Passa ai contenuti principali

Potted Potter - L’unica esperienza potteriana non autorizzata una parodia di Dan e Jeff.


Arriva per la prima volta in Italia Potted Potter - L’unica esperienza potteriana non autorizzata una parodia di Dan e Jeff. 

L’intera saga letteraria di Harry Potter, inclusa una vera e propria partita di Quidditch come non l’hai mai vista prima, condensata in soli 70 minuti di puro divertimento. Non importa se non sai distinguere tra un horcrux e un Tassorosso, Potted Potter ti travolgerà! 

Show Bees, realtà italiana di spicco nel mondo dello spettacolo, diretta da Marzia Ginocchio e Gianmario Longoni, già in passato precorritrice dei tempi con i tanti musical di Broadway arrivati in Italia, torna alla ribalta portando in scena, in coproduzione con Glynis Henderson Productions e Potted Productions: Potted Potter L’unica esperienza potteriana non autorizzata - Una parodia di Dan e Jeff, grande successo internazionale da molti anni in tour mondiale. 

Dopo anni di tutto esaurito e una candidatura agli Olivier Awards nella categoria Best Entertainment and Family, Potted Potter arriva in Italia per la regia di Simone Leonardi e con un cast inedito composto dagli attori Davide Nebbia e Mario Finulli, giovani e talentuose promesse del panorama italiano con alle spalle esperienze internazionali. 

In scena dal 2007, nato dal genio creativo di Daniel Clarkson e Jefferson Turner e diretto da Richard Hurst, vincitore del RSC Buzz Goodbody Director Award e candidato ai Guardian Awards, Potted Potter ha calcato i palchi dei più importanti teatri del mondo spingendosi fino a Kuala Lumpur, alla Cina e Dubai, passando da Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Canada, Messico e Irlanda. 

Lo spettacolo nasce nella sua prime forma nel 2005 quando viene chiesto a Dan e Jeff di realizzare una performance di strada della durata di 5 minuti capace di riassumere la trama dei primi 5 libri della saga di Harry Potter. L’intento è di intrattenere le folle dei fan accodate fuori dalle librerie in attesa della release del sesto libro della saga. 

L’anno successivo, sotto la guida del regista Richard Hurst, lo spettacolo parte in tour per il Regno Unito, arrivando anche a Pleasance Edinbourgh, dove i fatti del settimo libro vengono integrati nello show. Il tour termina con un’emozionante spettacolo a Natale ai Trafalgar Studios di Londra. 

Definito da “The Guardian” come “(…) un trionfo totale che fa impazzire le platee”, Potted Potter condensa in maniera ironica l’intera saga dei 7 libri di Harry Potter: ne risultano 70 minuti di puro intrattenimento dedicato a tutte le età. Non servirà conoscere alla perfezione le avventure del maghetto più famoso del mondo, per appassionarsi a Potted Potter basterà farsi trascinare dal ritmo incalzante e divertente di questo inedito esperimento potteriano. 

Potted Potter debutta al Teatro Leonardo di Milano venerdì 12 ottobre 2018. 

★★★★ “Una parodia elettrizzante, conquisterà il pubblico di tutte le età" The Daily Telegraph 

★★★★ “Magicamente divertente. Un trionfo totale che fa impazzire le platee!" The Guardian 

★★★★ “Conquista fan sfegatati e non." The Times 

★★★★ “L’esperimento più divertente che abbia visto in scena da un bel po’. Vi innamorerete di questo show!" Toronto Star 
-------------------------------------------------------
CREDITI 

SCRITTO DA Daniel Clarkson e Jefferson Turner 
REGIA Richard Hurst 
SCENOGRAFIE Simon Scullion 
DISEGNO LUCI Tim Mascall 
MUSICHE Phil Innes 
REGISTA ASSOCIATO Simone Leonardi 
CON Davide Nebbia e Mario Finulli 

INFO BIGLIETTI www.ticketone.it






Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol