Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

AL TEATRO DUSE DUE SPETTACOLI IN LINGUA INGLESE, DAL 7 AL 9 MARZO


Per tre giorni, dal 7 al 9 marzo, al Teatro Duse c’è una straordinaria opportunità: quella di assistere a due spettacoli teatrali, provenienti da Edimburgo, recitati nella loro lingua originale. 

Si comincia con “A YOUNG WOMAN WHO LIVED IN A SHOE”, scritto e diretto da Laura Pasetti, che va in scena mercoledì 7, giovedì 8 e venerdì 9 marzo alle ore 10.30. Ispirato ad un’antica filastrocca inglese che parla di un’anziana donna costretta a vivere con i suoi figli dentro ad una scarpa, lo spettacolo racconta l’analogo disagio vissuto da una giovane emigrante che fuggendo dalla sua terra, affronta un lungo viaggio, pieno di insidie per cercare un luogo dove poter vivere sicura e protetta. Le recite di questo spettacolo sono riservate alle scuole.

Si prosegue con “A BENCH ON THE ROAD”, stessa autrice e regista, che va in scena giovedì 8 marzo alle 19.30 e venerdì 9 marzo alle 20.30. Una raccolta di storie vere, di donne immigrate in Scozia fra metà ‘800 e il secolo scorso. Storie autentiche, raccontate attraverso una sequenza di quadri che sottolineano eventi fondamentali: la Grande Guerra, l’ascesa del Fascismo, la Seconda Guerra Mondiale, per uno spettacolo di forte impatto visivo accompagnato da musiche italiane e scozzesi.

Laura Pasetti è un’attrice, regista e docente, diplomata alla Scuola di Teatro diretta da Giorgio Strehler nel 1990.

“A YOUNG WOMAN WHO LIVED IN A SHOE” e “A BENCH ON THE ROAD”, prodotti da Charioteer Theatre e Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa, offrono agli studenti un percorso didattico sul tema dell’immigrazione e al pubblico di tutte le età, la preziosa occasione di assistere alla messa in scena di testi teatrali recitati in madre lingua.

Entrambi gli spettacoli sono fuori abbonamento. Biglietti: intero €15, ridotto €12, studenti €10.

Per informazioni e prenotazioni 010/5342302 o a.balestra@teatrostabilegenova.it

Commenti