Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

FROM MEDEA (mise en espace)



Teatrosophia
presenta

FROM MEDEA (mise en espace)*
di Grazia Verasani
regia Marta Iacopini
con Giovanna D'Avanzo, Alessandra Di Tommaso, Cristina Longo, Giulia Martinelli

TEATROSOPHIA
via della Vetrina 7 – Roma

dal 23 al 25 NOVEMBRE 2018


Dopo un inizio di stagione entusiasmante il Teatrosophia presenta la sua prima produzione. Sul palco del teatro diretto da Guido Lomoro arriva From Medea la mise en espace dello spettacolo che sarà in scena dal 28 al 31 marzo del prossimo anno. 

Il testo di Grazia Verasani, diretto e adattato da Marta Iacopini, si divide dunque in due parti: la prima, che vede in scena Giovanna D'Avanzo, Alessandra Di Tommaso, Cristina Longo, Giulia Martinelli dal 23 al 25 novembre, prevede un primo studio del testo che si basa sul corpo, l’emozione fino a giungere alla parola. I l lavoro si è focalizzato sul carattere dei personaggi e sui contesti nei quali le quattro protagoniste si sono trovate a vivere e a causa dei quali, forse, si sono trovate a commettere infanticidio. La seconda parte, invece, sarà in scena a marzo quando verrà presentata la forma definitiva di questa messa in scena.

Come si può violare in maniera così assoluta l’impulso primordiale della maternità? Fermamente intenzionate ad abbandonare ogni semplicistico giudizio, abbiamo deciso di affrontare questo testo partendo dalla fragilità delle quattro protagoniste. Rinchiuse in un centro di detenzione psichiatrico a scopo riabilitativo, Eloisa, Vincenza, Marga e Rina si trovano forzatamente a confrontarsi e rispecchiarsi. Il senso di colpa domina imperante come terreno farraginoso sul quale le quattro donne arrancano faticosamente, dilaniate fra ciò che è naturale e ciò che è sociale. E ci chiediamo se non siamo tutti un po’ socialmente colpevoli quando l’istinto naturale è così brutalmente negato

AVVISO AI SOCI 
Teatrosophia
via della Vetrina 7 – Roma
dal 23 al 25 novembre
ore 21.00 - domenica ore 18.00
Info e contatti: info@teatrosophia.it– 
tel: 06.68801089 – 375.5488661
Bigietti 13€ + 2€ tessera associativa del teatro 

Commenti

Post più popolari