Passa ai contenuti principali

In primo piano

Trani Teatro Clown. L'Intervista al direttore artistico Santo Nicito.

  E' stata una prima edizione di grande successo quella del Trani Teatro Clown Festival Internazionale che dal 6 all'11 luglio ha rallegrato la città di Trani con spettacoli, incontri, laboratori e workshop tutti incentrati sulla figura del Clown. Tantissimi i partecipanti per un'edizione che ha rappresentato solo l'inizio di una nuova avventura che continuerà anche d'inverno nella bellissima città pugliese. Abbiamo intervistato Santo Nicito direttore artistico della Rassegna.       E' terminato da poco il Trani Teatro Clown qual è il bilancio di questa esperienza? Assolutamente positiva! I numeri sono dalla nostra parte, questo dimostra che l’offerta messa in campo ha   suscitato curiosità e interesse. Questa prima edizione del Trani Teatro Clown Festival Internazionale è stata la realizzazione di un sogno. Un vero miracolo! Abbiamo gettato le basi per quello che già da settembre, per la seconda edizione, speriamo e vogliamo sia un progetto molto più

LA REGINA DELLE NEVI


LA REGINA DELLE NEVI

liberamente tratto dalla fiaba di Hans Christian Andersen

adattamento di Simonetta Checchia

con Noa Zatta e Camilla Curiel

regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi

TEATRO L'AURA di Roma dal 3 al 7 gennaio

Sarà la compagnia Numeriprimi ad inaugurare il nuovo anno al Teatro L'aura con La Regina Delle Nevi. L'omonima fiaba di Hans Christian Andersen, sarà in scena dal 3 al 7 gennaio e vedrà sul palco due giovanissime attrici: Noa Zatta, già nota per il ruolo di Stella Morrison nel Ragazzo Invisibile e ne Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione, in questi giorni nei cinema e la danzatrice Camilla Curiel. L'adattamento del testo è stato curato da Simonetta Checchia che ha firmato la regia con Bruno Secchi.

Si tratta della “cover” di una delle più famose fiabe dello scrittore danese Hans Christian Andersen: è la storia di due bambini legati da una profonda amicizia, Gerda e Kay, fino al giorno in cui una scheggia dello specchio costruito dal diavolo per seminare la discordia tra gli uomini entra nell’occhio di Kay. Da quel momento in poi per lui il mondo perderà tutta la bellezza, fino al giorno in cui, durante una nevicata, il ragazzo legherà la sua slitta a quella di una misteriosa dama vestita di bianco che lo porterà via con sé. Così Gerda si metterà in viaggio per andarlo a cercare, camminando fino ai freddi ghiacci del nord per ritrovare il suo amico. Tutto lo spettacolo è raccontato in prima persona dalla Regina delle Nevi, che vive prigioniera in una gabbia di luci da cui emerge a tratti il racconto della fiaba, a tratti un altro racconto, quello della sua propria origine. Tra rimandi mitologici e poetici alla fine scopriremo il vero nome della Regina, Persefone. Il racconto è accompagnato anche da un’altra presenza, che, danzando, a tratti attraversa col corpo i vari momenti della narrazione, a tratti interagisce con la Regina stessa. Lo spettacolo, composto anche da intensi momenti di parti fisiche, accorpa due giovani talenti tra parola e movimento, simbiotiche e felicemente calate l’una nell’arte dell’altra. Le protagoniste sono due adolescenti e la particolarità di questa produzione consiste proprio nell’essere uno spettacolo per adulti ma interpretato da due ragazze. Una favola adatta a grandi e piccini in un allestimento tecnologico ricco di luci e magia.

I movimenti scenici di Nicoletta Cabassi, la scenografia e le luci di Bruno Secchi, l’audio di Giovanni Pigino, i costumi di Amelia Barone.
------------------------------------------------------
La Regina Delle Nevi

liberamente tratto dalla fiaba di Hans Christian Andersen

adattamento di Simonetta Checchia

con Noa Zatta e Camilla Curiel

regia di Simonetta Checchia e Bruno Secchi

Movimenti scenici Nicoletta Cabassi

Scenografia e Luci Bruno Secchi

audio Giovanni Pigino

Costumi Amelia Barone



Teatro L'aura

vicolo di Pietra Papa

dal 3 al 7 gennaio 2018

dal mercoledì al sabato ore 21.00 e domenica ore 18.00

info e prenotazioni 06.83777148 oppure 346.4703609

o scrivendo a nuovoteatrolaura@gmail.com

Commenti