Passa ai contenuti principali

L'8 settembre Open Day al CPM Music Institute (Milano)


SABATO 8 SETTEMBRE OPEN DAY
 AL CPM Music Institute (Milano)

giornata di orientamento per visitare la scuola di FRANCO MUSSIDA,
conoscere i docenti e i programmi didattici del nuovo anno accademico



Sabato 8 settembre al CPM Music Institute (Via Elio Reguzzoni ,15 - Milano) si terrà l’OPEN DAY, giornata di orientamento per conoscere e visitare la scuola di Franco Mussida e ricevere tutte le informazioni sui percorsi e i programmi didattici del nuovo anno accademico.

L’Open Day è un giorno di fondamentale importanza poiché permette a tutti coloro che sono interessati di entrare in contatto con il mondo del CPM, conoscere la struttura, i docenti, lo staff e gli allievi. Sarà possibile visitare la scuola, scegliere il piano di studi più adatto alle proprie esigenze e ricevere tutte le informazioni sui corsi AFAM.
Durante il corso della giornata, sarà inoltre possibile sostenere un’audizione per tutti i corsi e gli strumenti inviando una mail di prenotazione al seguente indirizzo corsi@cpm.it.

Di seguito il programma della giornata:

·         Ore 11:00 - 12:30 
In Teatro presentazione del CPM e dei corsi e percorsi dell’a.a.2018/2019.
In apertura si esibiranno gli allievi del corso di Presenza Scenica curato da Fabio Ingrosso: Stefano Casalena (basso), Andrea Sciarra (batteria), Jacopo Ulacco (chitarra elettrica), Eleonora Rindi, Elisabetta Meroni, Sara Monti, Giada Bernardini (cori);

·         Ore 12:30 - 13:00
I docenti del CPM presenteranno nel dettaglio i programmi didattici dell’a.a.2018/2019;

·         Ore 14:00 - 18:00
Audizioni e colloqui per tutti i corsi e gli strumenti:

-  Basso (Dino D’Autorio e Siro Burchiani);
-  Batteria (Roberto Gualdi, Flaviano Cuffari, Giovanni Giorgi);
Canto (Roberta Granà, Andrea Rodini, Max Elli, Tommaso Ferrarese);
-  Chitarra (Giorgio Cocilovo, Claudio Bazzari, Pietro La Pietra, Michele Quaini);
-  Tastiere e Pianoforte (Giuliano Lecis e Massimo Colombo);
- Pro Audio Engineer (Lorenzo Cazzaniga, Diego Maggi, Taketo Gohara, Alex Trecarichi, Giovanni Boscariol, Mirco Mencacci);
-  Writing & Production (Diego Maggi, Fabio Nuzzolese, Mell Morcone);
-  Song Writing (Mell Morcone, Dome Bulfaro, Diego Maggi, Andrea Rodini);
-  Game Audio (Gianni Ricciardi);
-  Giornalismo (Ezio Guaitamacchi)
-  Presenza Scenica (Fabio Ingrosso)

Il CPM Music Institute di Milano, presieduto e diretto fin dalla sua fondazione da Franco Mussida, dal 1984, con un modello didattico multidisciplinare che abbraccia le professioni legate agli strumenti dell’orchestra moderna a quelle dell’indotto musicale (dai tecnici del suono ai produttori), ha offerto e offre a migliaia di giovani l’opportunità di ritagliarsi spazi di lavoro e di prospettiva creativa. Grazie alla stima di tutto il comparto musicale, è riconosciuto crocevia per il mercato dei lavori della Musica. Ruolo ribadito nelle sue Open Week, che permettono ai suoi allievi – ma anche agli appassionati di Musica - di incontrare artisti e strumentisti di prestigio italiani e internazionali (LigabueGuccini, Elisa, Caparezza, Daniele Silvestri, Robben Ford, Virgil Donati, Tony Levin, Gavin Harrison, Mary Setrakian). Al giorno d’oggi, molti dei suoi diplomati lavorano in orchestre prestigiose, suonano e cantano per gruppi e artisti di grande appeal (da Laura Pausini alla PFM), mentre molti hanno intrapreso carriere artistiche proprie (da Chiara Galiazzo a Renzo Rubino).  Dal 1988, attraverso progetti di ricerca che utilizzano le sue proprietà educatrici, si occupa anche di portare la Musica in luoghi estremi. Tra i tanti progetti italiani ed europei realizzati, l’ultimo in ordine di tempo è CO2. Concorre inoltre a realizzare progetti musicali educativi per l’industria, l’ultimo dei quali è la progettazione di una radio di qualità per il circuito NaturaSì.

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d