Passa ai contenuti principali

VIA FANI 16 MARZO 1978 presentazione del Cortometraggio “Valeria”


CineMa.V
presenta

in occasione del 40° anniversario del rapimento di Aldo Moro

VIA FANI 16 MARZO 1978
presentazione del Cortometraggio “Valeria”

16 marzo 2018 h.17
ALTRO SPAZIO
via Tiburno 33 - Roma

Sono passati 40 anni dal rapimento di Aldo Moro. Per non dimenticare una delle pagine più tragiche del nostro Paese, CineMa.V., casa di produzione cinematografica, rievoca la strage di via Fani. Il 16 marzo 2018 alle ore 17.00 si svolgerà, presso l'Altro Spazio di Via Tiburno 33, l'evento VIA FANI 16 MARZO 1978.

Nel corso dell’evento verrà presentato il cortometraggio “Valeria”, girato nel giugno del 2017 da Matteo Pizziconi e Valerio Schiavilla, che vede come protagonisti due giovani attori: Maria Cristina Capogrosso e Riccardo Giacomini. “Valeria” è ambientato il 15 marzo 1978 e racconta la storia, vera o verosimile, della fidanzata di Francesco Zizzi, il poliziotto pugliese che avrebbe scortato l’On. Aldo Moro il giorno dopo, lo stesso in cui venne rapito.

All'interno dello spazio verrà allestita la mostra fotografica I particolari della cronaca di Matteo Pizziconi che già lo scorso anno ha riscosso particolare successo. Gli scatti testimoniano ancor di più l’interesse di CineMa.V alla recente storia italiana, con particolare attenzione alla cronaca degli anni Settanta ed Ottanta. Viene posto l’accento sulla vita dei personaggi protagonisti o di meri testimoni senza mostrare l’evento cruento che di per se conosciamo tutti. 

Si punta, piuttosto, a ricostruire i pochi attimi precedenti al fatto, cercando di carpire lo sguardo ignaro o gli occhi spaventati o la felicità di un momento che da lì a poco sarebbe stato tragico. Questa volontà si manifesta non solo negli scatti ma anche nella produzione di diversi cortometraggi. Oltre a “Valeria”, infatti, sono stati realizzati anche“IH870”, che racconta la storia di Rosa De Dominicis, l’hostess di bordo del volo Itavia abbattuto sui cieli di Ustica e “Luisa”, il corto dedicato alla vita di una studentessa sepolta dalle macerie della stazione di Bologna.

All’evento del 16 marzo parteciperà l’Onorevole Gero Grassi, Presidente dal 2014 della Commissione Parlamentare d’inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, che racconterà il suo instancabile lavoro alla ricerca della verità per mantenere vivo il ricordo dei fatti per le nuove generazioni.
--------------------------

“Valeria”

Il Cast

Regia: Matteo Pizziconi e Valerio Schiavilla

Direttore della fotografia: Matteo Pizziconi

Produttore esecutivo: Valerio Schiavilla

Segretaria di edizione:Silvia Aramini

Post-produzione e montaggio: Fabio Dell’Orco

Assistente alla regia:Valentina Luciano

Operatore: Simone Crespi

Fonico in presa diretta: Danilo Chiarello

Capotecnico: Roberto Villa

Segretaria di produzione: Chiara Cancelli

Dialect coach: Michele Savoia

Make up:Cristina Vandra

Hair style: Valentina Belli

Fotografo di scena: Elisa Salvatori

Assistenti di produzione: Matteo Luddeni e Alessandro Pennacchi

Costumista: Romina Sambucci

Sartoria: Mattia Droghini

Responsabile campo base: Luca Piras

Sicurezza:Alessandra Luddeni

Runner: Luca Castiglione

Allestimento camera-car Vittorio Rainone:

Consulenza storica: Giovanni Cecini
----------------------------

“Valeria”

Sinossi

Un pomeriggio di metà Marzo del 1978.

Un giovane lascia la Capitale per correre dalla sua fidanzata.

E’ una giornata uggiosa di fine inverno; alla radio trasmettono una canzone uscita un paio di settimane prima, una canzone di Antonello Venditti.

La ragazza sguscia fuori dal palazzo, il padre ancora non sa della relazione col giovane. A cena finalmente: discorsi leggeri di due ragazzi che si frequentano da un po’; poi lui prende il discorso per l’ennesima volta e le chiede di ufficializzare il rapporto e le chiede di scendere in Puglia, sua regione natale.

Il ragazzo sfoglia anche la sua agenda coi turni di lavoro, la legge di fretta e poi la ripone in tasca.

Valeria, questo è il nome di lei, non sa ancora che mansioni svolge il ragazzo in Polizia; lui non può spiegarle molto, le chiede solo di poter rientrare in caserma presto perché un collega gli ha chiesto un cambio turno l’indomani mattina.

***

Il giorno dopo, alle 9 e mezza, Valeria esce di casa, salutando la madre.

Come sempre va di fretta perché deve correre all’Università ed in quel momento non ascolta la notizia che la madre apprende dalla radio: hanno appena rapito l’onorevole Aldo Moro e trucidato la scorta.

Né tantomeno sa cosa c’era scritto sull’agenda del giovane fidanzato agente di Polizia che aveva di fronte la sera prima: “giovedì 16 Marzo: ore 7 servizio scorta On. Moro”.

Lui si chiama Francesco Zizzi.


“Valeria” con Maria Cristina Capogrosso e Riccardo Giacomini

Maria Cristina Capogrosso, classe 1990, pugliese, diplomata presso Action Academy di Roma e Riccardo Giacomini, classe 1987, attore, regista, montatore ed illustratore, laureato in Cinema ed Arti della Visione all’Università di Roma Tre. Collabora con la compagnia “Readarto” di Ostia; diplomato all’Action Academy di Roma, ha recitato nel corto “Looped love” al fianco dell’attrice italo-francese Diane Fleri e nella sitcom “Branding love”, prima web serie (da Gennaio 2018) finanziata dall’Università “La Sapienza”. Dal 2015 fa parte del trio comico “Due e mezzo”.

Matteo Pizziconi, fotografo romano classe 1975, regista e direttore della fotografia.

Valerio Schiavilla, medico pugliese classe 1977, produttore esecutivo; entrambi appassionati di cinema, hanno cominciato a coltivare la passione collaborando sui set di film ambientati negli anni settanta e successivamente fondando la CineMa.V.
-----------------------------------

Via Fani 16 marzo 1078

Altro Spazio

Via Tiburno 33- Roma

Tel. 3939075005

www.altrospazio.it

altrospazioinfo@gmail.com

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d