatro Trastevere
presenta
EVENTO SPECIALE 
PAROLACCE SOTTOVOCE
ESCLUSIVAMENTE 29 e 30 gennaio 2019 ore 21
scritto e diretto da Yasmine Bouabid
in scena lo spettacolo su integrazione e adolescenza
Teatro Trastevere a Roma
Con
Eleonora Muzzi, Benedetta Cassio, Mauro Tiberi,
Simona Vazzoler e Ethel Fanti Ciupi


Lo spettacolo dal titolo “Parolacce Sottovoce”, scritto da Yasmine Bouabid e interpretato da Eleonora Muzzi, Benedetta Cassio, Mauro Tiberi, Simona Vazzoler e Ethel Fanti Ciupi, andrà in scena presso il Teatro Trastevere come Evento Speciale esclusivamente nelle date del 29 e 30 gennaio.

Racconta la storia di Mariem (Eleonora Muzzi), adolescente figlia di immigrati musulmani, che vive nel silenzio e nei rigidi limiti imposti dalla famiglia finché non incontra Eva (Benedetta Cassio), compagna di liceo omosessuale e sregolata, che le mostrerà lati del mondo e di sé stessa che aveva sempre temuto di affrontare.

La vicenda trae ispirazione dalla vita personale dell’autrice, di origini italo-tunisine, che ha voluto raccontare una condizione di emarginazione che può portare alla solitudine o agli eccessi.

Il testo nasce nel 2017 all’interno di un laboratorio di drammaturgia, ed è parte, nel dicembre 2018, del progetto “Accoglienze!” vincitore dell’avviso pubblico “CULT! – L’Ottava Meraviglia” realizzato con il finanziamento di Roma Capitale – Municipio Roma VIII.

Lo spettacolo rappresenta l’abbattimento di muri culturali ed ideologici, l’incontro-scontro fra realtà diverse ed apparentemente inconciliabili: musulmani e occidentali, etero ed omosessuali, ribelli e silenti, giovani ed adulti. Questa rivoluzione viene significativamente raccontata attraverso il periodo dell’adolescenza, dove tutto appare amplificato ed è fondamentale trovare sé stessi.


L’amicizia tanto inaspettata quanto profonda fra Mariem ed Eva permette ad entrambe di scavalcare i propri limiti oltre i quali, inevitabilmente, le due ragazze si trovano a fare i conti con la propria autentica identità.

Parallelamente, le vicende familiari della protagonista raccontano di come i modelli imposti dai genitori possano mettere in discussione la voce dei figli e inconsapevolmente castrarne il potenziale.

I conflitti messi in gioco sono molteplici, inevitabilmente vicini a chiunque viva l’Italia di oggi, e non sempre si risolvono come vorremmo: in questo abbiamo voluto essere realisti.

Uno spettacolo coinvolgente ed emozionante, che dimostra come culture e personalità tanto diverse possano comunicare ed imparare l’una dall’altra.

Con Parolacce Sottovoce appuntamento al Teatro Trastevere, Via Jacopa de’ Settesoli 3, 29 e 30 gennaio, martedì e mercoledì ore 21:00.

Teatro Trastevere
via Jacopa de'Settesoli 3, 00153 Roma

Commenti