Passa ai contenuti principali

THE WALKING DEAD 8 - SI RIPARTE CON L’EPISODIO 100


Dal 23 ottobre il lunedì alle 21:00 in prima visione assoluta
su FOX (canale 112 di Sky)

L’ottava stagione di THE WALKING DEAD si apre celebrando un grande traguardo: la première coinciderà con il 100° episodio della serie in cui la guerra tra i nostri sopravvissuti e Negan (Jeffrey Dean Morgan) sembra ormai alle porte. Per la vittoria servirà molto di più che trovare nuove armi e nuovi combattenti: Rick (Andrew Lincoln) e il suo gruppo verranno messi alla prova come mai prima d’ora. I sopravvissuti di Alexandria, Hilltop e del Regno dovranno unire le forze contro i loro oppressori, sconfiggendo una volta per tutte i Salvatori e Negan, il loro leader spietato.

The Walking Dead nella scorsa stagione ha visto nascere lo scontro tra i due maschi alpha Rick Grimes e Negan.che a qualche critico ha ricordato i film d'azione anni '80 con Stallone e Schwarzenegger, nei nuovi episodi il confronto fra i due sarà ancora più violento. “Ogni volta che ti giri qualcuno sta sparando a qualcosa o sta facendo saltare in aria qualcos'altro. C'è una quantità di azione che non vedevamo in tv dai tempi dell’A-teamcon almeno 10 esplosioni in ogni episodio”, secondo uno dei protagonisti, Seth Gilliam (Padre Gabriel), intervistato da Entertainment Weekly. Questo a conferma delle novità anticipate nei mesi passati che preannunciavano un notevole cambio di marcia per l’ottava stagione.


Il trailer mostrato al San Diego Comicon prefigura con chiarezza il cambiamento. La prima parte è più introspettiva (sulle note di Music for Pieces of Wood di Steve Reich) ma a metà il ritmo cambia con il sottofondo della canzone Prisoner's Song dei Dropkick Murphys e lo show sembra trasformarsi in un lungo scontro senza esclusione di colpi. Lo showrunner Scott M. Gimple nel corso degli anni ha occasionalmente velocizzato alcuni passaggi del fumetto nella storyline della serie tv, mentre in altre occasioni ha rallentato per approfondire il percorso anche psicologico dei personaggi attraverso l'apocalisse. Ora sembra che il ritmo stia per accelerare di nuovo con conseguenze imprevedibili per i protagonisti.



Una novità della stagione sarà la presenza più massiccia di scene con Rick e Daryl (Norman Reedus), spesso divisi nella scorsa stagione. I fan saranno felici di ritrovare la coppia più amata della serie che lo stesso Andrew Lincoln si è divertito a paragonare a Batman e Robin o Abbott e Costello. Ma il momento che ha fatto più discutere a San Diego è stata la sequenza finale del trailer che vede un Rick barbuto e invecchiato svegliarsi su un letto. Gli autori vogliono forse raccontarci che è stato solamente un sogno? Un modo per annunciare che questa stagione sarà l'ultima? Scopriremo tutto questo nel corso dei nuovi sedici episodi.









http://www.mondofox.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic

Torna a Milano la Baltic Sea Youth Philharmonic, l'orchestra che unisce le diverse tradizioni musicali dei paesi che circondano il Mar Baltico, nella convinzione che la musica non conosca né confini né limiti, sia di natura geografica che di genere. Il tour, realizzato grazie al sostegno di Saipem, debutterà il 10 settembre a Heiden, in Germania, e toccherà, in dieci giorni, nove differenti città in Svizzera, Italia, Danimarca e Polonia. In Italia la Baltic Sea Youth Philharmonic sarà a Milano il 14 settembre nel suggestivo contesto della Basilica di Santa Maria delle Grazie, ospite dell’Associazione Musicale ArteViva, e a Verona il 15 settembre al Teatro Filarmonico per il festival “Settembre dell’Accademia” dove si esibirà per il secondo anno consecutivo. Il pubblico milanese avrà il piacere di applaudire i giovani artisti della Baltic Sea Youth Philharmonic per la quarta volta. L’orchestra, fondata nel 2008 da Kristjan Järvi (affiancato da un prestigioso consiglio di consulent

Rugantino - dal 10 marzo al Sistina!

  Per la gioia del pubblico rivive una pagina indimenticabile della lunga e gloriosa storia del Teatro Sistina: dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, dal prossimo giovedì 10, e fino al 27 marzo, sarà di nuovo in scena, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo, la maschera amara e dissacrante di "Rugantino" dei mitici Garinei & Giovannini. Lo spettacolo, che fonde mirabilmente tradizione e modernità, viene presentato nella sua versione storica originale, con la regia di Pietro Garinei, le splendide musiche del M° Armando Trovajoli, le preziose scene e i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci: un imperdibile ritorno alle radici e un'occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano. Sul palco, la splendida Serena Autieri, ancora una volta straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova

Torna in scena "The Boys in the band". Gabrio Gentilini sarà ancora Donald.

Gabrio Gentilini sarà in scena sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di San Marino con lo spettacolo “The Boys in the Band”, di cui è co-protagonista dalla prima messa in scena italiana del 2019. Nella piece, proposta al pubblico italiano grazie alla traduzione e all’adattamento di Costantino della Gherardesca, che la produce accanto a Giorgio Bozzo, il regista, Gabrio ricopre il ruolo di Donald, un ragazzo di 28 anni, americano e gay, che con la sua presenza a una festa di compleanno tra amici omosessuali in un appartamento di New York a fine anni '60, creerà varie dinamiche all’interno del gruppo, in un crescendo di colpi di scena, tensione, umorismo feroce e riflessioni profonde. Gabrio ha nel suo curriculum esperienze molto importanti nel teatro di prosa e musicale oltre che ruoli in produzioni cinematografiche e televisive nazionali. “Sono veramente contento di portare questo spettacolo nella mia Romagna. Ne amo il testo, così come la sintonia che si crea con i mie colleghi ogni vol