Passa ai contenuti principali

Giancarlo Kalabrugovich al Teatro Oscar di Milano


“RISATE da OSCAR:
Giancarlo Kalabrugovich”
Il cabarettista noto per il personaggio di “Pino dei Palazzi”
inaugura la prima data del 2019 della rassegna targata KarmArtistico
Sabato 19 gennaio 2019, h.21,00
Teatro Oscar
Via Lattanzio 60/B, 20137 Milano


Dopo la data prenatalizia “Christmas Show” con Margherita Antonelli e Francesco Rizzuto prosegue al teatro di via Lattanzio la fortunata rassegna di cabaret Risate da Oscar promossa dallaKarmArtistico di Francesco Ruta con il quarto appuntamento mensile della stagione in compagnia di storici cabarettisti e nuovi comici televisivi.

Il 19 gennaio torna a grande richiesta uno degli ospiti che ha inaugurato la rassegna, Giancarlo Kalabrugovich.

«Fino a qualche anno fa chi decideva di diventare cabarettista poteva vivere di questo mestiere. Oggi è più difficile, almeno se non hai fatto prima televisione e non sei già un po’ popolare. Trasmissioni come Zelig e Colorado sono state belle vetrine per il lancio di tanti colleghi. Nonostante le difficoltà del caso comunque Milano continua a pullulare di nuovi e talentuosi comici che cercano di emergere, per tradizione. Se hai il sacro fuoco per il cabaret in qualche modo trovi la tua strada.

Risate da Oscar, rassegna che ho tenuto a battesimo insieme a Bruce Ketta lo scorso maggio 2018, è un evento che dà grande spazio a importanti protagonisti del vero cabaret, come Leonardo Manera o Margherita Antonelli.

Rispetto al web o ad altri ambienti nei quali risulta meno immediato creare una certa atmosfera e intimità col pubblico, la sala teatrale resta ancora l’unico luogo ideale per questa arte dell’intrattenimento. Personalmente il palcoscenico continua ad essere la dimensione perfetta soprattutto per il mio tipo di cabaret, meno interattivo e più surreale. KarmArtistico sta sostenendo una gran bella iniziativa, contribuendo a valorizzare anche il teatro Oscar in città».

Giancarlo Kalabrugovich porterà in scena uno spettacolo dalla comicità ormai largamente rodata e apprezzata negli ultimi anni: dai famigerati racconti stralunati dell’infanzia in periferia a momenti topici come la cresima, passando per l’intrigante filosofia metropolitana e le grottesche avventure di Pino dei Palazzi e dello stesso Kalabrugovich, attraverso scketch arricchiti dalle spigliate capacità di rumorista. «Riproporrò i miei cavalli di battaglia e il mio repertorio vincente ma rifinito con qualche battuta improvvisata e qualche novità. In questo periodo sto mettendo a punto con degli autori anche un nuovo personaggio finora prevalentemente testato nei laboratori. Lo sto provando in questi giorni anche con un costume appropriato, sicuramente lo accennerò nello spettacolo…non perdete questa esclusiva!»

A chiudere la serata la coinvolgente canzone dance “Hai una siga?”, tormentone web di Kalabrugovich degli ultimi mesi e altre sorprese.

Giancarlo Calabretta “Kalabrugovich”

Giancarlo Calabretta, in arte Giancarlo Kalabrugovich, cabarettista e comico italiano, nasce a Bollate il 2 ottobre 1966 da padre calabrese e madre emiliana.

Nel 2000 frequenta un corso di recitazione alla scuola Campo Teatrale di Milano e l'anno seguente si dedica al teatro comico, debuttando nello spettacolo Sbarlusc (2002) per la regia di Giulio Baraldi, che avrà come tappe importanti teatri come il Verdi di Milano e il Valle di Roma.

Nel 2003 è protagonista di uno spot pubblicitario per la Breil e appare anche in una scena del film Fame chimica di Paolo Vari e Antonio Bocola nel ruolo di Bifo.

L'anno seguente inizia il suo avvicinamento a diversi laboratori di cabaret e in particolare nel 2005 entra a far parte del Laboratorio artistico di Zelig divenendo così ospite fisso di Zelig Off nel 2007, rampa di lancio per emergenti.

Contemporaneamente recita il ruolo di Mimmo "il figlio della portinaia" nel format Buona la prima in scena con Ale e Franz (2007-2008).

Da settembre 2007 viene "promosso" a Zelig, dove impersona il filosofo metropolitano Pino dei palazzi, personaggio che lo ha consacrato al grande pubblico (2008-2011, 2013).

Ha partecipato anche ai videoclip Simbiosi di Meg (2004) e Non confondermi (2008) di Marracash.
BIGLIETTERIA, INFORMAZIONI e PREVENDITE
esclusivamente presso
Francesco Ruta
331 743 5613

KarmArtistico Italia (StudioManagementTv),
via Venosa 2 (100 mt dal Teatro Oscar),
Dal lunedì al venerdì dalle 10,00 alle 17,30. Sabato solo telefonicamente o via mail. 
Chi desidera verificare la disponibilità degli ultimi ed eventuali posti liberi presso la biglietteria del Teatro Oscar potrà farlo esclusivamente la sera del 19 gennaio dalle h.19,00 alle 20,30.
Prevendite on-line al link: https://prevenditekarmartistico.ecwid.com
Prezzo € 10,00 (+ € 2,00 di prevendita)
Ingresso in teatro per il pubblico dalle h.19,30 alle 20,50.
Durata spettacolo h.21,00 - 22,30 circa.


Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol