Passa ai contenuti principali

ACADEMY AWARDS - Prima Nazionale il 9 marzo 2018







Teatro Stabile di Roma 
presenta

ACADEMY AWARDS


Prima Nazionale 9 marzo 2018
Ancora in scena il 10 e 11 marzo

Teatro Stabile di Roma@
Via Assisi 33, Roma

Regia di Giorgia Mazzucato

Con Maria Beatrice Alonzi, Francesco Guglielmi, Davide Guzzardi, Clarissa Ciaccio, Paola Campagna, Francesca Di Vetta, Simona Faustino Ventapane, Andrea Frattali, Lorenzo Giovannetti, Francesca Mareggiato, Pamela Placitelli, Stefania Nocca,

Maria Teresa Robusto, Elena Rossetto, Laura Rotalinti, Giovanni Salvatori,

Michaela Torricella e Marco Valeri

Luci di Andrea Vannini


“ACADEMY AWARDS” è una delle nuove produzioni della stagione 2017/18 del Teatro Stabile di Roma®, che, per quest’anno, ha scelto di affrontare grandi progetti nazionali ed internazionali.

Lo spettacolo è una rocambolesca corsa all’Oscar, incredibilmente divertente, coinvolgente, interattivo per il pubblico e tutto da ridere.

Immaginate di poter partecipare alla notte degli Oscar. Quella che vedete in televisione e che vi incolla allo schermo.

Immaginate di poter decidere voi i titoli delle pellicole vincitrici, di deciderne il genere e di dirigerne anche degli estratti: sarete voi i registi!

Immaginate di potervi sedere in platea e di assistere, davanti a voi, alla premiazione più importante del mondo dello spettacolo.

Immaginate di veder sul palco interpretati dal vivo, uno dopo l’altro, spezzoni dei film premiati per Miglior film, Miglior Sceneggiatura, Migliori effetti speciali, Miglior attore protagonista, e tanti altri…

Immaginate di poter inventare il vostro regista perfetto e poterlo intervistare.

Hollywood non è mai stata così vicino.

Questo è Academy Awards, la vostra notte degli Oscar.

In scena anche Francesco Guglielmi, finalista Premio Hystrio alla Vocazione 2017; Maria Beatrice Alonzi, definita dalla AFP, l’agenzia di stampa internazionale “La digital Artist Italiana”, attrice e regista riconosciuta per il suo impegno nel sociale, marketing strategist da 4 milioni di click, famosa per le sue interpretazioni diventate virali da milioni di views sul web.

Lo spettacolo è ideato e diretto da Giorgia Mazzucato, attrice autrice e regista allieva, tra gli altri, di Dario Fo e Franca Rame, vincitrice con i suoi spettacoli originali di moltissimi premi nazionali e internazionali, tra i quali ricordiamo, lo scorso luglio, l’ambito Best & Outstanding International Artist al San Diego Fringe Festival 2017, San Diego, California.

“Academy Awards” è una produzione del Teatro Stabile di Roma®


La SITI®

Durante il 2018, gli attori e allievi de La SITI® (la scuola e casa di produzione del Teatro Stabile di Roma®) saranno in scena in California a Luglio per il San Diego Fringe Festival e a New York, all’interno del prestigioso contesto della Casa Italiana Zerilli Marimò nella rinomata Università dello stato New York: la NYU. Contestualmente, anche il metodo di insegnamento de La SITI®, il Metodo MIT® (primo metodo al mondo codificato nello studio dell’improvvisazione teatrale), con il quale vengono preparati gli attori alla messa in scena di format come Godot, verrà portato come materia di insegnamento al dipartimento di Linguistica Italiana dell’NYU proprio dalle sue founder: Giorgia Mazzucato (Direttore Artistico del Teatro Stabile di Roma® e Direttore Didattico de La SITI®) e Maria Beatrice Alonzi (Direttore Esecutivo del Teatro Stabile di Roma® e de La SITI®)


Teatro Stabile di Roma®


Via Assisi 33, Roma

Info 0692919708

info@teatrostabilediroma.it


Venerdì 9 - Sabato 10 marzo ore 21:00

Domenica 11 marzo ore 18:00



BIGLIETTI:

Intero 15 €

Ridotto 12€ (prenotando via mail a biglietti@lasiti.it)

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d