Passa ai contenuti principali

In primo piano

Gabriele Cirilli conduce il terzo evento in live streaming #unastoriaperlabruzzo

  Uscite di sicurezza: torna #unastoriaperlabruzzo con il terzo appuntamento domenica 25 aprile alle ore 18 in live streaming Fil rouge della convention show sarà lo scrittore abruzzese Ignazio Silone e proprio ad una delle sue opere più famose si ispira il titolo del terzo appuntamento “Uscite di sicurezza”, per approfondire tematiche tanto attuali quanto di stimolo per il futuro: dal valore della libertà, alla ricerca delle soluzioni, dall’evasione ai beni primari, dalla salute al ruolo delle donne, alla musica. “Uno zibaldone che rimarca ancora una volta lo stile di “Una storia per l’Abruzzo” – commentano gli ideatori Gabriele Cirilli, Paolo Esposito e Sara Vinciguerra – e quella necessità di ascoltare visioni differenti, unendo settori apparentemente lontani, ma che insieme danno la visione per il futuro. E’ stato quindi naturale dedicare questa terza puntata ad “uscite”, al plurale, e a quel viaggio che traccia la strada per individuarle, in una giornata come quella del 25 apr

"Stai all'occhio" e raccolta fondi Opera Liquida


Opera Liquida
in collaborazione con Direzione della Casa di Reclusione Milano Opera
Amministrazione Penitenziaria Provveditorato Regionale della Lombardia

STAI ALL’OCCHIO

Progetto di prevenzione dei comportamenti a rischio nei giovani

Giovedì 25 gennaio 2018 – ore 10
Teatro Stabile in Opera – Casa di Reclusione Milano Opera
Via Camporgnago, 40 - Milano

ADOLESCENTI IN CARCERE A LEZIONE DI LEGALITA’

Giovedì 25 gennaio alle ore 10.00 presso il Teatro Stabile in Opera (Casa di Reclusione Milano Opera) si svolgerà uno Stai all’occhio molto speciale, alla presenza di 120 ragazzi del Liceo Scientifico Bottoni di Milano.

Nato nel 2013 all’interno del Laboratorio Teatrale che Opera Liquida conduce nella Casa di Reclusione di Milano Opera, Stai all’occhio è un progetto di prevenzione dei comportamenti a rischio nei giovani ed è il frutto della maturazione dei componenti del gruppo stesso, che negli anni hanno sentito l’esigenza di mettere a servizio delle nuove generazioni alcune riflessioni relative alla propria esperienza e alle conseguenze dei propri atti scellerati.

La forza dell’intervento dello Stai all’occhio risiede nel fatto che gli attori reclusi che vi partecipano sono i veri e propri tutor dell’incontro. Sono gli adulti finalmente ascoltati, nessun adolescente potrà mai dire loro: “Tu che ne sai?”. Portano la loro viva testimonianza di persone che hanno sbagliato e mettono l’accento sulle conseguenze che vivono quotidianamente e che non si concludono con il fine pena.

“Noi in teatro stiamo bene, è la nostra bolla, ridiamo, ci divertiamo, scopriamo noi stessi e cerchiamo di ricostruirci. Ma non farti ingannare, 6 ore alla settimana in un tempo sospeso molto più lungo. Rinunciare alla libertà in cambio di cosa? Noi siamo in tempo per cambiare, tu che sei in tempo per tutto: Stai all’occhio!” Questo in sintesi il messaggio lanciato dagli attori reclusi.

Per l’occasione apriremo l’incontro con “Undicesimo comandamento: uccidi chi non ti ama” il nostro spettacolo contro la violenza sulle donne, dopo il successo riscosso anche lo scorso 25 novembre, in occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulle donne al MIUR Ministero Istruzione, Università e Ricerca a Roma, in un evento organizzato congiuntamente al Cortile dei Gentili.

E’ in corso una campagna di raccolta fondi su EPPELA per permetterci di continuare a realizzare spettacoli, organizzare Festival nel carcere e in Idroscalo, avviare percorsi di accompagnamento e inserimento lavorativo dei detenuti sul territorio. Un piccolo aiuto da parte vostra, fondamentale per continuare a sognare. https://www.eppela.com/operaliquida



Contatti: - operaliquida@gmail.com

Commenti