Passa ai contenuti principali

In primo piano

NASCE L' ASSOCIAZIONE STEFANO D'ORAZIO

                                                           Ad un anno dalla scomparsa di uno dei più amati artisti italiani   NASCE L’ASSOCIAZIONE STEFANO D’ORAZIO   UN PROGETTO RIVOLTO A GIOVANI ARTISTI DI TALENTO   «Vorrei poter contribuire ad accendere degli entusiasmi e delle attenzioni verso qualcuno che meriti una storia di successo fortunata come la mia» Stefano D’Orazio     Ad un anno dalla scomparsa di un grande artista, che insieme ai Pooh ha fatto la storia della musica italiana nasce l’Associazione Stefano D’Orazio, un progetto rivolto a giovani artisti di talento. Lo scopo dell’Associazione è quello costituire un polo di eccellenza nel settore artistico-musicale-imprenditoriale, un’accademia di alta formazione professionale ed imprenditoriale per giovani artisti, quale strumento di integrazione sociale e culturale, con potenziale innovativo e di crescita per il sistema economico, occupazionale e sociale. Associazione Stefano D’Orazio si pone come obiettivo quello di organi

RI-CHIAMERÒLLA MILANO - Prima Nazionale

Foto Elena Savino
RI-CHIAMERÒLLA MILANO

Banditrice, hostess e pifferaia Marta Maria Marangoni (voce, flauto dolce e ammennicoli)

Nocchiero, autista del pullman e pianolista Fabio Wolf (voce, piano, fisarmonica e strumenticoli)

Aiuto da casa Leonardo Manera

Produzione Minima Theatralia in collaborazione con Teatro della Cooperativa

Frenetica? Bisbetica. Digestiva? Aperitiva. Orizzontale? Verticale. In una parola sola: Milano!

Dopo aver peregrinato nelle periferie, i Duperdu tornano con nuove e antiche storie sulla città e, nell'inedita veste di proteiformi guide turistiche, accompagnano il pubblico alla scoperta di leggende, curiosità e aneddoti sconosciuti (o quasi): Belloveso, il drago Tarantasio, la cascina California, il genio di Leonardo.

Oltre ai brani originali del noto ciclo epico-didattico Chiameròlla Milano si assaporano nuovi manicaretti musical-poetici, rivisitati e confezionati a puntino per l’occasione e confluiti in un inedito progetto sempre aperto a nuove suggestioni:

Dall'estro compositivo del maestro Fabio Wolf, a cui si unisce, per la vita e per l’arte, la sensibilità teatrale dell’attrice-cantante Marta Maria Marangoni in un tour cultural-simbolico-utopistico fra le strade e le vite della città, in cui il duo perduto per definizione smarrirà la via maestra e, di fronte a ogni bivio, sarà obbligato a chiedere l’aiuto da casa.

Note della compagnia

Il mitico Maestro Wolf al pianoforte, in compagnia galante e cantante dell’attrice Marta Maria Marangoni, qui nell’inedita veste di proteiformi guide turistiche accompagneranno il gentil pubblico in un tour fra canzone e narrazione, alla scoperta di leggende, curiosità e aneddoti sconosciuti (o quasi): Belloveso, il drago Tarantasio, la cascina California, il genio di Leonardo, il risotto giallo e molti altri.
Dalla letteratura al bancone del bar, dalla canzone popolare alla citazione dotta, in un nuovo genere che pesca a piene mani dall’intero panorama musicale, rivisitandolo con una cifra inconfondibile: progressive? No, regressive. Oltre ai brani originali che compongono il noto ciclo epico-didattico del duo Chiameròlla Milano − rivisitati e confezionati a puntino per l’occasione − il pubblico potrà assaporare nuovi manicaretti musical-poetici, confluiti in questo progetto in continuo divenire e sempre aperto a nuove suggestioni e spunti: Ri-chiameròlla Milano.
Dall’estro compositivo del maestro Fabio Wolf, a cui si unisce, per la vita e per l’arte, la sensibilità teatrale dell’attrice-cantante Marta Maria Marangoni un omaggio alla mediolanità di ieri, di oggi e di domani. Un tour cultural-simbolico-utopistico fra le strade e le vite della città, in cui il duo perduto per definizione smarrirà la via maestra e, di fronte a ogni bivio, sarà obbligato a chiedere l’aiuto da casa. A rispondere Leonardo Manera: dove ci porterà? Sarà provvidenziale? La risposta sarà esatta?
Ma in tutto questo… cosa c’entra Mao-Tse-Tung?

I DUPERDU sono stati tra i protagonisti, in qualità di attori e compositori, delle musiche originali di OPERA PANICA di Alejandro Jodorosky al Teatro Franco Parenti con la regia di Fabio Cherstich. I Duperdu sono Marta Maria Marangoni (voce e flauto dolce) e Fabio Wolf (piano e voce), battezzati così dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei GUFI, per il quale si esibiscono come gruppo di supporto a Il mio concerto per Brassens. Hanno registrato il loro primo album “CHIAMERÒLLA MILANO” per l'etichetta Terzo Millennio con il contributo del Maestro Tony Cercola, percussionista di Edoardo Bennato e Pino Daniele.
----------------------------------------------

8 – 17 DICEMBRE 2017

Orari da martedì a sabato > 20.30
giovedì > 20.30 – BIGLIETTO UNICO €10

domenica > 17.00

lunedì riposo

PREZZI: intero 18 euro – ridotti 15/9 euro
www.teatrodellacooperativa.it - Via Hermada 8, Milano – tel. 02.6420761

Commenti