Passa ai contenuti principali

WHAT A FEELING!!! - VISTO PER VOI


Gli anni '80 colpiscono ancora e lo fanno ancora una volta a teatro. Dopo Footloose, grande successo della scorsa stagione teatrale, Stage Entertainment e Full House Entertainment portano in scena al Teatro Nazionale CheBanca! Flashdance il musical, traduzione, adattamento e regia firmati da Chiara Noschese.

(Tutte le informazioni nel precedente articolo
 FLASHDANCE - IL CAST E VIDEO DELLO SHOWCASE


Essendo anche io figlia degli anni '80, ho diversi miti che porto con me, e Flashdance è uno di questi, perchè la storia di questa ragazza arriva in me come uno specchio di una mia esperienza personale... ma questa è un'altra storia!

Una colonna sonora da brivido arricchita da brani inediti, un copione nuovo e nuovi personaggi arricchiscono la storia di Alex, operaia saldatrice di giorno e ballerina in un locale notturno la sera, che sogna di entrare a far parte della prestigiosa accademia di ballo di Pittsburgh.




Un copione studiato per dare a ogni personaggio il giusto spazio nella storia e, punto di forza ovviamente, sono le scene di ballo assolutamente accattivanti e piene di energia.

Una storia che parla di una donna, della sua vita e del suo sogno e chi, meglio di una donna, poteva dirigerlo! Chiara Noschese firma la sua prima regia di un importante titolo internazionale e lo fa con grande stile mettendo in rilievo quei dettagli che fanno la differenza e vanno a toccare lo stato emozionale del pubblico e distinguono l'esperienza di una grande artista.




Con lei un team creativo tutto italiano di grande valore: Marco Bebbu (coreografo), Angelo Racz (direttore musicale), Gabriele Moreschi (set designer), Francesco Vignati (light designer) e Armando Vertullo (sound designer).

E poi c'è lei... Alex! Valleria Belleudi cheoltre ad essere una ballerina strepitosa, mostra grinta, passione, entusiasmo e una presenza scenica che lascia l'attenzione puntata su di lei. Bellissima anche in coppia con il bravissimo (non avevo dubbi) Lorenzo Tognocchi (Nick Hurley).

Nel musical viene dato più spazio, rispetto al film, ad Hannah, la maestra di danza confidente di Alex interpretata da una grandiosa Altea Russo che, in coppia con la sua badante Louise (Lorena Crepaldi) offre punti comici esilaranti, ma anche di grande tenerezza.



Bravissima Elisa Lombardi nel ruolo di Gloria, il simpaticissimo e talentuoso Marco Stabile che interpreta Jimmy ed è sempre un piacere rivedere sul palco Michel Altieri, che in Flashdance è il losco C.C. Un bellissimo gruppo e uno straordinario ensemble.
Nessun nome di rilevo ma tanto talento sul palco e dietro il palco.

Al di là del titolo commerciale, che sicuramente dona allo spettacolo una certa visibilità, Flashdance è riservato sicuramente al pubblico che ha vissuto quell'epoca, ma anche ai giovani di oggi, ai ragazzi che vogliono trovare il loro spazio nella vita e nella società... a tutti, perchè tutti abbiamo un sogno da sognare e da realizzare. 

Questa sezione si chiama "Visto per voi" e vuole essere uno spazio dove condividere gli spettacoli visti con gli occhi di chi va a teatro per vedere il teatro, per conoscere una storia e viverla "dal vivo" e, tornare a casa con le riflessioni, i momenti impressi nella mente, la musica che rieccheggia ancora in testa e un'esperienza da ricordare.
Flashdance mi ha dato quello che cerco. What a feeling!!!




CAST ARTISTICO


VALERIA BELLEUDI - ALEX OWENS

LORENZO TOGNOCCHI - NICK HURLEY

ELISA LOMBARDI - GLORIA

ILARIA DE ROSA - KIKI

ROSSELLA CONTU - TESS

MARCO STABILE - JIMMY

ROBERTO VANDELLI - HARRY

MICHEL ALTIERI - C.C.

ALTEA RUSSO - HANNAH

LORENA CREPALDI - LOUISE/MRS. WILDE

RENATO TOGNOCCHI - JOE/ENSEMBLE

GIOVANNI ABBRACCIAVENTO - ANDY/ENSEMBLE

GIANLUCA BRIGANTI - ENSEMBLE

GIORGIA CINO - ENSEMBLE

ALESSANDRA GREGORI - ENSEMBLE

VERONICA LEPRI - ENSEMBLE

ANGELO DI FIGLIA - SWING MALE/DANCE CAPTAIN

GIORGIA ARENA - SWING FEMALE


Fino al 31 dicembre al Teatro Nazionale CheBanca!







Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol