Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

Musical inedito sulla vita di Frida Kahlo



La Glitter, società pugliese di intrattenimento, animazione e spettacolo, annuncia ufficialmente l’avvio di un progetto complesso ed ambizioso: la realizzazione e la produzione di un musical inedito sulla vita di Frida Kahlo, indimenticabile artista messicana divenuta icona pop contemporanea e simbolo mondiale di ribellione, passione, intensa e disperata umanità. 

Il musical sarà scritto da Tobia Rossi (libretto) ed Antonio Torella (musiche e liriche), già autori in coppia di Midsummer Night’s Circus e Chapeau, musical targati MTS – Musical The School, la regia sarà firmata a quattro mani da Teresa Cecere e Michele Savoia.

Il musical sarà incentrato sulla turbolenta relazione sentimentale tra Frida e il grande artista Diego Rivera, una relazione al tempo stesso tenerissima e violenta, piena di affetto, gelosia, ossessione, desiderio, paura, possesso, sempre e comunque traboccante di arte e di amore per l’arte, raccontata con graffiante ironia sullo sfondo di un Messico rovente e problematico, dove le corone di fiori e i mille colori tradizionali nascondono una complessa situazione politica e sociale. Una storia d’amore bizzarra e sui generis ma proprio per questo così intensamente e profondamente umana.

Nei prossimi mesi sarà pubblicato un bando di audizione, il debutto è programmato entro il 2018.

Commenti