Passa ai contenuti principali

ENRICO LO VERSO: debutto NAZIONALE per "METAMORFOSI"


ENRICO LO VERSO
Protagonista nello spettacolo di successo UNO NESSUNO CENTOMILA
A Ottobre protagonista del film Michelangelo prodotto da Sky Cinema

DEBUTTO NAZIONALE DI

METAMORFOSI
Altre storie oltre il mito

Diretto da
Alessandra Pizzi
(Dall’ opera di Ovidio)
Testi di Nicola Pice e Alessandra Pizzi
 Traduzione di Nicola Pice

VENERDI’ 27 LUGLIO – ORE 21
 VILLA COMUNALE DI GIOVINAZZO

OSPITI DELLA SERATA: Teresa Saponangelo, Francesco e Lorenzo Mancarella, Filippo Scrimieri



Ergo Sum Produzioni presenta il 27 luglio 2018 alle ore 21 presso la VILLA COMUNALE di Giovinazzo (BA) il DEBUTTO NAZIONALE dello spettacolo METAMORFOSI Altre storie oltre il Mito, protagonista Enrico Lo Verso, per la regia di Alessandra Pizzi.
Lo spettacolo, ispirato a Ovidio in una rilettura contemporanea del testo, è destinato a “date – evento” su territorio nazionale. I racconti sono affidati ogni sera a Enrico Lo Verso, moderno Ovidio che tesse le fila delle Metamorfosie a ospiti della cultura e dello spettacolo che lo affiancheranno sul palco.

L’omaggio al Poeta del classico è il concetto di mito che supera il tempo e resta integro nella validità del suo messaggio per la società odierna.
La messa in scena essenziale, rompe la quarta parete, invita il pubblico a ricercare dentro sé stesso matrici autentiche di un IO , che per troppo ha soggiaciuto a stratificazioni sociali.
Ogni artista interpreta l' “uomo contemporaneo”, nella sua straordinaria volontà di comprendere l'essenza autentica di sé stesso, in relazione con gli altri. Gli ospiti occupano lo spazio scenico, i racconti ripescano nella classicità, le storie portano il mito nella quotidianità, i percorsi aiutano il pubblico a cercare oltre. Perché il mito persiste solo oltre la storia, se il suo potere è senza tempo, se il suo valore è universale. Lo spettacolo così diventa in ogni replica “altra cosa”, si trasforma grazie alle diverse sensibilità artistiche che si avvicendano e dalla sinergia che si crea fra le diverse interpretazioni.

Alessandra Pizzi Creativa per nascita, imprenditrice per vocazione, vanta una poliedrica formazione ed esperienza artistica. Opera, da oltre quindici anni, nel settore del teatro e dello spettacolo dal vivo, con competenze specifiche nel marketing e nella promozione culturale. Grazie al percorso di studi e alle molteplici esperienze lavorative ha maturato competenze in tutta la filiera produttiva dell’arte e dello spettacolo: dalla ideazione alla gestione manageriale di progetti artistici e culturali.
Nel 2001 si è laureata in Beni Culturali, con il massimo dei voti, all'Università degli Studi del Salento, discutendo una tesi in Sociologia della Comunicazione, dal titolo: La Nike sul radiatore. Arte e pubblicità nell’epoca del postmoderno.
Ha ideato e diretto molti festival e rassegne di letteratura e teatro. Ha curato mostre d’arte e di design e ha diretto spazi espositivi e gallerie d’arte. Ha progettato e gestito grandi eventi per la promozione ed il marketing del territorio. Ha collaborato con enti pubblici ed aziende private per la realizzazione di campagne di comunicazione commerciali e sociali. Ha rivestito ruoli gestionali e amministrativi in enti pubblici e in aziende private.
Scrive e collabora con testate nazionali e locali.
Ha ricoperto l’incarico di amministratore unico dell’incubatore d’imprese N.O.W. Srl.
Ha pubblicato saggi e libri dedicati al marketing delle imprese culturali e creative, tra cui Il Capitale Passione (Edizioni Il Raggio Verde 2016).
Attualmente è presidente dell’associazione culturale Ergo Sum; amministratore della società Ergo Sum Produzioni Srl, specializzata nella produzione e distribuzione di spettacoli teatrali; presidente della filiera Laica Up (innovazione e sviluppo d’impresa) di Laica.
È autrice e regista di spettacoli teatrali e format televisivi.



Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide