Passa ai contenuti principali

OCCHIO CHE CI SCAPPA DA RIDERE - Evento Humanitas


Lo Skorpion Karate asd nata nel 2012 a Castellanza, dopo tanti successi di eventi organizzati a scopo benefico, e il sold out dell’anno scorso con “UN SORRISO TI SCONFIGGERA”, (dove l’intero incasso della serata è stato devoluto per la ricerca contro il Cancro al seno) ripropone una serata di Cabaret in collaborazione con Obiettivo Risata Comic Lab fondata da MaxPieriboni.

Il 07 febbraio “OCCHIO CHE CI SCAPPA DA RIDERE” ci sarà il nuovo spettacolo capitanato dal grande Max Pieriboni con un inedito cast di comici di Zelig – Colorado. Un’ aggiunta innovativa quest’anno, sarà l’intervento di un gruppo vocale femminile, provenienti dal Coro Voci Bianche “Ensamble Vocale Euphoné di Arnate, di età compresa tra i 16 e 20 anni , diretto dalla professoressa Monica Balabio.

Fare del bene con una semplice risata, questo è quello che pensano le due presentatrici, Elena Mendicino (presidente dello Skorpion Karate asd) e Romina Cristallo (presentatrice e attrice nonché amica e partner dell’associazione sportiva).

La nascita di eventi a scopo benefico, è un progetto portato avanti dallo Skorpion Karate, per sensibilizzare l’importanza del sostenere la ricerca, per affrontare malattie gravi e degenerative come quella della Maculopatia Degenerativa. Infatti l’intero incasso sarà donato alla Fondazione Humanitas di Rozzano, proprio per aiutare e contribuire gli eventuali studi, progetti, attrezzature, volte per questo tipo di malattia.

Fondazione Humanitas infatti è impegnata nello studio e nella cura di malattie di grave impatto sociale. Gli studi realizzati sono finalizzati a trasferire in tempi brevi al letto del paziente i risultati della ricerca stessa, grazie allo scambio continuo di informazioni fra laboratorio ed attività clinica. La mission di FHR la rende unica in Italia; è un ente no profit impegnato anche nella formazione di giovani ricercatori, in una dimensione internazionale.

Dunque alle 20.45 del 07 di Febbraio 2019,presso il Teatro S. Giovanni Bosco di Busto Arsizio, in Via Bergamo nr. 12, si terrà l’evento di Cabaret “OCCHIO CHE CI SCAPPA DA RIDERE”.

Saranno presenti:

I Comici di Zelig e Colorado: Max Pieriboni come capitano, Francesco Damiano, Leo Mas, Bruce Ketta, Beppe Lodetti. Eugenio Barbaresco, il nostro poeta dell’immagine nonché fotografo, ma soprattutto un amico.

Lo Skorpion karate Asd con il presidente Mendicino Elena e tutto il suo staff, Dominici Massimiliano, Portelli Innocenzio, Giuseppe Maurino, Veronica Mastrocinque, Scornavacche Vito Thomas.

E per finire il presidente Mendicino, ringrazia la generosità di tutti gli sponsor che hanno partecipato alla realizzazione di questo evento:

Cigiesse Srl di Castellanza
Model Hair di Amodeo Caterina di Busto Arsizio
Bdp Promotion di Legnano
Lutec Srl di Olcella di Busto Garolfo
Mgl di Marchitto Gianluca di Solbiate Olona
Pasticceria Colombo Gianluca di Solbiate Olona
Ap la Pizza Speciale di Castellanza
Ab Oil Gas Service di Busto Arsizio
Carrozzeria Moretti di Castellanza
CentroVista Besozzi di Busto Arsizio
La Bella Acconciature di Castellanza
MW di Castellanza
Allianz Ras di Busto Arsizio


La vendita dei biglietti è iniziata … e …

Occhio che non vi resterà che ridere!







Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol