Passa ai contenuti principali

In primo piano

NASCE L' ASSOCIAZIONE STEFANO D'ORAZIO

                                                           Ad un anno dalla scomparsa di uno dei più amati artisti italiani   NASCE L’ASSOCIAZIONE STEFANO D’ORAZIO   UN PROGETTO RIVOLTO A GIOVANI ARTISTI DI TALENTO   «Vorrei poter contribuire ad accendere degli entusiasmi e delle attenzioni verso qualcuno che meriti una storia di successo fortunata come la mia» Stefano D’Orazio     Ad un anno dalla scomparsa di un grande artista, che insieme ai Pooh ha fatto la storia della musica italiana nasce l’Associazione Stefano D’Orazio, un progetto rivolto a giovani artisti di talento. Lo scopo dell’Associazione è quello costituire un polo di eccellenza nel settore artistico-musicale-imprenditoriale, un’accademia di alta formazione professionale ed imprenditoriale per giovani artisti, quale strumento di integrazione sociale e culturale, con potenziale innovativo e di crescita per il sistema economico, occupazionale e sociale. Associazione Stefano D’Orazio si pone come obiettivo quello di organi

RITORNANTI: recital tratto da Spiritilli - Rondò - Cartesiana



Spazio Teatro NO’HMA Teresa Pomodoro
Stagione 2017/2018
Passione: fuoco della vita
presenta

ENZO MOSCATO
in

RITORNANTI

recital tratto da Spiritilli - Rondò - Cartesiana

Mercoledì 13 e Giovedì 14 Dicembre 2017

Inizio spettacolo ore 21.00

con
ENZO MOSCATO

e con GIUSEPPE AFFINITO

Regia ENZO MOSCATO

Produzione Compagnia Teatrale di Enzo Moscato e Casa del Contemporaneo

Mercoledì 13 e Giovedì 14 Dicembre (ore 21) lo Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro continua ad esplorare i diversi linguaggi scenici dedicati alla Passione, tema portante della stagione 2017/2018, ospitando un artista grandissimo quale è Enzo Moscato, autore, regista e interprete che continua a dimostrare un'instancabile forza di commuovere e di frugare la vita più nascosta in noi.

Enzo Moscato, considerato il capofila di quella «nuova drammaturgia napoletana» sviluppatasi negli anni Ottanta con un teatro scritto e interpretato in forme coraggiosamente inconsuete, sarà protagonista e regista di “Ritornanti”, recital nato da un composit di brani e letture tratte da tre testi dello stesso Moscato: Spiritilli, Rondò e Cartesiana.

Ritornanti è un titolo preso a prestito da Anna Maria Ortese, che con questo nome descrive i folletti, gli spiritilli, che abitano la città di Napoli; ma sta anche a significare il ritorno ossessivo degli stessi temi. È, secondo le parole dell'autore, un modo di portarsi dietro “le proprie masserizie ideologiche e grammaticali”, perché “nessuna parola già detta andrebbe abbandonata mai, in teatro. Nessun movimento, nessun gesto, nessun respiro, già vissuti, dovrebbero essere considerati finiti, de-finiti, esautorati. Morti”

Ritornanti offre uno straordinario appuntamento con l’arte drammaturgica raccontando storie a metà tra il fantastico e il grottesco, narrate con una lingua che è un “babelico incrocio di vari idiomi, napoletano, francese e spagnolo”.

Una vera occasione per il pubblico milanese di assistere ad uno degli spettacoli più fortunati di Enzo Moscato, tra le voci più significative del teatro italiano di oggi, inventore di una lingua arcaica ma allo stesso tempo modernissima, un plurilinguismo tutto suo che lo hanno imposto all’attenzione della critica e del pubblico di tutto il mondo.

*************************************


INFORMAZIONI AL PUBBLICO

SPAZIO TEATRO NO’HMA TERESA POMODORO | via Andrea Orcagna 2 – 20131 Milano


Ingresso libero e gratuito con prenotazione obbligatoria

Infoline: 02.45485085 / 02.26688369 (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.30)


Commenti