Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

"Odissea" di Mario Perrotta - dal 17 al 22 aprile


Dall'17 al 22 aprile 2018 al Teatro Studio Melato 

L’Odissea

 di Mario Perrotta

Un racconto popolare tra mito e quotidiano, tra Itaca e il Salento.

Venerdì 20 aprile, incontro con Mario Perrotta

Dal 17 al 22 aprile, al Teatro Studio Melato, Mario Perrotta mette in scena la sua Odissea: i versi di Omero, il dialetto leccese e un’epica che si fa sofferta esperienza personale, accompagnata dalle musiche originali di Mario Arcari e Maurizio Pellizzari. Un racconto narrato da un punto di vista inconsueto, quello di Telemaco, figlio dell’eroe che racconta la sua versione dei fatti.

Questa sera mi affitto due musicisti, li porto nella piazza del paese e faccio il botto! Stasera succede un casino... Con una giacchetta da artista di varietà e il viso coperto di biacca entra in scena Telemaco, figlio di un Ulisse mai tornato, e comincia il suo spettacolo.

“C’è un personaggio nell’Odissea che, da sempre, cattura la mia attenzione, un personaggio che molti non ricordano neanche: Telemaco”, spiega Perrotta. “Ho provato a chiedere in giro e, difatti, molti ricordano il cane di Ulisse - Argo, mi pare… - ma non il figlio. Io, invece, ne ho sempre subito il fascino, perché la sua attesa è carica di suggestioni. Telemaco non ha ricordi di Ulisse, non l’ha mai visto, non sa come è fatto, non sa il suono della sua voce: per Telemaco, Ulisse è solo un racconto della gente. Lui è l’unico personaggio dell’Odissea che può costruire un’immagine di Ulisse calibrata a suo piacimento. I pensieri di Telemaco, forse, sono l’unico luogo dove Ulisse può essere ancora un eroe”.

E così il protagonista non risparmia nulla, a se stesso e agli altri: racconta, come sa e come può, la sua versione dei fatti. E ogni sentimento diventa corpo e parole in musica, avanspettacolo, versi sciolti e danza, odissea a brandelli di un ragazzo che non sa tenere insieme i cocci di una storia - quella di suo padre - che non sta più in piedi. “Per Telemaco – annuncia Perrotta - il tempo dell’attesa è scaduto: è ora di fare spettacolo”.

Incontro

Venerdì 20 aprile, alle ore 18, al Teatro Studio Melato, Mario Perrotta incontra il pubblico.

Ingresso gratuito con prenotazione su sito del Piccolo www.piccoloteatro.org

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 6 – M2 Lanza), dal 17 al 22 aprile 2018

Odissea

testo, regia e interpretazione Mario Perrotta

musiche originali composte ed eseguite

da Mario Arcari (clarinetto, oboe, percussioni) e Maurizio Pellizzari (chitarra, tromba)

collaborazione alla regia Paola Roscioli

produzione Itc Teatro Compagnia Teatro dell'Argine







Orari: martedì, giovedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.

Durata: 65 minuti




Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro




Informazioni e prenotazioni 0242411889 - www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv







Commenti