Passa ai contenuti principali

In primo piano

Tornano in scena "I Nuovi Tragici"

            I NUOVI TRAGICI monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva TEATRO MARCONI  18/19/20 GIUGNO 2021 Tornano in scena I Nuovi Tragici. La rassegna nata nel 1990 arriva sul palco del Teatro Marconi il 18, 19 e 20 giugno 2021. Si tratta di monologhi scritti e diretti da Pietro De Silva portati in scena da giovani attori che partecipano al Festival. A presentare la serata due ospiti d'eccezione: Marco Simeoli e Bruno Maccallini. Una storica rassegna dunque a cui hanno partecipato circa ottanta attori fra i quali Enrico Brignano, Flavio Insinna, Neri Marcorè, Valerio Aprea, Massimiliano Bruno, Paola Cortellesi, Francesco Pannofino, Paola Minaccioni, Massimiliano Bruno, Valerio Aprea e tanti altri Il termine NUOVI TRAGICI è dichiaratamente ironico. Si tratta di una serie di monologhi sotto forma di casi clinici singolari. Individui disperati che cercano conforto, confessando in pubblico le loro piccole e grandi manie. Si prende di mira la follia e i suoi derivati, con occhio

CENTRIFUGO SENZA RISPETTO - Miscellanea di Racconti


Avviso ai Soci

L'Associazione Culturale Teatro Trastevere in collaborazione con Kirolandia
presenta

La Presentazione del libro

CENTRIFUGO SENZA RISPETTO

Miscellanea di Racconti di ANDREA ALESSIO CAVARRETTA
AUGH! Edizioni

La difesa e l'accusa del libro sono affidate a PAOLO GRESTA e RAFFAELLA CERES - The Parallel Vision

Il cancelliere GIOVANNI PALMIERI - Kirolandia

La giuria popolare IL PUBBLICO

Testimonianze imprevedibili da parte di VANIA LAI

Lo stesso autore ANDREA ALESSIO CAVARRETTA deporrà con stralci di racconti

Un grazie al giudice supremo: il direttore MARCO ZORDAN


DOMENICA 12 NOVEMBRE 2017, ore 20.30
TEATRO TRASTEVERE
Via Jacopa de' Settesoli, 3 - Roma

Sedici situazioni paradossali raccontate in modo dissacrante e fantasioso, spesso pensate per strappare un sorriso un po’ amaro oppure un leggero brivido di paura o di ansia inquietante, per farsi attraversare da un’epidermica riflessione e da una leggera sensazione onirica .

Una centrifuga potente di idee, argomenti, pseudo-concretezze disegnate con una penna intinta nell’assurdo ma molto verosimile.

Così seduta nella sua postazione del call-center una giovane operatrice sogna di scagliare la sua ira contro la sempre invisibile responsabile, una famiglia apparentemente per bene organizza una gita al lago per uccidere l’anziana e scomoda nonna, oppure una fanciulla intrappolata nella sua quotidianità materializza dentro casa situazioni assurde per risolvere conflitti interiori ed esteriori. Questo e molto altro nella brillante raccolta di racconti Centrifugo senza rispetto di Andrea Alessio Cavarretta.

- Ingresso Gratuito -

3668211270 www.aughedizioni.it 3388940447

Commenti