Passa ai contenuti principali

Cyrano il Teatro presenta "Piccola città"


Cyrano il Teatro
presenta

Piccola città

di T. Wilder

regia Ettore Falzetti

adattamento di Ettore Falzetti e Elena Tomba

con Simona De Leo, Valerio De Negri, Patrizio De Paolis, Maria Chiara Trabberi, Federica Falzetti, Ettore Falzetti, Aurora De Paolis, Simone Luciani, Chiara Tranquilli, Angelo Lucignani, Sacha Pilara, Sara Gianvincenzi, M° Giovanbattista Bonavera, Lucia Scaggiante, Gianluca Mola, Enrico Maria Falconi

24 – 25 febbraio 2018

“Scegli un giorno senza importanza. Anzi, scegli il giorno meno importante della tua vita. Anche così, sarà importante abbastanza…”

Piccola Città di Thorton Wilder (1938) è una commedia teatrale divisa in tre atti e ambientata in una piccola città americana del New Hampshire, Grover’s Corners. Qui vivono le famiglie Webb e Gibbs, i cui figli Emily e George, dopo anni di lunga amicizia, si innamorano e si sposano. La loro è un’esistenza del tutto ordinaria, come quella dei concittadini. La semplicità e la ripetitività delle situazioni di vita rappresentate nei primi due atti sono infatti assolute. Sembra davvero che a Grover’s Corners non accada nulla di significativo o tale da catturare la curiosità dello spettatore: colazioni preparate la mattina presto, interrogazioni a scuola, passanti che discutono del freddo e della pioggia, prove di canto in chiesa. Anche la relazione tra i due protagonisti appare del tutto convenzionale, così come il loro matrimonio.

Ma Piccola Città non è la semplice storia di un paesino della provincia americana di inizio ‘900. E’ molto di più. Lo si capisce nel terzo ed ultimo atto, quando uno dei due giovani sposi muore e una volta nell’aldilà chiede e ottiene di rivivere un giorno qualunque della propria vita a Grover’s Corners. A questo punto, quella che fino a prima era parsa una commediola leggera si tinge improvvisamente di dramma, trascinando lo spettatore in uno stato di turbamento interiore e di sconforto.

Piccola Città è un piccolo capolavoro sul valore inestimabile della quotidianità. L’autore ci invita ad apprezzare e godere la vita nelle piccole cose, nei gesti ripetuti, nelle situazioni più consuete e prevedibili, nei momenti più ordinari. Il monito finale è quello di non sciupare il proprio tempo, prima che sia troppo tardi.
-----------------------

Piccola città

di T. Wilder

24 e 25 febbraio 2018

regia Ettore Falzetti

adattamento di Ettore Falzetti e Elena Tomba

con Simona De Leo, Valerio De Negri, Patrizio De Paolis, Maria Chiara Trabberi, Federica Falzetti, Ettore Falzetti, Aurora De Paolis, Simone Luciani, Chiara Tranquilli, Angelo Lucignani, Sacha Pilara, Sara Gianvincenzi, M° Giovanbattista Bonavera, Lucia Scaggiante, Gianluca Mola, Enrico Maria Falconi


Teatro Cyrano

Via di Santa Maria Mediatrice 22

24 e 25 febbraio 2018



Orario spettacolo:

sabato ore 21.00

domenica ore 18.00



Biglietti:

poltronissima 20,00 euro

poltrona 15,00 euro

III settore 8,00



Biglietti acquistabili presso il botteghino, nei punti vendita Ciaotickets, oppure al link

https://www.ciaotickets.com/location/teatro-cyrano-roma



Riduzioni, abbonamenti e convenzioni al link:

http://www.teatrocyrano.net/spettacoli/abbonamenti.html#.Wj0s_FPhDyM



Orari botteghino:

Dal lun al ven ore 9.00 - 13.00

lun - mart - merc ore 16.00 - 20.00

giov - ven - sab 18.00 -20-00

dom 15.30 - 19.00

Telefono: 3481012415

botteghinocyrano@gmail.com

www.teatrocyrano.net



Parcheggio interno a disposizione

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Tartassati dalle tasse - Biagio Izzo alla Sala Umberto

Produzione Tradizione e Turismo - Ente Teatro Cronaca Produzione esecutiva A.G. Spettacoli BIAGIO IZZO in TARTASSATI DALLE TASSE Scritto e diretto da EDUARDO TARTAGLIA Sala Umberto – dal 5 al 17 aprile 2022 Giulio Andreotti soleva dire che l’Umiltà, che di per sé costituisce una grande virtù, si trasforma in una vera iattura quando gli Italiani la praticano in occasione della loro dichiarazione dei debiti. “Io le tasse le pagherei. Ed anche volentieri! Se solo però poi le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? E quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito concetti del genere? Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, napoletano, imprenditore nel settore della ristorazione: il classico “self made man”, che d