Passa ai contenuti principali

Tre attori in affitto: Ben tornata commedia degli equivoci. - VISTO PER VOI.


C'era una volta un Iraniano, un Romano ed un Napoletano. Può sembrare l'inizio di una barzelletta ed invece sono i 3 protagonisti della nostra storia, 3 attori che si trovano a vivere sotto lo stesso tetto. 

3 Attori squattrinati in cerca di Autore, Nando (Danilo Brugia), Ciro (Pio Stellaccio) e Amir (
Vittorio Hamarz Vasfi) che si trovano costretti a vivere insieme e condividere un appartamento come fanno tantissimi attori oggi, sempre in attesa di un provino o di quella telefonata che stenta ad arrivare.

Anche se apparentemente i 3 sono molto diversi tra loro, nel linguaggio e nella gestualità, una cosa decisamente li accomuna tutti: l'essere bugiardi e cercare di apparire per quello che non sono, attori super impegnati e sempre sul set sia di giorno che di notte. Si scoprirà infatti che per "tirare a campare", Ciro di notte fa il gigolò, Nando accompagna gli anziani al parco mentre Amir fa le letture dei contatori. Insomma come sempre accade in questo tipo di commedie, si portano all'eccesso delle situazioni per raccontare la realtà di oggi, uno spaccato di società dove il regista racconta la difficoltà di attori e attrici di arrivare a fine mese e pagare le bollette ma che non rappresentano altro che le paure e difficoltà di ognuno di noi.
L'importante è apparire e quindi anche se non si fa un provino da anni, fondamentale è essere visibile sui Social Network, postare foto e dirette Facebook per un like in più e qualche visualizzazione che ti da la sensazione di essere ancora "vivo" ed amato.


L'arrivo dell' Acting Coach Andrea (Noemi Giangrande), preparatrice bravissima e bellissima, porterà un pò di scompiglio in casa. Chiamata per preparare i 3 ad eventuali nuovi provini, Nando, "coatto" romano e Ciro, "provolone partenopeo", cercheranno più che di cogliere le capacità artistiche di Andrea, di cogliere quelle più fisiche ed appariscenti, trascinando il pubblico in risate ed applausi scroscianti, fino ad un lieto fine, dove, per "merito" di una diretta Facebook lasciata per sbaglio accesa, le situazioni da suite comedy famigliari, verranno notate in rete da un "produttore teatrale" che finalmente li ingaggerà per un contratto.

Ben tornata commedia degli equivoci. 4 bravi attori che con la loro simpatia e capacità trascinano il pubblico in quasi 2 ore di risate e spensieratezza. Regia ben curata da Alessia Izzo ed una scenografia essenziale e giusta per la storia, l'interno dell'appartamento dei 3 protagonisti.

Un applauso va fatto al Teatro Cyrano, da poco ristrutturato e riaperto al pubblico che presenta già una stagione di tutto rispetto. Luogo ideale per questo tipo di commedie, rappresenta una nuova realtà nel cuore di Roma, un piccolo gioiello che siamo sicuro diverrà una realtà Off di grande importanza per questa città.

Claudio Crocetti

Commenti

Post popolari in questo blog

UNA PIATTAFORMA PER PORTARE IN ITALIA OCCASIONI DI STUDIO CON PROFESSIONISTI DA TUTTO IL MONDO

7 marzo workshop di danza con LAYTON WILLIAMS 14 marzo workshop acting through song con JOE VETCH Nasce TAB “The Artist Bridge” un ponte per rendere accessibile la comunicazione tra studenti e artisti italiani con performers e creativi da Broadway e dal West End. Il progetto TAB nasce dall’idea di Giorgio Camandona, (protagonista di musical di successo come Peter Pan il Musical, A Chorus Line, Grease), il regista e performer Mauro Simone (Robin Hood, Grease, performer per Singing In The Rain, Pinocchio il grande musical) Martina Ciabatti Mennell, performer italiana dalla carriera internazionale (We Will Rock You, Trioperas, The Mission) e dal performer inglese Phil Mennell (Aladdin - West End, The Bodyguard, Saturday Night Fever, Newsies) in un periodo in cui la formazione e lo studio delle discipline artistiche e teatrali sono limitati a causa delle restrizioni che impediscono gli spostamenti e quindi lo scambio che spesso è linfa vitale per chi si approccia al m

Teatro Trastevere: Nuovo Progetto Artistico

                                                                                           Associazione Culturale Teatro Trastevere presenta il Nuovo Progetto Artistico   GERMOGLI Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori   COS'E'   È la nostra personale risposta alla riapertura delle strutture teatrali a ridosso della stagione estiva. Un percorso di RICERCA, sia del Teatro Trastevere che degli artisti coinvolti, per riabituare gli spettatori a frequentare gli spazi di condivisione artistica, riabbracciandoci, seppur simbolicamente, attraverso l'arte, portatrice di sana socialità.   MA IN PRATICA   In pratica apriamo il Teatro alle compagnie e ai singoli artisti che, dopo mesi di elaborazione di nuovi contenuti, vogliano finalmente dare viva realtà al proprio progetto. Offriamo 50 ore di RESIDENZA CREATIVA e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio:  “...Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metter

MEDAGLIA D'ONORE A LUCIANO SALCE: FU DEPORTATO NEI LAGER NAZISTI

Per anni è gli è stata attribuita l'adesione alla Repubblica di Salò. Luciano Salce non è mai stato un repubblichino. Una battaglia condotta dal figlio Emanuele per portare alla luce la verità che si conclude con una Medaglia D'Onore. Sono state consegnate il 28 gennaio dal prefetto di Roma dott. Matteo Piantedosi, presso la sala “Di Liegro” di Palazzo Valentini, le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno subito la deportazione e l'internamento nei campi nazisti dal 1943 al 1945. Tra questi Luciano Salce il regista, attore e autore scomparso nel 1989 e protagonista di una delle epoche più feconde dello spettacolo italiano. Un riconoscimento di grande valore che rappresenta l'ultimo tassello di una ricerca di verità che si è contrapposta all’informazione disinformata di alcuni settori dell’opinione pubblica che negli ultimi tempi, evitando accuratamente di confrontarsi con fonti e documentazioni evide